Trama

La vicenda di Ian Curtis, il cantante e leader dei Joy Division morto suicida a 23 anni nel 1980, in una ricostruzione che inizia con la sua adolescenza a Manchester e si addentra tanto nella sua carriera artistica quanto nella sua vita personale, fino a culminare con la morte avvenuta poco prima del tour americano che avrebbe potuto elevare i Joy Division da band di culto dell'area post punk a fenomeno musicale di più ampia portata.

Note

Sarà forse colpa della biografia Touching From a Distance, scritta dalla vedova Deborah, cui il film si ispira, ma a chi non sa nulla del musicista che diventerà simbolo della cosiddetta New Wave, l’impressione che fa questo film del celebre fotografo Anton Corbijn è, banalmente, quella di un ritratto di un ragazzo depresso, epilettico e impreparato al matrimonio. Sam Riley, che imita gli scatti nervosi di Curtis sul palco, sembra più un modello di Dior che un creativo tormentato.

Commenti (3) vedi tutti

  • Joy Division a palla... Voto 8

    commento di ILDIODELLERECENSIONI
  • David saltando placuit Deo, non propter saltum sed propter affectum…

    commento di buran
  • Intenso e ben recitato,un biopic punk-rock molto emozionante, uno dei migliori degli ultimi anni. Mi ha affascinato così tanto che sto recuperando alcuni brani di Curtis, artista che conoscevo pochissimo.

    commento di Natalie
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

maso di maso
8 stelle

L'enigma di Ian Curtis è narrato con passione genuina in questo biopict tecnicamente superbo in cui le tonalità in bianco e nero si adagiano con tenebrosa morbidezza sulle splendide immagini di Anton Corbijn che ha voluto fortemente realizzare questo film circa ventisette anni dopo la direzione del video di Atmosphere, uno dei brani più rappresentativi dei Joy Division il gruppo di cui Curtis… leggi tutto

14 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

pimpi di pimpi
6 stelle

"Control" è indubbiamente un bel film, girato con sitle ed eleganza, complice anche l'utilizzo suggestivo del bianco e nero, molto amato da Corbijn anche nei video e nelle foto che l'hanno reso famoso. è un'opera prima che trasuda amore per i Joy Division, l'accorato e sentito omaggio di un fan che, però, non arriva al cuore dello spettatore. purtroppo il film si ispira alla biografia scritta… leggi tutto

10 recensioni sufficienti

2019
2019
2018
2018
2017
2017
2015
2015
2014
2014

Recensione

kaosentus di kaosentus
8 stelle

Il film biografico è, a mio parere, una delle più difficili tipologie di film da realizzare. Diversi sono infatti i problemi che un regista e il suo staff devono affrontare per tirare su un prodotto quanto meno dignitoso: primi fra tutti, la veridicità dei fatti narrati e l'obiettività nel raccontarli. Ma ben più ostico è un altro problema, ovvero…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2013
2013

Recensione

maso di maso
8 stelle

L'enigma di Ian Curtis è narrato con passione genuina in questo biopict tecnicamente superbo in cui le tonalità in bianco e nero si adagiano con tenebrosa morbidezza sulle splendide immagini di Anton Corbijn che ha voluto fortemente realizzare questo film circa ventisette anni dopo la direzione del video di Atmosphere, uno dei brani più rappresentativi dei Joy Division il gruppo di cui Curtis…

leggi tutto
scena
Foto

Recensione

Stefano L di Stefano L
6 stelle

  "Control" racconta la storia di Ian Curtis, frontman di una delle rockband inglesi più amate di sempre, i Joy Division. Il direttore della fotografia che si è preso l'impegno di pilotare la mdp è lo stesso regista dei vecchi video dei Depeche Mode e di alcune canzoni dei U2: Anton Corbijn (fan dichiarato e, altresì, autore del videoclip del loro pezzo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

slim spaccabecco di slim spaccabecco
8 stelle

Ancora un film su un interprete della canzone mitizzato dal suo male di vivere. E ancora una volta il ritratto è di quello che rimangono impressi, perchè il film risultaben fatto, con interpreti azzeccati e con una scelta (quella del bianco e nero) che giova alla pellicola.

leggi tutto
Recensione
2012
2012

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Biopic di Ian Curtis (Riley), cantante e frontman dei Joy Division (il nome del gruppo era quello delle donne costrette a sollazzare i soldati tedeschi nei campi di concentramento, durante la seconda guerra mondiale…), rock band di spicco nell'ambito della new wave britannica della seconda metà degli anni '70. Fissato con Bowie e Iggy Pop, nato nei dintorni di Manchester, Curtis scoprì la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2011
2011

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
6 stelle

Non esce un ritratto particolarmente affascinante da questo pseudo-documentario su Ian Curtis. Un ragazzetto, immaturo ed incapace di prendere atto delle sue scelte, talentuoso dal punto di vista musicale ma la cui vita non appare particolarmente interessante. Non è il classico rockettaro maledetto che abusa di droghe e di sesso; non è un fenomeno indiscusso di caratura mondiale (per quanto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2010
2010
in/out of control

in/out of control

Da molti anni uno dei miei gruppi rock preferiti sono i Joy Division. Immaginatevi lo stupore e la gioia quando ho scoperto che sarebbe stato girato un film,… segue

Post
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito