Espandi menu
cerca

Green Wing

2004-2006 Gran Bretagna Comico Channel 4 Terminata
Guida episodi Cast
2 stagioni - 17 episodi
Nessun voto
nd 0
Scrivi recensione

Quanti episodi hai già visto?

Il mondo dei medical drama è uno di quelli più frequentemente presi di mira dalla parodia delle sitcom (vedi Scrubs): in terra britannica ne abbiamo un esempio eclatante con Green Wing, inedita in Italia, due stagioni che si sovrappongono cronologicamente agli anni centrali di Scrubs, dotata di un alto grado di comicità demenziale declinata in modo tipicamente britannico e di un cast formidabile, da Tamsin Greig (Black Books) a Olivia Colman (The Crown), da Mark Heap (Spaced) a Michelle Gomez (Doctor Who).

Green Wing - Di cosa parla

L’East Hampton Hospital Trust è un ospedale pubblico inglese (di finzione) in cui lavorano personaggi assurdi, incompetenti, surreali e a volte disperati, sia nello staff medico che in quello meramente amministrativo. Si va dal medico anestesista sciupafemmine (o presunto tale) alla medica neoassunta che cerca di integrarsi al meglio tra i colleghi prevalentemente maschi; dalla dottoressa affascinante, perfetta e piena di sé alla responsabile delle risorse umane segretamente in una tresca con il radiologo ossessivo e pieno di fetish. Gli intrecci delle relazioni tra tutti i personaggi sono alla base della sitcom, in cui non c’è traccia di storie di puro argomento medico, se non come racconti “di guerra” di alcuni di loro.

I personaggi

Caroline Todd (Tamsin Greig) è l’ultima arrivata tra i medici dell’ospedale, sempre incasinata, sfortunata, insicura e nevrotica. Da quando ha cominciato a lavorare nell’ospedale si è trasferita in un nuovo appartamento, per il quale si è messa in cerca di una coinquilina.

Guy Secretan (Stephen Mangan) è un anestesista arrogante e pieno di sé, per metà svizzero, sedicente sciupafemmine, che subito si mette alle calcagna di Caroline, con risultati imbarazzanti per l’intero staff dell’ospedale e ovviamente per lei stessa.

Macartney, detto Mac (Julian Rhind-Tutt) è un chirurgo affascinante e brillante, che lavora sempre in coppia con Guy, dalla battuta pronta e oggetto delle attenzioni di molte donne nell’ospedale. È praticamente l’opposto di Guy.

Martin Dear (Karl Theobald) è uno specializzando puntualmente bullizzato da Guy (e difeso da Mac), in costante bisogno di affetto, soprattutto dalla madre che glielo nega, e per giunta incapace di superare gli esami per insicurezza e ansia. È drammaticamente innamorato di Caroline dal primo momento in cui la incontra, ma non riesce mai a dirglielo o, le rare volte in cui accade, non è mai preso sul serio.

Angela Hunter (Sarah Alexander) è una pediatra bella, sicura di sé, irritante, che stringe lentamente amicizia con Caroline nonostante lei la sopporti solo a tratti.

Sue White (Michelle Gomez) è la responsabile scozzese dei rapporti tra il personale, di cui si occupa in realtà poco e svogliatamente, dato il suo carattere assolutamente incapace di empatizzare e la sua scarsa attitudine al contatto umano, che la rende completamente insensibile alle lamentele altrui. È follemente innamorata di Mac, che la respinge, ma dimostra interesse anche per altri elementi dello staff, a partire dalla stessa Caroline. È capace di teatrini surreali e slapstick sia da sola che in compagnia di altri personaggi.

Alan Statham (Mark Heap) è un radiologo con molti problemi personali, a partire dalla relazione sessuale con la responsabile delle risorse umane, che la donna cerca disperatamente di tenere nascosta a tutto l’ospedale, con prevedibile scarso successo. È pieno di perversioni che collimano perfettamente con quelle di lei.

Joanna Clore (Pippa Haywood) è la responsabile delle risorse umane dell’ospedale, quasi cinquantenne in crisi di mezza età, sessuomane che lotta disperatamente per cercare di ottenere attenzioni dagli uomini: tutti, eccetto quello con cui ha una relazione segreta, ovvero Alan. In realtà lo disprezza abbastanza, ma anche perché disprezza praticamente tutti, al mondo, a parte chi la degna di attenzioni. È perennemente scostante e respingente con tutto lo staff, fatta eccezione per il responsabile IT, che è il suo sogno erotico costante.

Boyce (Oliver Chris) è uno studente di medicina che segue le lezioni di Alan, che prende in giro costantemente per tutti i suoi piccoli tic e manie e soprattutto perché è perfettamente a conoscenza della tresca con Joanna.

Harriet Schulenburg (Olivia Colman) è una madre di molti, troppi figli (di cui probabilmente ha perso il conto) che lavora in amministrazione e che dimentica costantemente cose, in preda a una distrazione e stanchezza croniche: un figlio a scuola, un documento di lavoro nella cartella di un figlio, la gonna prima di uscire di casa...

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Tamsin Greig (Caroline Todd) è un’attrice britannica di televisione e teatro (premiata con un Laurence Olivier per Molto rumore per nulla), nota per Black Books, Episodes (con Stephen Mangan), Love Soup, Friday Night Dinner (con Mark Heap) e più recentemente Belgravia. Stephen Mangan (Guy Secretan) è un attore e… Vedi tutto

Vedi tutto il cast
Scrivi un tuo commento breve su questa serie

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Guida agli episodi

  1. Prima stagione

    9 episodi Vedi tutto
  2. Seconda stagione

    8 episodi Vedi tutto

Produzione e ricezione

La serie tv Green Wing è composta da due stagioni di nove e otto episodi da 50 minuti.

Ideata e prodotta da Victoria Pile, già creatrice della serie di successo Smack the Pony, è una sitcom britannica commissionata da Channel 4 e prodotta da Talkback. Lo staff di sceneggiatori, che ricalca in gran parte quello di Smack the Pony, è composto da Victoria Pile, Robert Harley (suo marito), James Henry, Stuart Kenworthy, Oriane Messina, Richard Preddy, Fay Rusling e Gary Howe. Pile ha descritto la serie come un mix di commedia, dramma, sketch e soap opera, intendendola idealmente come continuazione di Smack the Pony.

La regia e il montaggio sono di Tristram Shapeero (GLOW, Unbreakable Kimmy Schmidt, Community) e Dominic Brigstocke, sempre in collaborazione con Pile. Caratteristica fondamentale dello stile della serie è la velocizzazione o il rallentamento delle scene per creare un effetto comico.

La serie fu trasmessa tra settembre 2004 e maggio 2006 nel Regno Unito su Channel 4, con eccezione di un episodio inizialmente girato per la seconda stagione, trasmesso a gennaio 2007 come speciale di 90 minuti.

La serie ha da subito ricevuto critiche estremamente positive e premi, ad esempio per la colonna sonora originale, fondamentale per la realizzazione degli episodi, scritta da Jonathan Whitehead (con il nome d’arte "Trellis").

Leggi tuttoLeggi meno

Le stagioni

I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito