Trama

Elegante e disinvolta, Christine è affascinata dal denaro che le deriva dal suo ruolo di potere nel mondo degli affari internazionali. Spesso, pur di mettersi in mostra, non ha remore nel rubare le idee all'avanguardia e redditizie della giovane e innocente Isabelle: dopotutto, sono nello stesso team e Isabelle è la sua protetta. Esercitando pieno controllo su Isabelle, Christine la coinvolge in un gioco di seduzione e manipolazione, di dominio e umiliazione. Quando però Isabelle finisce a letto con uno degli amanti di Christine, tra le due donne scoppia la guerra.

Approfondimento

PASSION: IL THRILLER EROTICO DI DE PALMA

Remake di Crime d'amour di Alain Corneau, Passion di Brian De Palma racconta la lottaper il potere messa in atto da due donne, coinvolte in un misterioso omicidio. Thriller erotico, Passion contiene tutti gli elementi di un genere che De Palma non aveva più trattato dai tempi di Doppia personalità, realizzato 20 anni prima. Amando i personaggi di Corneau, De Palma ha trovato però una soluzione differente per svelare l'assassino, riscrivendo la sceneggiatura in modo che ci siano delle sorprese continue, sospetti che si rincorrono e poche certezze su chi abbia commesso materialmente il delitto. Noomi Rapace interpreta la pericolosa e spaventosa Isabelle, una donna di cui è difficile prevedere in anticipo i pensieri e le mosse e che potrebbe essere capace di uccidere qualcuno. Rachel McAdams invece è la sexy e diabolica Christine, una donna capace di manipolare chiunque venga in contatto con lei con il suo charme e la sua bellezza. Oltre al duo Isabelle/Christine, grande ruolo ha anche una terza donna: l'assistente Dani, interpretata dall'attrice tedesca Karoline Herfurth, è l'unica delle tre donne ad avere un cuore ed agire in mome dell'amore che prova per il suo capo, Christine.

Christine, Isabelle e Dani lavorano nel competitivo mondo dei creativi della pubblicità. Per una campagna virale che Isabelle crea, De Palma ha tratto ispirazione da uno spot apparso su internet, creato da due ragazze e divenuto in breve tempo virale: mettendo un cellulare nella tasca posteriore delle ragazza, il video riprendeva il fondoschiena delle "testimonial" in giro per la città.
Per Passion, Brian De Palma ha lavorato con José Luis Alvane, direttore della fotografia dei film di Pedro Almodovar mentre ha affidato la colonna sonora a Pino Donaggio, con cui aveva già collaborato in passato per le musiche da terrore di Carrie. Lo sguardo di Satana, Vestito per uccidere, Blow Out, Omicidio a luci rosse e Doppia personalità.

ROTTURA DELLA QUARTA PARETE

Per la scena dell'omicidio, De Palma è ricorso allo split screen, una soluzione visiva che non usava da tempo. Dividendo lo schermo in due parti, ha scelto di creare un forte contrasto tra una scena romantica e una molta violenta: un balletto e un omicidio efferato. Per il balletto rappresentato, De Palma ha scelto Il pomeriggio di un fauno. Sulle musiche di Claude Debussy, il fauno protagonista bacia sulla guancia una ballerina violando la sua innocenza, proprio come fa Christine con Isabelle. Lo studio in cui il balletto ha avuto luogo era un set a tre pareti con i ballerini che fronteggiano il pubblico come se si specchiassero in una parete a vetro. Ciò ha permesso al regista di far guardare gli attori dritto in camera, arrivando alla rottura della quarta parete (così come aveva fatto Hitchcock in Il caso Paradine).

PASSION: MASCHERE E DOPPI

Come spesso accade nei film di De Palma, anche i personaggi di Passion ricorrono all'uso del travestimento e di maschere. L'espediente torna utile al regista per nascondere il volto dell'assassino. In questo caso, la maschera usata è una rappresentazione molto stilizzata del volto di Christine, la stessa che lei pone sul volto dei suoi diversi partner sessuali e che le restituisce la sensazione di far l'amore con se stessa o con la sua sorella gemella Clarissa, della cui morte si sente responsabile. La storia è in parte sognata e lo spettatore non sa mai cosa sia vero o cosa frutto della mente fino a quando chi sogna non si sveglia. Di norma, tutto ciò che è reale è stato girato con inquadrature regolari mentre per i sogni le sequenze sono inclinate. De Palma, però, si diverte in alcune situazioni a mischiare le tecniche di ripresa e a giocare con quanto sta avvenendo sullo schermo.

Leggi tuttoLeggi meno
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

AtTheActionPark di AtTheActionPark
9 stelle

Il grande ritorno - purtroppo travisato dalla solita critica mentalmente seduta - del De Palma più visceralmente hitchcockiano possibile. Per chi ha amato alla follia - come il sottoscritto - film come Vestito per uccidere o Omicidio a luci rosse, non resterà deluso. Per nostra fortuna non ci troviamo di fronte a quei tediosi meccanismi "perfetti" alla Nolan: De Palma scompagina il suo… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

degoffro di degoffro
6 stelle

Il “nuovo” Brian De Palma è davvero nuovo? Si sa che il regista ha sempre amato giocare con intelligenza e sensualità con il già visto, come nel precedente, geniale e splendido “Femme fatale”, vetta (inarrivabile?) nel suo personalissimo percorso di riflessione sulle immagini all’interno di un genere ben codificato (il thriller), da lui sempre praticato con estrema modernità e… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Spaggy di Spaggy
4 stelle

Brian De Palma non ha mai avuto fortuna con i thriller erotici. Passion non esula da questo destino implicito e, dopo una prima parte trascorsa a presentarci i personaggi, finisce con l'avvitarsi su se stesso, diventando un mero esercizio di stile e autoreferenzialità. Fermo restando che De Palma filma come Dio comanda e nessuno come lui è in grado di muovere la macchina da presa, Passion fa… leggi tutto

1 recensioni negative

Il meglio del 2017
2017
Il meglio del 2016
2016

Recensione

munnyedwards di munnyedwards
6 stelle

L’ultima fatica di Brian De Palma è senza dubbio un ritorno alle origini, come uno dei suoi killer mascherati torna sul luogo del delitto per riproporci meccanismi visivi che per tanti anni hanno fatto la sua fortuna e il nostro piacere. Dopo quella specie di mockumentary che era Redacted, De Palma torna nella dimensione a lui piu cara dei film del genere, torna al thriller di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Il meglio del 2015
2015

Recensione

spaceship di spaceship
9 stelle

Scandaloso che un film di tale portata non abbia trovato adeguata distribuzione. De Palma offre su un piatto d'argento il sunto della sua carriera in un maestoso film che destruttura la realtà come un Cronenberg d'annata. C'è tutto il compendio del suo Cinema, quella totale maestria nella narrazione visiva creata da sguardi e inquadrature, soggettive allucinate, carrellate di campi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Barone Cefalu di Barone Cefalu
6 stelle

De Palma ha secondo me ben interpretato, e segnato, la cinematografia americana a cavallo tra gli anni '70 ed '80. Film che per tematiche ma, soprattutto, per scelte stilistiche, si incastonavano perfettamente in quel periodo. Film spesso imperfetti, con imbarazzanti buchi di sceneggiatura e situazioni che a volte sfociano più in intrighi da telenovelas che da grande schermo. Ma, ripeto, ci…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2013
2013

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
8 stelle

Atmosfere ambigue,torbide,per il gradito ritorno di un grandissimo maestro del thriller. Brian De Palma,"l'allievo" di Hitchkock,il regista per antonomasia del "vetusto" assassinio,(ri)parte da una direzione europea. Relegato (come tanti altri) ai margini dell'establishment hollywoodiano,il buon Brian direziona la sua regia nelle fredde atmosfere di Berlino. Il gelo è quello…

leggi tutto
Il meglio del 2012
2012

Recensione

AtTheActionPark di AtTheActionPark
9 stelle

Il grande ritorno - purtroppo travisato dalla solita critica mentalmente seduta - del De Palma più visceralmente hitchcockiano possibile. Per chi ha amato alla follia - come il sottoscritto - film come Vestito per uccidere o Omicidio a luci rosse, non resterà deluso. Per nostra fortuna non ci troviamo di fronte a quei tediosi meccanismi "perfetti" alla Nolan: De Palma scompagina il suo…

leggi tutto
Il meglio del 2002
2002
Il meglio del 2000
2000
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito