L'uomo fedele

play

Regia di Louis Garrel

Con Louis Garrel, Laetitia Casta, Lily-Rose Melody Depp, Joseph Engel Vedi cast completo

In streaming
  • Tim Vision
  • Infinity
  • Infinity
In STREAMING

Trama

Marianne lascia Abel per Paul, il miglior amico di lui e padre del bambino non ancora nato che lei porta in grembo. Otto anni dopo, Paul muore e Abel e Marianne tornano insieme. Così facendo, suscitano sentimenti di gelosia sia in Joseph, il figlio di Marianne, sia in Eve, la sorella di Paul da sempre segretamente innamorata di Abel.

Approfondimento

L'UOMO FEDELE: PERDERSI E RITROVARSI

Diretto da Louis Garrel e sceneggiato dallo stesso con Jean-Claude Carrière (con la collaborazione di Florence Seyvos), L'uomo fedele racconta la storia di Abel che rivede nuovamente Marianne otto anni dopo la loro separazione al funerale di Paul. I due si sono allora lasciati perché Marianne aspettava un figlio da Paul. Per Abel il funerale rappresenta l'occasione per riconquistare l'amata ma le sue speranze non hanno fatto i conti con la presenza di Joseph, il figlio di Marianne, ed Eve, la sorella di Paul, pronti ad agire dietro le quinte.

 

Con la direzione della fotografia  di Irina Lubtchansky, le scenografie di Jean Rabasse e i costumi di Barbara LoisonL'uomo fedele viene così raccontato dal regista in occasione della sua presentazione in anteprima mondiale al Toronto Film Festival 2018: "Il mio primo film da regista, Due amici, parlava dei sentimenti, era febbrile e i personaggi passavano il loro tempo a cercare di esprimere ciò che provavano. L'uomo fedele è il suo esatto opposto: non conosciamo cosa pensano i personaggi e questi non parlano mai delle loro emozioni. In tal senso, non è un film sentimentale. Abel e Marianne si rivedono a otto anni dalla fine della loro relazione ma non c'è nulla di malinconico nell'incontro. Apprezzano il piacere di stare insieme e realizzano presto di essersi dimenticato l'uno dell'altro.

 

Lo sceneggiatore Jean-Claude Carrière ed io abbiamo cominciato a scrivere la storia partendo da un'idea piuttosto semplice: molto spesso dubitiamo dei nostri sentimenti. E questi dubbi sono espressi da voci fuori campo, un escamotage che solo il cinema permette con un effetto che somiglia molto a una colonna sonora. Il soggetto è abbastanza normale e la sua componente drammatica è accentuata dal fatto che lo spettatore, non conoscendo i sentimenti dei personaggi, può proiettare nella storia i propri o quelli che vuole. Ho immaginato Abel come un'anima innocente, un puro, qualcuno che rinasce costantemente. Sbalordito da tutto, ricorda un po' i grandi eroi del muto come Buster Keaton e, se gli cade in testa un vaso, non si chiede perché è accaduto ma piuttosto si domanda se sta sanguinando.

 

In letteratura, si distinguono il racconto e il romanzo come due forme diverse. Mi piace pensare a L'uomo fedele come a un racconto breve, a una sorta di "cortometraggio" insolito, fresco e sorprendente, in antitesi con un pesante dramma psicologico. In sintesi, potrei dire che è una commedia sui comportamenti contemporanei".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere L'uomo fedele è Louis Garrel, regista, sceneggiatore e attore francese. Nato nel 1983 a Parigi, Louis Garrel è figlio di Philippe Garrel e Brigitte Sy, due mostri sacri del cinema francese che gli hanno trasmesso la passione per il cinema. Da studente dell'Accademia nazionale di Arte Drammatica,… Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

  • Film per figli d'arte che, però, sanno il fatto loro: scritto da Carriere, "L'homme fidele" affronta, intersecando tre diverse prospettive, dieci anni d'indecisione di due donne ed un uomo che non sanno scegliersi ma non vogliono rinunciarsi, mettendo in crisi un bambino svogliato e cinico perno di un racconto a-morale insolito e perverso.

    commento di maurri 63
  • Chi non ha visto questo film potrebbe immaginare dal titolo che in casa Garrel si stia trasmettendo di padre in figlio la passione per l’indagine della fenomenologia amorosa, secondo il gusto del racconto morale cinematografico, nel solco della tradizione culturale, tutta francese, del conte philosophique. Il film, probabilmente, lo farà ricredere.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Più che l'uomo fedele, lo chiamerei l'uomo che si lascia scegliere. Abel (Louis Garrell) acetta tranquillo tute le decisioni della fin troppo saggia Marianne :il figlio,la separazione,l'incoragggiamento al tradimento, la riconciliazione...tutto gli scivola addosso, eppure il film scivola via emozionando per l'ecezionale scenografia, montaggio, reg

    commento di sorry
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

laulilla di laulilla
8 stelle

  I personaggi e i primi sei minuti del film   Una Parigi quasi da cartolina, con tanto di Tour Eiffel sorvolata rapidamente; l’avvicinarsi delle case dell’arrondissement abitato dalla media borghesia dei giovani in carriera: siamo alla scena introduttiva del film che ci offre la location del racconto, e, indirettamente, l’ambiente sociale in cui si… leggi tutto

1 recensioni positive

2019
2019
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

laulilla di laulilla
8 stelle

  I personaggi e i primi sei minuti del film   Una Parigi quasi da cartolina, con tanto di Tour Eiffel sorvolata rapidamente; l’avvicinarsi delle case dell’arrondissement abitato dalla media borghesia dei giovani in carriera: siamo alla scena introduttiva del film che ci offre la location del racconto, e, indirettamente, l’ambiente sociale in cui si…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane l'8 aprile 2019
locandina
Foto
2018
2018
locandina
Foto
Louis Garrel, Laetitia Casta
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito