Trama

Bari, la fine degli anni Ottanta. Santa - che ha poco meno di vent'anni - come ogni ragazza custodisce sogni e apprensioni, che affida al suo diario. Nel suo cuore ardono fede cristiana e fame di vita: è ferma nel voler assecondare la sua vocazione spirituale, non prima però di aver conseguito la laurea, come ha concordato con i suoi. Qualcuno però si intromette tra Santa e le sue aspirazioni. Un uomo incrociato per caso negli ambienti parrocchiali prende a farle appostamenti, a inviarle lettere deliranti, a pedinarla ovunque per tre lunghi anni, proseguendo di fatto indisturbato nonostante le ripetute denunce. Il 15 marzo del 1991 tredici coltellate mettono fine alla vita di Santa. Si sarebbe potuto evitare un epilogo come questo?

Commenti (3) vedi tutti

  • Bel film. La Festa di Roma ha fatto centro.

    commento di BufalaBill
  • Passione e carnalità versus misticismo e spiritualità. Devozione e follia. Cedimento e dipendenza. Altruismo e vendetta. Questi solo alcuni dei dicotomici temi di questa storia affascinante che, oltre ad essere documento sociale e testimonianza storica - giornalistica, diviene elemento di lotta sensibilizzazione per tutte le donne e la loro incolu

    leggi la recensione completa di gaiart
  • Nel piccolo di una produzione senza pretese, Santa Subito consegna alla memoria pubblica la storia, fino ad ora sconosciuta ai più, di una ragazza come tante che ha visto i suoi sogni infrangersi per mano di una mente instabile che lo stato non aveva previsto di dover contenere.

    leggi la recensione completa di pazuzu
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

pazuzu di pazuzu
6 stelle

    Il regista Alessandro Piva afferma di aver approcciato alla storia di Santa Scorese casualmente, incontrando in un evento pubblico la sorella Rosa Maria e ascoltando come, a fronte di una tragedia, questa potesse definire l'assassino di Santa egli stesso una vittima: una vittima dello stato che, ai tempi, non aveva ancora codificato il reato di stalking, ed aveva di fatto… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

gaiart di gaiart
7 stelle

  Passione e carnalità versus misticismo e spiritualità. Devozione e follia. Cedimento e dipendenza. Altruismo e vendetta. Questi solo alcuni dei dicotomici temi di questa storia affascinante che, oltre ad essere documento sociale e testimonianza storica - giornalistica, diviene elemento di lotta, sensibilizzazione per tutte le donne e la loro incolumità sia fisica che… leggi tutto

2 recensioni positive

2019
2019

Recensione

sabrinaS di sabrinaS
10 stelle

Un documentario, quello di Alessandro Piva , che affronta con delicatezza e sensibilità un tema difficile . In anni in cui i termini stalker e femminicidio non erano stati ancora coniati, in un paesino in provincia di Bari si sviluppa la drammatica vicenda che vede come epilogo l'uccisione di Santa Scorese da parte di un uomo che per tre anni la segue e la minaccia . Il film presenta…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

gaiart di gaiart
7 stelle

  Passione e carnalità versus misticismo e spiritualità. Devozione e follia. Cedimento e dipendenza. Altruismo e vendetta. Questi solo alcuni dei dicotomici temi di questa storia affascinante che, oltre ad essere documento sociale e testimonianza storica - giornalistica, diviene elemento di lotta, sensibilizzazione per tutte le donne e la loro incolumità sia fisica che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2019 - SELEZIONE UFFICIALE "A chi deve sopravvivere.... " Sopravvivere ad un dolore lancinante ed irreparabile è quasi sempre uno sforzo espiativo che devasta, ma spesso eleva ad una maturità che chi ha la fortuna di non esserene vittima, nemmeno arriva a concepire. A seconda della circostanza che si abbia o meno fede in un Dio del perdono e di una vita…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

pazuzu di pazuzu
6 stelle

    Il regista Alessandro Piva afferma di aver approcciato alla storia di Santa Scorese casualmente, incontrando in un evento pubblico la sorella Rosa Maria e ascoltando come, a fronte di una tragedia, questa potesse definire l'assassino di Santa egli stesso una vittima: una vittima dello stato che, ai tempi, non aveva ancora codificato il reato di stalking, ed aveva di fatto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito