La kryptonite nella borsa

play

Regia di Ivan Cotroneo

Con Luigi Catani, Valeria Golino, Cristiana Capotondi, Luca Zingaretti, Libero De Rienzo, Massimiliano Gallo, Nunzia Schiano... Vedi cast completo

Guardalo su
  • Tim Vision
  • Amazon Prime Video
  • Amazon Prime Video
  • Amazon Prime Video
In STREAMING

Trama

Napoli, 1973. Il piccolo Peppino (Luigi Catani) ha sette anni e la sua esistenza è segnata da una serie di bizzarre avventure ed eventi pesanti che ne segnano la crescita, come la morte del cugino Gennaro, chiamato Superman a causa dell’abitudine di andare in giro con tuta e mantellina sulle spalle a fermare gli autobus, alla ricerca della mitica kryptonite. A causa della depressione che ha colpito la madre Rosaria (Valeria Golino) che, dopo aver scoperto che il marito Antonio (Luca Zingaretti) la tradisce con un’amante più giovane, è in cura presso uno psicanalista consigliato dalla nonna, Peppino viene affidato a  Titina (Cristiana Capotondi) e Salvatore (Libero De Rienzo), i due folli zii ventenni, che lo condurranno in un girovagare continuo tra feste colorate in scantinati, movimenti femministi, sesso, sigarette di contrabbando, droga e alcol.  A fargli compagnia, ci sarà sempre il fantasma del cugino.

Note

Nessun guizzo, moto narrativo o sorpresa nell'esordio dello scrittore Ivan Cotroneo dietro la macchina da presa, tratto dal suo omonimo romanzo. Eppure la vicenda è all'apparenza complessa. Cotroneo, paradossalmente, convince più come regista, perché anche grazie alla fotografia di Luca Bigazzi Napoli è lontana da qualunque cliché, anzi sembra la plumbea Milano! La formula del film è però quella della commedia familista dove tutto alla fine si ricompone, la voce è obbligatoriamente fuori campo e la nostalgia si traduce in modernariato posticcio.

Commenti (8) vedi tutti

  • Un film divertente e strano, che ha dalla sua interpreti bravini e una storia non banale di una famiglia in crisi negli anni 70 . Peppino dopo che la madre piomba in una crisi profonda, verrà affidato ai suoi zii ventenni e scapestrati e vivrà varie vicende .Ma sarà sempre il cugino scomparso ad aiutarlo sotto forma di fantasma. Bisogna essere unic

    commento di penelope68
  • un film semplice, carino, ben diretto e ben recitato. Forse un po' scolastico? Fatto sta che non graffia, non lascia il segno.

    commento di andenko
  • Esordio acerbo, vive una sua originalità naive nell'alternanza dei riusciti siparietti di una garbata comicità regionalistica e il delicato flusso di coscienza di una sensibilità umana che agisce attraverso l'empatia, istruendoci sul valore della fantasia e della tolleranza come armi di difesa contro la stupidità e di educazione alla diversità.

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • Opera prima come regista di Ivan Cotroneo, scrittore, romanziere e sceneggiatore che offre una storia sospesa tra surreale e tristemente realistico, alleggerita da piccole evasioni che ne ampliano il respiro, rendendola nel complesso più che gradevole, poetica, commovente e comica insieme.

    leggi la recensione completa di bufera
  •  film interessante per capire il disturbo da depressione, ma in generale risulta piuttosto fiacco. Bello il dialogo finale

    commento di T O R Q U E M A D A
  • bel film, é simpatico, scorre bene nonostante l'ora e 30 e gli attori sono bravissimi, specialmente superman!!lo trovo anche coraggioso ed innovativo.Bravi tutti

    commento di Ottiperotti
  • Simpatico affresco familiare, l'idea è forse di seguire un certo genere di film che ultimamente va per la maggiore in Italia; l'esito non è dei migliori, ma complessivamente non lo considererei negativo.7

    commento di cippags
  • E' UN DIVERTENTE AFFRESCO NAPOLETANO, BEN LAVORATO.

    commento di fralle
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

lorenzodg di lorenzodg
6 stelle

              Ivan Cotroneo al primo lungometraggio, tratto dall’omonimo romanzo scritto dallo stesso regista  e pubblicato nel 2007, dimostra una valenza cinematografica e un approccio alla ripresa di buon livello. Le inquadrature, gli ambienti e alcune intuizioni danno risalto alla pellicola e alla generosità che egli mette in ogni passo del film. Tuttavia qualche furbizia,… leggi tutto

13 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

steno79 di steno79
7 stelle

Ivan Cotroneo è uno scrittore di narrativa, nonchè sceneggiatore di film come "Io sono l'amore" di Guadagnino e "Mine vaganti" di Ozpetek e di molti prodotti televisivi fra cui la fiction "Tutti pazzi per amore". "La kryptonite nella borsa" segna il suo esordio alla regia, tratto dall'omonimo romanzo scritto dallo stesso Cotroneo. E' una vicenda dai toni largamente autobiografici ambientata… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

bradipo68 di bradipo68
4 stelle

Se una cosa manca al cinema italiano di questi ultimi anni è uno sguardo complice e non compiaciuto per quella particolare età che sul limitare dell'infanzia si dirige a grandi passi verso l'adolescenza. Cosa che mi sembra presente nel cinema francese che sta continuando a fornire ottimi ritratti di questo tipo. La kryptonite nella borsa progetto che Ivan Cotroneo trae da un proprio libro di… leggi tutto

6 recensioni negative

2020
2020

Recensione

mmciak di mmciak
6 stelle

"La kryptonite nella borsa" diretto nel 2011 da Ivan Cotroneo, devo dire che non mi è dispiaciuto. La storia si svolge a Napoli nei primi anni '70, e racconta del piccolo Peppino, sette anni e la sua esistenza è segnata da una serie di bizzarre avventure ed eventi pesanti che ne segnano la crescita, come la morte del cugino Gennaro, chiamato Superman a causa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2017
2017

Recensione

maurizio73 di maurizio73
6 stelle

Nella Napoli degli anni '70, Peppino Sansone è un bambino occhialuto e sensibile accudito con amorevole condiscendenza da una famiglia eccentrica e pittoresca; tra zii bamboccioni, nonni intemperanti e genitori apprensivi, il ragazzo è particolarmente attaccato allo stralunato cugino Gennaro, giovane disadattato che indossa una mantellina rossa e si crede Superman. Quando Gennaro…

leggi tutto
2016
2016
2015
2015

Recensione

Julia1994 di Julia1994
6 stelle

"La Kryptonite nella borsa" è una fiaba moderna ambientata a Napoli nel 1973. Protagonista è Peppino, un occhialuto bambino impacciato, che vive in una famiglia poco tradizionale. La mamma, Rosaria, dopo aver scoperto i tradimenti del marito, cade in uno stato di depressione che la costringe a letto, e che porta il piccolo Peppino a passare molto più tempo con i suoi zii…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2014
2014
Trasmesso il 30 dicembre 2014 su Rai Movie
Trasmesso il 13 dicembre 2014 su Rai Movie

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

*** ANTICIPAZIONE DEL FINALE *** Dopo i primi minuti volevo abbandonarlo, perché mi era sembrato il filmetto lezioso, ruffiano e cinico che va di moda oggi in Italia quando si parla di commedia. Resistito quel momento, però, la pellicola mi ha preso, ed in breve ha cominciato a piacermi. Attorno al bambino protagonista ruotano i personaggi della sua famiglia e gli eventi legati ad…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 4 maggio 2014 su Rai Movie
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 1 maggio 2014 su Rai Movie
Trasmesso il 26 aprile 2014 su Rai Movie
Trasmesso l'11 aprile 2014 su Rai Movie
Trasmesso il 1 aprile 2014 su Rai Movie
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

chribio1 di chribio1
5 stelle

C'e' CRISTIANA ma il Film non s'illumina come speravo : ci s'annoia in una visione lenta che non porta da nessuna parte.voto.5.

leggi tutto
Recensione

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Mi aspettavo, forse con un pò di preconcetto visti gli attori, una specie di fiction sotto forma di film. In realtà il film è gradevole, molto colorato e tutto sommato in linea con il clima degli anni in cui è ambientato, recitato degnamente da una Golino ahimè imprigionata nella parte della madre psichicamente labile come in Respiro e da un buon Zingaretti per fortuna mai sopra le righe.…

leggi tutto
2013
2013

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

Esordio alla regia per Ivan Cotroneo che sorprendentemente da sfoggio di una buona conoscenza del mezzo, peccato che invece sia proprio la scrittura la parte più deficitaria, ossia ci sono tante aperture molto belle ed appaganti in questo racconto, ma troppe vengono lasciate “deperire” quando il tempo ed i modi per trovare una quadra migliore c’erano tutti. Napoli anni settanta, Peppino…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

ezio di ezio
6 stelle

Tutto si svolge sotto gli occhi di un bambino di dieci anni,il padre che tradisce la mamma,la zia che prova esperienze alternative e molto altro dietro a una Napoli di quartieri popolari.Simpatica commedia che si distacca dalla marea di pellicole simili o giovanilistiche piatte e inconcludenti.Da vedere e vi assicuro che non sarete delusi.Sempre brava la Golino.

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito