Espandi menu
cerca

Dante

play

Regia di Pupi Avati

Con Sergio Castellitto, Alessandro Sperduti, Enrico Lo Verso, Alessandro Haber, Gianni Cavina, Leopoldo Mastelloni, Ludovica Pedetta... Vedi cast completo

In streaming Fonte: JustWatch VEDI TUTTI (10)

Trama

Dante muore in esilio a Ravenna nel 1321. Nel settembre del 1350, Giovanni Boccaccio viene incaricato di portare dieci fiorini d'oro come risarcimento simbolico a Suor Beatrice, figlia di Dante Alighieri, monaca a Ravenna nel monastero di Santo Stefano degli Ulivi. Nel suo lungo viaggio Boccaccio oltre alla figlia incontrerà chi, negli ultimi anni dell'esilio ravennate, diede riparo e offrì accoglienza al sommo poeta e chi, al contrario, lo respinse e lo mise in fuga. Ripercorrendo da Firenze a Ravenna una parte di quello che fu il tragitto di Dante, sostando negli stessi conventi, negli stessi borghi, negli stessi castelli, nello spalancarsi delle stesse biblioteche, nelle domande che pone e nelle risposte che ottiene, Boccaccio ricostruisce la vicenda umana di Dante, fino a narrare la sua intera storia.

Trailer

Commenti (8) vedi tutti

  • Ho visto il film la sera di Martedì grasso: quindi il naso finto dell'insulso Dante è l'unica cosa che mi ha stimolato in questa confusa, verbosa e tediosa rappresentazione del solito medioevo deprimente di Avati. Le belle immagini dell'ottima fotografia - a parte la disgustosa cacata in riva al fiume -non bastano a salvare il film.

    commento di gherrit
  • Attraverso il personaggio di Giovanni Boccaccio, Pupi Avati ripercorre la vita di Dante, segnata dall'esilio e dall'ingiustizia.

    leggi la recensione completa di Baliverna
  • Visto di recente. Aldilà di una ricostruzione sontuosa la storia è piatta e confusa, il film non decolla anche se il finale è commovente. Nella sostanza una bella occasione persa…

    commento di Brunoarceri
  • Un occasione sprecata. Consigliato a chi soffre d'insonnia.

    commento di gruvieraz
  • Parto subito col dire che non è affatto praticabile l'intenzione di fare di questo "Dante" di Pupi Avati un prodotto didattico da promuovere nelle scuole. Troppo verboso per poter fungere da primo approccio col Sommo Poeta. Non bastano una buona fotografia e una scenografia che si rifà alla grande pittura del tempo. E neanche il mestiere di Avati.

    commento di Peppe Comune
  • Un film serio e ben fatto,ma troppo verboso e lento fino allo sfinimento...per me un 5.5

    commento di ezio
  • Avati non riesce nella difficile impresa di avvicinare Dante al pubblico mostrandolo come un ragazzo qualsiasi, che come tanti vive un amore impossibile. Dove il film funziona molto meglio è nel racconto dell'eredità del Sommo Poeta e del suo mito, filtrato dallo sguardo del suo più grande ammiratore: Boccaccio. Visivamente molto ricercato. 6,5

    commento di rickdeckard
  • Spiace per Avati, ma la sua lettura di Dante non è all'altezza: non bastano delle meravigliose idee visive per allontanarsi dal modello para-televisivo rai. Alcune ottime idee galleggiano, isolate, dentro una sceneggiatura priva di mordente, incapace di suscitare un interesse intellettuale o emotivo e che a malapena sfiora l'arte della poesia.

    commento di r.237
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

steno79 di steno79
6 stelle

Pupi Avati torna al Medioevo, da lui già frequentato in film come "Magnificat", per un bio-pic sul Sommo Poeta che si rivela un'opera insolita, dai tracciati irregolari, in parte biografia di Dante, purtroppo alquanto scolastica e oleografica, in parte road movie di Giovanni Boccaccio diretto verso Ravenna alla ricerca dei luoghi che ospitarono l'infelice Poeta nell'esilio dalla sua amata… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

simonebulleri di simonebulleri
7 stelle

Con l'affievolirsi della seconda pandemia di peste, che mieté 20 milioni di vittime in Europa, la decimata città di Firenze fa i conti con la propria coscienza, e accorda un perdono postumo a Durante degli Alighieri, morto in esilio per motivi politici. Incaricato di portare un guiderdone risarcitorio alla figlia superstite del Sommo Poeta, oblata in Ravenna, è messer… leggi tutto

2 recensioni positive

2023
2023

Recensione

Baliverna di Baliverna
7 stelle

Da un regista come Pupi Avati non mi sono sbagliato ad attendermi una pellicola con personaggi ed estetica non convenzionali; non hollywoodiani, ma neppure italiani, se pensiamo alla fiction o ai prodotti più standardizzati. E posso aggiungere che maestro bolognese non mi ha deluso. Il regista ci presenta un Medioevo segnato dalla malattia e dalla morte – elementi questi che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

1350, circa trent'anni dopo la morte di Dante Alighieri. Giovanni Boccaccio si muove da Firenze a Ravenna in cerca della figlia del sommo poeta, unica sopravvissuta tra i suoi discendenti, ora monaca in un convento romagnolo. Alla donna porterà il perdono dei fiorentini per suo padre, esiliato dopo essersi schierato con i Guelfi bianchi; nel corso del viaggio, Boccaccio verrà a…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

simonebulleri di simonebulleri
7 stelle

Con l'affievolirsi della seconda pandemia di peste, che mieté 20 milioni di vittime in Europa, la decimata città di Firenze fa i conti con la propria coscienza, e accorda un perdono postumo a Durante degli Alighieri, morto in esilio per motivi politici. Incaricato di portare un guiderdone risarcitorio alla figlia superstite del Sommo Poeta, oblata in Ravenna, è messer…

leggi tutto
2022
2022

Recensione

CineMark di CineMark
5 stelle

Avanti porta Dante sul grande schermo con un film binario, da una parte le sofferenze del giovane Alighieri, dall'altra un road movie con protagonista Boccaccio. È un film difficilmente giudicabile alla prima visione, data l'ambizione del progetto.  Un lavoro sul Sommo Poeta è , a prescindere da ogni risultato, sempre ambizioso. Quello che resta a prima impatto è la…

leggi tutto

Recensione

steno79 di steno79
6 stelle

Pupi Avati torna al Medioevo, da lui già frequentato in film come "Magnificat", per un bio-pic sul Sommo Poeta che si rivela un'opera insolita, dai tracciati irregolari, in parte biografia di Dante, purtroppo alquanto scolastica e oleografica, in parte road movie di Giovanni Boccaccio diretto verso Ravenna alla ricerca dei luoghi che ospitarono l'infelice Poeta nell'esilio dalla sua amata…

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

AL CINEMA Pupi Avati traduce sullo schermo ciò che, da appassionato conoscitore del Medioevo, ci ha raccontato nel suo romanzo Il viaggio di Boccaccio alla scoperta di Dante, in cui immagina che all'autore del Decameron venga assegnato compito, da parte della potestà fiorentina, di raggiungere la figlia del peta deceduto, ovvero Beatrice, chiusa in un convento, per risarcirla…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Uscito nelle sale italiane il 26 settembre 2022
locandina
Foto
2021
2021
Alessandro Sperduti
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito