Espandi menu
cerca
Tommy Lee Jones
di boychick ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 12 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

boychick

boychick

Iscritto dal 28 gennaio 2016 Vai al suo profilo
  • Seguaci 30
  • Post 26
  • Recensioni 229
  • Playlist 40
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Tommy Lee Jones

Questa Playlist inizia con il riportare i titoli che ho visto (e dei quali ho scritto una recensione) di Tommy Lee Jones, attore e regista statunitense conosciuto da tutti.

4 candidature ai Premi Oscar e Oscar, nel 1994, come migliore attore non protagonista per il film “Il fuggitivo”.

Una carriera molto lunga che continua da decenni, iniziata negli anni '70 (da pellicole quali “Rolling Thunder”, “The Betsy”) e che continua tuttora con ottimi risultati (le sue ultime pellicole quali “Jason Bourne”, “Mechanic: Resurrection” ne sono la prova).

 

Ora, questa Playlist non vuole essere solo un semplice elenco di pellicole nelle quali Tommy Lee Jones ha recitato. Inizio io con il collocare 5 film che ho apprezzato e dei quali ho scritto una recensione. Chi volesse, può aggiungere uno o più film di Tommy Lee Jones, accompagnato da una propria recensione, o semplicemente riportare qualche riga di commento sul film e sulle proprie opinioni personali (positive o negative) in merito alla pellicola.

Perciò, chiunque può dare il proprio contributo (non solamente attribuendo la rilevanza, ma anche riportando una recensione scritta in precedenza o scrivendo un commento sul film) per rendere più personale, più ricca e più completa questa Playlist su uno degli attori più importanti di Hollywood.

 

Ringraziando in anticipo chi contribuirà a questa Playlist, auguro, a tutti, una buona consultazione e un buon proseguimento!

 

Playlist film (aperta ai contributi)

Blown Away - Follia esplosiva

  • Drammatico
  • USA
  • durata 121'

Titolo originale Blown Away

Regia di Stephen Hopkins

Con Jeff Bridges, Tommy Lee Jones, Forest Whitaker

Blown Away - Follia esplosiva
altre VISIONI

In streaming su iTunes

Film di azione che presenta un ritmo elevato, e una tensione che rimane costante per tutta la la durata della pellicola. D'altronde cosa c'è che riesce a far stare con il fiato sospeso più che una bomba pronta ad esplodere da un momento all'altro?... e di bombe il grandissimo Tommy Lee Jones, in questo film, ne ha preparate diverse, tutte pronte ad uccidere, e colpire, chi sta vicino al suo ex amico/rivale Jeff Bridges. Cast e regia di alto livello. La regia è di Stephen Hopkins, mentre nel cast (oltre ai due attori appena citati), spicca Forest Whitaker, attore che apprezzo moltissimo e che mi è piaciuto veramente tanto in “Panic Room”, “The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca”, “L'ultimo re di Scozia”. Quando nel film si è accorto che aveva una bomba nelle cuffie ha dato prova di una grandiosa recitazione... mi trasmetteva la sua sofferenza, la sua ansia, solo con lo sguardo e con gli occhi. Davvero molto bravo.

Per il resto il film è pura azione e thriller. La sua durata è intorno alle due ore, ma nonostante ciò, non c'è proprio tempo per la noia: appena sembra che un pericolo sia scampato, ecco che ne appare subito un altro. Le scene che ho preferito sono quelle in cui il film lavora ai fianchi lo spettatore, giocando sul pericolo/non pericolo e facendo leva su possibili colpi di scena, che fanno sì che lo spettatore rimanga sempre attento.

Molti film contemporanei dovrebbero prendere esempio da un film come questo, così non finirebbero con l'annoiare tutti dopo pochi minuti. Alternanza di scene di azione che tengono con il fiato sospeso, qualche dialogo interessante, ottima sceneggiatura e regia... insomma, un più che sufficiente action movie.

 

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

Il cliente

  • Thriller
  • USA
  • durata 121'

Titolo originale The Client

Regia di Joel Schumacher

Con Susan Sarandon, Tommy Lee Jones, Brad Renfro, Ossie Davis, Mary-Louise Parker

Il cliente
altre VISIONI

In streaming su Amazon Prime Video

Thriller veramente bello e ben realizzato, tratto da un romanzo di John Grisham. Diretto da Joel Schumacher e rappresentato da attori di gran livello: Susan Sarandon, Tommy Lee Jones e un giovanissimo Brad Renfro, quest'ultimo morto nel 2008.

I protagonisti sono loro, e ognuno di questi si è distinto perfettamente nel rispettivo ruolo. Susan Sarandon semplicemente perfetta nelle vesti di avvocato pronta ad aiutare il suo piccolo “cliente”... interpretazione che le è valsa la nomination, nel 1995, al Premio Oscar come migliore attrice protagonista.

Tommy Lee Jones, interpreta, in questo caso il procuratore federale Roy Foltrigg, detto “il Reverendo”, poiché (come detto dalla Sarandon nel film), “cita le sacre scritture in aula e conosce la Bibbia meglio di Dio in persona”. Perfetto nel suo ruolo e buonissima recitazione la sua.

Ottima interpretazione anche di Brad Renfro, soprattutto all'inizio e nelle scene drammatiche ha dato prova di una recitazione incredibile.

Per quanto riguarda il film, dico fin da subito che mi è piaciuto veramente tanto. La pellicola ha una durata di due ore, ma il film ti conquista, ti appassiona e fa sì che lo spettatore non si accorga del passare del tempo. Tutto funziona alla perfezione e il ritmo è alto fin dall'inizio: si entra fin dai primi minuti nel vivo della storia, con l'avvocato che cerca di togliersi la vita e il dramma del protagonista e del fratellino più piccolo. Per tutto il resto la pellicola è un'alternanza di thriller, alcune scene processuali e di dramma. In particolare, al limite del commovente le scene nelle quali la Sarandon parla del suo passato e le scene finali.

Pellicola che consiglio fortemente, a me è proprio piaciuta. D'altronde, la storia è stata tratta dal romanzo di John Grisham, e questo è già una buona presentazione. Così, come altri film tratti dai romanzi dallo scrittore americano (per esempio, “Il Socio”, “Il rapporto Pelican”), anche “Il cliente” non delude, anzi. Oltre alla trama, sono ottime, infatti, sia la sceneggiatura che la fotografia.

 

Rilevanza: 1. Per te? No

Colpevole d'innocenza

  • Thriller
  • USA
  • durata 105'

Titolo originale Double Jeopardy

Regia di Bruce Beresford

Con Ashley Judd, Tommy Lee Jones, Benjamin Weir, Bruce Greenwood, Jay Brazeau, John McLaren

Colpevole d'innocenza
altre VISIONI

In streaming su Netflix

Thriller di fine anni '90 con Ashley Judd e un grande Tommy Lee Jones. Film che entra subito nel vivo, e che conquista fin dalle prime scene lo spettatore, avvolgendolo in un lenzuolo di mistero e di giallo. Ashley Judd ha fornito una recitazione pienamente sufficiente, tenuto conto che le spettava una parte non facile... colui che invece mi ha colpito più che positivamente è Tommy Lee Jones: grande interpretazione la sua. Si è mostrato completamente adatto al ruolo che gli è stato assegnato: perfetto a rappresentare, infatti, l'uomo rigido, intransigente, seccato, inflessibile. Inoltre, molto buona l'idea della regia di farlo comparire verso metà della pellicola... infatti, sono molti i film di questo genere che proprio verso la metà rischiano di abbassare la tensione e di risultare ripetitive. Invece, la scelta di far entrare in scena un attore del calibro di Tommy Lee Jones dopo più di mezz'ora è stata perfetta... e ciò ha permesso di far rimanere alta la tensione, e l'attenzione dello spettatore, per tutti i 100 minuti.

Per quanto riguarda il film, va detto che presenta una trama interessante, con diversi colpi di scena (alcuni più scontati, altri meno) che fanno sì che l'attenzione dello spettatore rimanga alta per tutta la durata della pellicola. Film che scorre veloce e si guarda con vero piacere. Cerca di rimanere il più possibile fedele alla realtà e gli effetti speciali, o inseguimenti rocamboleschi, non ce ne sono. Pellicola ben curata ed interessante, per questo (a chi ancora non l'avesse vista) ne consiglio la visione

 

 

 

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

The Hunted - La preda

  • Azione
  • USA
  • durata 94'

Titolo originale The Hunted

Regia di William Friedkin

Con Tommy Lee Jones, Benicio Del Toro, Connie Nielsen, Jenna Boyd

The Hunted - La preda

Una volta imparato ad uccidere mentalmente, farlo materialmente sarà facile. Difficile, invece, sarà imparare a fermarsi”.

Film che presenta un'ottima fotografia e una cura delle immagini minuziosa (ingrediente non facile da trovare nelle pellicole di azione) e che vede al centro della storia la lotta, gli scontri fisici, tra il maestro veterano L.T. (interpretato da Tommy Lee Jones) e Aaron (interpretato molto bene da Benicio del Toro). Rispetto a molti altri film di azione, non sono i proiettili e gli inseguimenti rocamboleschi in auto a far da protagonisti... alcune scene surreali (purtroppo) ci sono, ma ad occupare una posizione di rilievo sono state le scene nelle quali si vedono i protagonisti pensare alle mosse dell'avversario, a costruirsi le armi... il tutto in un contesto naturale mozzafiato e nel quale prevale un certo senso di sopravvivenza. Il fatto di aver dedicato molta cura alla scelta degli ambienti, l'essersi concentrati molto sulla fase preparatoria degli scontri corpo a corpo più che sul duello in sé, non può che essere un valore aggiunto per la pellicola.

Ora, però, passiamo alle cose negative. Sicuramente, la buona interpretazione di Benicio del Toro, una discreta sceneggiatura e un'ottima fotografia fanno ottenere al film una sufficienza piena... però nulla di più a mio avviso. Le cose che non vanno sono diverse. Personalmente, ne ho individuate tre. La prima, è che la pellicola avrebbe dovuto avere una durata maggiore. A causa del ritmo lento, infatti, molte scene (soprattutto nel finale) sono state girate in fretta, e in alcuni momenti la pellicola sembra “correre” troppo, affannandosi a chiudere velocemente le scene e a passare da una situazione ad un'altra. La seconda cosa che non mi ha convinto è il finale: come spesso accade, esso è prevedibile, banale e poco avvincente. È vero che c'è il duello finale tra i due... ma l'esito è scontato e non è convincente uno scontro a tutto sangue tra Tommy Lee Jones e Benicio del Toro. Due bravissimi attori, ma le scene all'ultimo sangue è meglio lasciarle fare a chi di mestiere (non vi aspettate, insomma, uno scontro come quello tra Bruce Lee e Chuck Norris in “L'Urlo di Chen terrorizza anche l'occidente”). Infine, avevo un'aspettativa. Infatti, la questione dei traumi subiti nel corso di una guerra dai soldati è un argomento serio e trattato già in diverse pellicole. Personalmente, mi sarei aspettato (avendo a disposizione un attore come Benicio del Toro), un maggior approfondimento psicologico su questo tema. Invece, il fatto degli incubi, il fatto di aver visto la propria vita rovinata dopo aver assistito agli orrori della guerra, è appena mostrato nelle prime scene e nulla più. Per il resto, viene tutto lasciato sottinteso.

Perciò, una pellicola con luci e ombre. Personalmente, trovo molto interessanti i film che presentano queste trame. Gli scontri fisici/psicologici tra due persone sono sempre una bella rappresentazione. Devo ammettere che recentemente, ho assistito a pellicole migliori che presentano la stessa trama. Una tra tutte è “Schneider vs. Bax”. In questo film (ed è il vero punto di forza) ci si concentra per tutta la pellicola sull'attesa dello scontro più che sullo scontro finale vero e proprio. Sui risvolti psicologici dei due protagonisti... e lì sì che il finale è incerto... in quanto non c'è il buono di turno contro il villain sanguinario dall'esito già scontato.

Altro film che mi permetto di consigliare è “Mojave”. Pellicola che unisce dialoghi interessanti a scene di pura azione. Anche questo, a mio avviso, è un film da recuperare.

Entrambi sono film che presentano attori poco conosciuti, ma che alla fine riescono a sorprendere e lasciare lo spettatore più soddisfatto rispetto a pellicole con nomi di registi, e attori, altisonanti.

 

 

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

The Homesman

  • Western
  • USA
  • durata 122'

Titolo originale The Homesman

Regia di Tommy Lee Jones

Con Tommy Lee Jones, Hilary Swank, Grace Gummer, Miranda Otto, Sonja Richter, John Lithgow

The Homesman
altre VISIONI

IN TV Rai Movie

canale 24

Film western drammatico, prodotto, diretto ed interpretato da Tommy Lee Jones. Quest'ultimo, insieme all'attrice Hilary Swank, è il protagonista di questa bella pellicola che ho apprezzato, e non poco. Il film (che ha partecipato alla 67esima edizione del Festival di Cannes) ha una trama semplice, dalla quale scaturisce una bella storia, fatta di dramma e che fa riflettere. Tutto gira intorno al viaggio che Mary Bee Cuddy (interpretata da Hilary Swank) intraprende, per portare nello Stato dell'Iowa, tre donne con problemi mentali... viaggio, nel quale sarà accompagnata da George Briggs (interpretato da Tommy Lee Jones). Durante questo lungo tragitto, sia Mary che George, impareranno qualcosa della loro vita, avranno modo di confrontarsi con i loro problemi, e prenderanno decisioni che cambieranno la loro vita per sempre.

Prima di dire cosa più mi è piaciuto del film, voglio premettere che Hilary Swank e Tommy Lee Jones, danno prova di una grande interpretazione... vera recitazione e vero cinema il loro. Entrambi perfetti per il loro ruolo... esprimono emozioni senza utilizzare troppe parole, ma lo fanno solo con l'espressione del viso, degli occhi. La Swank, perfetta nell'interpretare la donna in apparenza rigida, fredda e razionale, ma in pratica debole e triste (e ci riesce perfettamente, davvero complimenti!), mentre Tommy Lee Jones è proprio adatto per il ruolo che si è assegnato. Riesce perfettamente a raffigurare cosa voleva: vale a dire, l'uomo (in apparenza) disinteressato, ma in sostanza malinconico e desideroso di fare del bene agli altri. Già solo l'ottima interpretazione degli attori è un valido motivo per guardare la pellicola. Giusto per ricordare gli altri interpreti, devono essere citati Meryl Streep, Miranda Otto, Grace Gummer, e Jesse Plemons. Quest'ultimo, che nel film interpreta il marito di Grace Gummer, ho avuto modo di apprezzarlo nella seconda stagione della serie televisiva “Fargo”. Il personaggio da lui rappresentato in quell'occasione (vale a dire “Ed”) è stato il mio preferito di entrambe le serie. Davvero un grande attore che spero di rivedere in altre pellicole, magari come protagonista (in “The Homesman”, infatti, appare giusto in due scene per pochissimi minuti).

Tornando alla pellicola, devo ammettere che (nonostante non sia il mio genere) mi è piaciuta. Oltre alla perfetta recitazione, ho apprezzato diverse altre cose. Il binomio dramma/western funziona alla grande e in certi casi la pellicola riesce perfettamente a raffigurare il dramma delle tre donne “malate”, esasperate dalla loro dura vita, e i problemi dei due protagonisti. Merito anche della musica.. perfetta e al momento giusto. Da sottolineare la bellezza dei paesaggi, dei panorami... è sempre un grande piacere osservare in un film degli scorci di meravigliosi panorami.. e in questo senso le riprese, la fotografia sono perfette. Infine, anche la storia è interessante e viene presentata con uno sviluppo logico e in maniera impeccabile. Va sottolineato a tal proposito, che la pellicola ha uno sviluppo lento e ciò è normale, in quanto si deve lasciare il tempo allo spettatore di “entrare nella storia”. Può piacere o non piacere, ma in questo senso non si poteva fare altrimenti. Perciò, sconsiglio questo film a chi piacciono pellicole ricche di adrenalina, con un ritmo veloce ed incalzante, mentre al contrario, la consiglio fortemente a chi piacciono i film western, i drammi psicologici e a chi piace gustarsi un film di alta qualità e bellezza. Molto interessante l'inizio della pellicola, ma il momento che ho preferito è la seconda parte, verso il finale. Lì assistiamo ad un colpo di scena (o meglio, per me è stato un colpo di scena.. forse uno spettatore più accorto o lungimirante non si sarebbe sorpreso) e ad un cammino verso l'epilogo davvero interessante e che mi è piaciuto. Il finale, infatti, in parte mi lascia insoddisfatto (per il colpo di scena che dicevo prima), mentre per l'altro verso mi è piaciuto. In sostanza, perciò, è un film di alta qualità, ottima sceneggiatura, ottime riprese e fotografie, ottimi costumi.. il tutto condito da grandi interpretazioni. Per un film, diretto da Tommy Lee Jones, prodotto anche da Luc Besson e interpretato da una bravissima Hilary Swank non c'è da stupirsi che ne sia uscita una pellicola davvero interessante.

 

Rilevanza: 3. Per te? No

Contributi di altri utenti

Aggiungi film +

Scrivi lentamente il titolo dei film che vuoi includere nella playlist. Il sistema riconoscerà automaticamente il titolo e te lo proporrà

Commento (opzionale)

Non è un paese per vecchi

  • Drammatico
  • USA
  • durata 122'

Titolo originale No Country for Old Men

Regia di Ethan Coen, Joel Coen

Con Josh Brolin, Javier Bardem, Tommy Lee Jones, Kelly McDonald, Woody Harrelson

Non è un paese per vecchi
altre VISIONI

In streaming su Amazon Prime Video

Film aggiunto da bufera

Rilevanza: 3. Per te? No

Le tre sepolture

  • Western
  • USA, Francia
  • durata 121'

Titolo originale The Three Burials of Melquiades Estrada

Regia di Tommy Lee Jones

Con Tommy Lee Jones, Barry Pepper, Julio César Cedillo, January Jones, Dwight Yoakam

Le tre sepolture
Film aggiunto da maurizio73

Primo lungometraggio di Tommy Lee Jones che dirige se stesso, è un omaggio al senso dell'onore e del rispetto di un'epoca ormai al tramonto: crepuscolare come Peckinpah e nichilista come i Coen. Praticamente un classico moderno.

Rilevanza: 3. Per te? No

Nella valle di Elah

  • Drammatico
  • USA
  • durata 120'

Titolo originale In the Valley of Elah

Regia di Paul Haggis

Con Tommy Lee Jones, Charlize Theron, Susan Sarandon, James Franco, Josh Brolin, Jason Patric

Nella valle di Elah
altre VISIONI

In streaming su Sky Go

Film aggiunto da munnyedwards

La paura, ma soprattutto la negazione della paura in nome di un ideale “superiore”, o più semplicemente per compiacere un padre eroe di guerra che nel suo rigoroso portamento marziale sembra non avere dubbi ma solo certezze.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

JFK - Un caso ancora aperto

  • Drammatico
  • USA
  • durata 200'

Titolo originale JFK

Regia di Oliver Stone

Con Kevin Costner, Donald Sutherland, Sissy Spacek, Jack Lemmon, Michael Rooker, Gary Oldman

JFK - Un caso ancora aperto
altre VISIONI

In streaming su Amazon Prime Video

Film aggiunto da munnyedwards

Oliver Stone e la sua guerra senza fine, cast sontuoso dove tra tanti big spicca il femmineo e intrallazzatore Clay Shaw, lo interpreta un sorprendente Tommy Lee Jones.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No

L'occhio del ciclone

  • Drammatico
  • USA
  • durata 117'

Titolo originale In the Electric Mist

Regia di Bertrand Tavernier

Con Tommy Lee Jones, John Goodman, Peter Sarsgaard, Kelly Macdonald, Mary Steenburgen

L'occhio del ciclone

In streaming su Amazon Prime Video

Film aggiunto da munnyedwards

Dave Robicheaux nasce dalla prolifica penna di James Lee Burke, Tommy Lee Jones da volto ad un detective tutto d'un pezzo che nel film di Tavernier affronta una doppia indagine, la prima concreta e pericolosa, la seconda più intima e magica, a fare da fondamentale contorno le paludi della Louisiana post Katrina. Un film da riscoprire.

Rilevanza: ancora nessuna indicazione. Per te? No
Esporta lista
Aggiungi film +

Scrivi lentamente il titolo dei film che vuoi includere nella playlist. Il sistema riconoscerà automaticamente il titolo e te lo proporrà

Commento (opzionale)

Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati