Espandi menu
cerca

The Judge

play

Regia di David Dobkin

Con Robert Downey jr., Robert Duvall, Vera Farmiga, Vincent D'Onofrio, Jeremy Strong, Dax Shepard, Leighton Meester, Billy Bob Thornton... Vedi cast completo

In streaming Fonte: JustWatch VEDI TUTTI (13)

Trama

Hank Palmer (Robert Downey Jr.), grande avvocato di città, torna nella sua casa di infanzia quando l'estraniato padre (Robert Duvall), un giudice, è sospettato di omicidio. Con l'intento di scoprire la verità, lungo la strada Hank riuscirà a riallacciare i rapporti con la famiglia da cui si è allontanato anni prima.

Approfondimento

THE JUDGE: UN DRAMMA FAMILIARE SUI RAPPORTI PADRE/FIGLIO

Diretto da David Dobkin e sceneggiato da Nick Schenk e Bill Dubuque su soggetto originale dello stesso Dobkin, The Judge racconta la storia di Hank Palmer, avvocato della difesa di Chicago che è costretto a ritornare nella propria casa d'infanzia nell'idilliaca Carlinville, in Indiana, in seguito alla notizia della morte della madre, l'unico familiare con cui è rimasto in contatto negli ultimi vent'anni. Ad attenderlo vi è però la notizia che il padre Joseph, giudice della cittadina da ben 42 anni, in un inaspettato ribaltamento dei ruoli è accusato di omicidio. Determinato a scoprire la verità su quanto accaduto e a scagionare il genitore, Hank durante le sue indagini finirà per il riconnettersi con la famiglia dal quale era scappato via anni prima e a confrontarsi con tutto ciò che ha cercato nel tempo di evitare.

Basato sull'esplorazione del rapporto tra un padre fortemente patriarcale e un figlio scappato via per non affrontare gli scheletri della sua infanzia, The Judge nasce dall'esigenza di Dobkin di elaborare il lutto per la morte della propria madre, riflettendo sul come i figli ormai adulti si relazionano negli Stati Uniti con i genitori anziani, dai quali per cultura sono spesso lontani sia emotivamente sia fisicamente. Ambientato nel Midwest, nel cuore degli Usa, The Judge non è dunque un dramma giudiziario, nonostante si svolga per gran parte in un'aula di tribunale: è semmai un dramma familiare che si interroga sul perché un padre e un figlio, così simili tra loro, siano tanto lontani e su cosa li abbia portati a prendere strade divergenti.

Con la direzione della fotografia di Janusz Kaminski, le scenografie di Mark Ricker, i costumi di Marlene Stewart e le musiche di Thomas Newman, The Judge è stato girato tra Shelburne Falls, Plymouth, Milton e Boston.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonisti di The Judge sono gli attori Robert Downey jr. e Robert Duvall rispettivamente nei panni di Hank Palmer e del padre Joseph. Senza ombra di dubbio, Hank è l'avvocato della difesa che ogni uomo dell'alta società di Chicago vorrebbe al suo fianco in un'aula di tribunale: scrupoloso e abile, è in grado di manipolare per bene la legge per rendere al meglio servizio al proprio cliente, innocente o colpevole che esso sia. Alzando una barriera tra lui e gli altri, è un uomo emotivamente chiuso per istinto di protezione, ha un matrimonio fallito alle spalle e ha scelto di prendere le distanze da tutto ciò che può in qualche modo ferirlo, vivendo lontano dalla casa di provincia in cui è cresciuto. La morte dell'amata madre, però, lo costringe a far ritorno nell'Indiana, a Carlinville, dove lo attende quel padre a cui ha sempre cercato da lontano di dimostrare quanto egli valga sia come uomo sia come avvocato. Al suo arrivo, Hank trova un'accoglienza molto fredda da parte del genitore e dei fratelli Glen e Dale, alimentata da vecchi rancori e dal fatto che il padre Joseph, giudice della cittadina e simbolo di un mondo patriarcale che stenta ad aprirsi, è sotto accusa per omicidio. Uomo pieno di contraddizioni, Joseph tiene alla famiglia e ai suoi tre figli ma non ha mai dimostrato il suo amore, relegando alla moglie il compito di crescerli e di donare loro affetto. Inoltre, non ha mai perdonato a Hank qualcosa che è accaduto nel passato e che ha finito inevitabilmente per creare delle barriere insormontabili. Comportandosi a casa come in aula, Joseph non perdona poi al primogenito Glen, interpretato da Vincent D'Onofrio, di non essere riuscito ad agguantare il sogno di diventare un campione di baseball a causa di un infortunio. Dal canto suo, invece, Glenn (sposato e padre di due figli) non vede di buon occhio l'idea di dover in assenza del padre prendersi cura del fragile fratello minore Dale che, portato in scena da Jeremy Strong, con la sua immancabile telecamera in super-8 è il 'testimone diretto' della disfunzione familiare.

Tra le persone che Hank non si aspetta di ritrovare a Carlinville c'è anche Samantha Powell, quella che era la sua fidanzata ai tempi del liceo e a cui presta il volto l'attrice Vera Farmiga. Per Hank, Sam rappresenta un promemoria di ciò che la sua vita sarebbe potuta essere e di ciò che invece non è stata. La donna, però, non è l'unico elemento del passato che torna a tormentarlo: ancora più inaspettato è infatti l'incontro con Dwight Dickham, un arrogante procuratore che a causa di un procedimento legale di anni prima è fin troppo ansioso di dare una lezione a Hank e al padre Joseph. A impersonare Dickham è Billy Bob Thornton.

Accusato di omicidio, Joseph ha inoltre assunto come legale in un primo momento C.P. Kennedy, un antiquario divenuto avvocato portato in scena da Dax Shepard. L'inesperienza e l'ingenuità di C.P. sono tali che ben presto Hank decide di scendere in prima linea e dimostrare come quella sia una professione per squali.

Il cast di The Judge è infine completato dagli attori Leighton Meester (è la giovane e bella barista Carla), Emma Tremblay (è Lauren, la figlia di sette anni di Hank), David Krumholtz (è il procuratore di Chicago Mike Kattan) e Balthazar Getty (è Hanson, l'ultimo sceriffo di Carlinville).

Note

The Judge è un dramma legale che si deforma in tragedia familiare, in un processo che è quello a un passato rimosso, a frotte di sentimenti che riaffiorano d’un tratto, a cerchi che si chiudono di scatto, tutti insieme: fino ad arrivare a un finale in cui il tribunale non è solo il luogo in cui l’eroe dimostra d’esser responsabile al netto della Legge, ma il teatro in cui esplode il taciuto, inverosimile e virilissimo melodramma. Un film di attori, un forum in cui si dibattono sentimenti fortissimi, ma scritto con pericolante senso del dramma e diretto con sciatto classicismo.

Trailer

Commenti (13) vedi tutti

  • Bravi gli attori, sceneggiatura farraginosa e tanta retorica. Regia di mestiere senza guizzi e molto "americana".

    commento di iro
  • bel film. Qualche calo anche molto pesante, ma l atmosfera generale e la trama sono interessanti . Dalla seconda parte l ho trovsto molto coinvolgente

    commento di senzavolto
  • Per me è un capolavoro !!!!! Bravissimi tutti gli attori ! Complimenti al regista é sua anche la sceneggiatura !

    commento di ranocchia1
  • L’ho trovato bello, vero e commovente. Il rapporto padre figlio è qualcosa di misterioso e sacro, ma in questa vita incasinata ci si trova a fare i conti con la sua importanza troppo tardi.

    commento di Giova85
  • Un bel film che descrive un dramma familiare sullo sfondo di un dramma giudiziario, che appare quasi un pretesto per affrontare difficili rapporti tra padre e figlio. Molti gli spunti sui quali riflettere. Forse in alcuni punti un poco melodrammatico ma un bel film da vedere, con una ottima interpretazione dei protagonisti

    commento di massimo45
  • Un film valido ed interessante, in parte fuori dagli schemi. L'occasione per sanare qualche decin d'anni d'incomprensioni e liti familiari. Un viaggio più interiore che giurisprudenziale. Ostacoli nel processo come nella vita che destabilizzano tutto e tutti. Voto 8-.

    commento di Brady
  • Ben fatto. Bel film. Grandi attori.

    commento di DelfinoDelfino
  • Buon dramma giudiziario. Superba interpretazione di Robert Duvall e ottima performance di Robert Downey Ir.

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • L'eccesso di melodramma appesantisce il film. Peccato, perché Robert Downey Jr è come sempre superbo.

    commento di silviodifede
  • Penalizzato da una sceneggiatura dispersiva, "The judge" è soprattutto un film d'attori. Downey Jr. e Duvall si mangiano il film, lasciando poco spazio ai comprimari. Non si sfugge alla facile retorica, ci sono una prolissità pedante ed un'evidente pigrizia narrativa, però si toccano le corde giuste per un coinvolgimento pilotato ma efficace.

    commento di degoffro
  • COLPO DI FULMINE! Seppur con qualche lacuna e/o eccesso registico, come la maggior parte dei film che trattano argomenti così delicati e profondi, io l'ho trovato magnifico.

    commento di Saleinzucca
  • Un giudice si trova dall'altra parte della barra, indagato in un caso di omicidio. Pregevole prova di Downey Jr. e Duvall che titaneggiano sullo schermo.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Ci lascia in eredità l'ennesima bella prova di Robert Duvall, il resto sono cose viste mille volte.

    commento di movieman
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

Peppe Comune di Peppe Comune
6 stelle

Henry "Hank" Palmer (Robert Downey Jr.) è un avvocato di successo assai scaltro, difende solo chi è "colpevole" in quanto "troppo caro perchè gli innocenti possano permetterselo". Hank ritorna dopo molti anni nel suo paese nell'Indiana dove è nato e cresciuto a causa della morte della madre. É contento di rivedere i suoi due fratelli : Glen (Vincent… leggi tutto

15 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

dollyfc di dollyfc
7 stelle

...IL GIUDICE... racconta di una piccola storia di famiglie come tante, di affetti traditi o negati, sentimenti  e desideri sottaciuti,  e lo fa con la classica melodrammaticità tipica di certo cinema americano che fa storcere il naso a chi predilige film alternativi tanto quanto appassiona chi ama il genere mainstream. Per quanto mi riguarda non ho pregiudizi di sorta,… leggi tutto

14 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

EightAndHalf di EightAndHalf
4 stelle

Cinemino così ordinario diventa, a lungo andare, un enorme mostro a quattro teste intenzionato a sbranare l'emotività dello spettatore con il ricatto sentimental(oid)e e la musichetta messa al punto giusto. Verrebbe quasi voglia di non parlare di un film del genere, di chiudersi in un mutismo che non dia fastidio a nessuno; poi però si percepisce l'idea che questa scelta… leggi tutto

4 recensioni negative

2023
2023
Trasmesso il 7 ottobre 2023 su Iris
Trasmesso il 6 ottobre 2023 su Iris
Trasmesso il 15 settembre 2023 su Iris
2022
2022
Trasmesso il 28 novembre 2022 su Iris
Trasmesso il 1 novembre 2022 su Iris
Trasmesso il 31 ottobre 2022 su Iris
Trasmesso il 10 febbraio 2022 su Iris
Trasmesso il 6 febbraio 2022 su Iris
2021
2021
Trasmesso il 26 dicembre 2021 su Iris
Trasmesso l'8 dicembre 2021 su Iris
Trasmesso il 3 dicembre 2021 su Iris
Trasmesso il 1 dicembre 2021 su Iris
2020
2020
Trasmesso il 6 dicembre 2020 su Iris
Trasmesso l'11 novembre 2020 su Iris

Recensione

YellowBastard di YellowBastard
7 stelle

Il film di David Dobkin si presenta come un comunissimo "courtroom drama" (termine in cui si intende una storia che si svolge prevalentemente in un'aula di tribunale), mentre racconta in realtà qualcosa di più personale, un dramma familiare relativo ad una famiglia della profonda provincia americana ingabbiata in una ragnatela di rancori, errori e silenzi che non permette…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Trasmesso il 4 novembre 2020 su Iris

Recensione

Furetto60 di Furetto60
7 stelle

Hank Palmer,alias Robert Downey Jr., è un prestigioso avvocato difensore, si vanta di riuscire a scagionare i peggiori delinquenti, soprattutto se colpevoli e danarosi. Venti anni prima ha lasciato la nativa Carlinville, cittadina dell'Indiana, troncando ogni contatto con la famiglia di origine, con l'unica eccezione della mamma. E’stato un giovane difficile, che a seguito di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
2019
2019
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Eric Draven di Eric Draven
6 stelle

  Ebbene, oggi recensiamo un film piuttosto recente, cioè del 2014, The Judge di David Dobkin. Un regista a tutt’oggi misterioso, una sorta di UFO. Visto che è non è categorizzabile. Non possiamo certamente affermare di trovarci di fronte a un autore ma nemmeno siamo al cospetto di un cineasta trascurabile. Il suo excursus filmografico, sino ad ora, è…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito