Trama

Un uomo e la figlia viaggiano attraverso le periferie di una società in cui un decennio di pandemia ha spazzato via quasi tutta la popolazione femminile, mettendo in pericolo l'equilibrio del mondo. Mentre il padre si sforza di proteggere l'innocenza della figlia dai pericoli circostanti, i due vedono il loro legame messo in pericolo quando l'uomo è costretto a difenderla a tutti i costi.

Approfondimento

LIGHT OF MY LIFE: L'AMORE DI UN PADRE PER LA FIGLIA

Diretto e sceneggiato da Casey Affleck, Light of My Life racconta la storia di un padre e la sua unica figlia di undici anni che si nascondono tra boschi e case disabitate, dopo che un virus ha sterminato buona parte della popolazione femminile. La giovanissima Rag è costretta ad un vagabondaggio continuo e a fingersi maschio ogni volta che non può evitare il contatto con altri esseri umani, tutti uomini, resi brutali e senza scrupoli dalla mancanza di femmine. L'umanità è sull'orlo del collasso e la natura stessa dei bambini richiede un cambiamento di non poco conto, fatto di innocenze perse e tragedie all'orizzonte.

Con la direzione della fotografia di Adam Arkapaw, le scenografie di Sara K. White, i costumi di Malgosia Turzanska e le musiche di Daniel Hart, Light of My Life si prefigura come una storia familiare distopica mescolando elementi da dramma di sopravvivenza e racconto di formazione. A spiegare meglio la genesi del progetto è stato lo stesso regista in occasione della presentazione del film al Festival di Berlino 2019: "Light of My Life si prefigura come tante cose diverse: è la storia di un padre e di una figlia, una vicenda post apocalittica, un duro confronto tra l'Uomo e la Natura, un racconto di invasione  domestica, una storia di formazione e persino una fiaba. Ma prima di ogni cosa è la storia dell'amore di un padre per una figlia. Da regista, sono attratto da storie che mettono in evidenza le caratteristiche della natura umana. La storia, senza tempo, di un genitore che si dedica anima e corpo al sangue del suo sangue è qualcosa che tutti possono apprezzare e assorbire in maniera del tutto propria. Da padre di due figli, ho raccontato molte storie della buonanotte e, sebbene prendessi spesso ispirazione dalle precedenti, dovevo inventarle ogni volta di sana pianta per non correre il rischio di essere criticato. Per mantenere desta l'attenzione dei miei figli, inizio spesso con un personaggio inedito posto in una situazione impossibile e provo a cercare un percorso narrativo credibile per arrivare a un inevitabile happy end. Light of My Life è come una delle mie storie della buonanotte".

"Light of My Life è un film che mi tocca particolarmente", ha proseguito Affleck. "Ho cominciato a scriverne la storia una decina di anni fa. Con la crescita dei miei figli, ho visto cambiare la mia esperienza di genitore e di conseguenza la mia storia. Dopo aver divorziato, la storia ha finalmente preso la sua forma definitiva. Nonostante tutta la fantascienza presente, Light of My Life è la storia di un genitore single addolorato per il disfacimento del proprio nucleo familiare. Al centro della vicenda vi è una ragazzina di undici anni, un'età in cui si è sul punto di cominciare il proprio percorso verso l'età adulta. L'altro personaggio presente è quello del padre, chiamato semplicemente "papà". L'evento apocalittico che fa precipitare le cose, un concetto appartenente alla fantascienza, ha lo socpo di aumentare la posta in gioco di qualcosa noto sin dalla notte dei tempi: un genitore vuole proteggere la sua bambina e insegnarle come sopravvivere mentre questa vuole difendersi e imparare da sola. Nel mondo che presento, il pericolo è talmente grave che lo scontro tra padre e figlia si trasforma in questione di vita o di morte. Nel creare tale mondo, ho voluto elencare tutte le complesse preoccupazioni che ogni genitore condivide. Come può un padre scoprire che non può proteggere la figlia da tutti i pericoli del mondo? Come reagisce nell'apprendere che il suo compito è quello di insegnarle a difendersi? Come può avere il coraggio di lasciarla andare quando sa che il pericolo è costante e orribile?".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Light of My Life è Casey Affleck, regista, sceneggiatore e attore statunitense. Nato nel 1975 a Falmouth, nel Massachusetts, Affleck è il fratello minore dell'attore e regista Ben, di cui ha seguito i passi sin dalla giovane età: mentre studiava Fisica e Astronomia alla Columbia University, ha… Vedi tutto

Commenti (2) vedi tutti

  • «It's a love adventure»: è un'avventura d'amore. Questa breve frase, pronunciata dalla piccola protagonista sul finire di Light of my Life, definisce quello che con uno slancio di romanticismo potrebbe esserne considerato il genere d'appartenenza: l'amore, in questo caso, è quello dalla portata universale che può unire un padre e una figlia.

    leggi la recensione completa di pazuzu
  • Affleck jr. alle prese con l'esordio nel cinema di finzione (a parte il doc.sul cognato) svolge il suo compitino 'sanza nfamia e sanza lodo':l'ennesima variante apocalittica sulla poetica gucciniana dell'on the road mano nella mano è a corto di fantasia e stavolta ci va di mezzo la suscettibilità epidemiologica della popolazione XX.

    commento di maurizio73
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
7 stelle

Festa del Cinema di Roma 2019 – Alice nella città. Un padre sarebbe disposto a correre qualsiasi sacrificio per proteggere la sua prole. Anche al cospetto di condizioni scoraggianti, anche a costo di non poter trasmettere l’affetto nelle sue forme comuni. D’altronde, per mantenere alta la soglia dell’attenzione, nessun dettaglio deve essere trascurato, nemmeno… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2019 - ALICE NELLA CITTA' - FILM D'APERTURA Una pandemia incontenibile ha praticamente estinto la specie femminile umana, e la società, pesantemente imbarbarita e lasciata a se stessa, senza regole come in un Far West individualista ove la spunta il più forte ed il più astuto, si avvia nemmeno troppo lentamente verso la sua inesorabile estinzione.… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2019
2019

Recensione

supadany di supadany
7 stelle

Festa del Cinema di Roma 2019 – Alice nella città. Un padre sarebbe disposto a correre qualsiasi sacrificio per proteggere la sua prole. Anche al cospetto di condizioni scoraggianti, anche a costo di non poter trasmettere l’affetto nelle sue forme comuni. D’altronde, per mantenere alta la soglia dell’attenzione, nessun dettaglio deve essere trascurato, nemmeno…

leggi tutto

Recensione

pazuzu di pazuzu
7 stelle

    «It's a love adventure»: è un'avventura d'amore. Questa breve frase, pronunciata dalla piccola protagonista sul finire di Light of my Life, definisce quello che con uno slancio di romanticismo potrebbe esserne considerato il genere d'appartenenza: l'amore, in questo caso, è quello dalla portata universale che può unire un padre e una figlia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2019 - ALICE NELLA CITTA' - FILM D'APERTURA Una pandemia incontenibile ha praticamente estinto la specie femminile umana, e la società, pesantemente imbarbarita e lasciata a se stessa, senza regole come in un Far West individualista ove la spunta il più forte ed il più astuto, si avvia nemmeno troppo lentamente verso la sua inesorabile estinzione.…

leggi tutto
locandina
Foto
locandina
Foto
Anna Pniowsky, Casey Affleck
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito