Io c'è

play

Regia di Alessandro Aronadio

Con Edoardo Leo, Margherita Buy, Giuseppe Battiston, Massimiliano Bruno, Giulia Michelini Vedi cast completo

In streaming
  • Infinity
  • Infinity
In STREAMING

Trama

Massimo Alberti (Edoardo Leo) è il proprietario del Miracolo Italiano, un b&b un tempo di lusso ridotto ormai ad una fatiscente palazzina. La crisi che ha messo in ginocchio l'attività sembra non aver scalfito i suoi dirimpettai, un convento gestito da suore sempre pieno di turisti a cui le pie donne offrono rifugio in cambio di una spontanea donazione esentasse. Ecco quindi l'illuminazione di cui Massimo aveva bisogno: se vuole sopravvivere deve trasformare il Miracolo Italiano in luogo di culto. Ma per farlo deve prima fondare una sua religione. Dà origine così allo "Ionismo", la prima fede che non mette Dio al centro dell'universo ma l'Io. Ad accompagnare Massimo nella sua missione verso l'assoluzione da tasse e contributi la sorella Adriana (Margherita Buy), inquadrata commercialista, e Marco (Giuseppe Battiston), scrittore senza lettori e ideologo perfetto del nuovo credo.

Commenti (6) vedi tutti

  • Una buona idea iniziale, ma come troppo spesso accade nella commedia italiana attuale l'incapacità di sapere andare fino in fondo, anche per una certa mancanza di coraggio (e forse di idee).

    leggi la recensione completa di silviodifede
  • Semplicistico e didascalico, ma almeno non le manda a dire. Sarcasticamente anticlericale, fa bene allo spirito. Peccato l'involuzione finale "democristiana" che annulla e addomestica il tentativo sovversivo di partenza.

    leggi la recensione completa di scapigliato
  • Da vedere se non altro per il sarcasmo su argomenti “rispettosi” ancora diffusamente intoccabili per pericoli di vilipendio!

    commento di vjarkiv
  • Commedia caustica e divertente

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Film godibile originale Aronadio dopo Orecchie si dimostra un buon regista . La storia e godibile gli attori in parte soprattutto Leo apprezzabile anche partecipazione come attore del regista Bruno nei panni del paraplegico . Giulia Michelini infine si conferma attrice di talento e molto migliorata negli anni. Una serata spesa bene. Lo consiglio

    commento di claudio1959
  • Una debole commedia che -furbescamente- tenta di polemizzare sugli aspetti economici che ruotano attorno alle religioni mettendo in risalto alcuni aspetti che sono comuni denominatori di ogni credo...

    leggi la recensione completa di undying
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

undying di undying
3 stelle

  Massimo Alberti (Edoardo Re), giovane benestante allergico al lavoro, eredita un albergo proprio nel momento di recessione economica che sta toccando l'Italia. Assillato dall'impressionante pressione fiscale, nota che il vicino palazzo, di proprietà della curia, non solo è esente dalle tasse sugli immobili, ma pure dalle rette, pagate esentasse come "donazione" dai… leggi tutto

4 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Furetto60 di Furetto60
6 stelle

Massimo Alberti possiede un  Bad&Breakfast ,che a causa della crisi  e del suo scarso spirito imprenditoriale, non va molto bene e la sorella maggiore Adriana, la pupilla del  papà ormai defunto,con la complicità del  marito,arrivista senza scrupoli,che possiede metà della quota,cerca di portarglielo via, oltretutto Massimo… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Dal "porco Dio" di Anni ruggenti, un film del 1962 diretto da Luigi Zampa, quando - per la prima volta in Italia - si sentì qualcuno smoccolare sul grande schermo, a Io c'è, titolo geniale che assembla le scritte sulle strade che indicano il reperimento della droga con la massima di Marx sulla religione come oppio dei popoli, la religione stessa è stata raramente messa in… leggi tutto

3 recensioni positive

2019
2019

Recensione

silviodifede di silviodifede
3 stelle

Senza giri di parole: parliamo del solito film che parte ma non arriva (e se arriva lo fa col fiato cortissimo). Come purtroppo accade fin troppo spesso nella commedia italiana attuale. Questo perché le idee di partenza sono poche e non sono sposate da una voglia di andare davvero fino in fondo. In film del genere noti sempre un punto in cui il "coraggio" si spegne nel tutto, la voglia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
2018
2018

Recensione

scapigliato di scapigliato
7 stelle

Semplicistico e didascalico, ma almeno non le manda a dire. Sarcasticamente anticlericale, fa bene allo spirito. Peccato l'involuzione finale "democristiana" che annulla e addomestica il tentativo sovversivo di partenza. Fa comunque piacere che nel paludato mondo politico in celluloide italiano, dove il coraggio della denuncia è prerogativa del dramma, ci sia finalmente una commedia che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 16 voti
vedi tutti

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Per pagare meno tasse Massimo converte a luogo di culto il suo b&b. Con la complicità di Adriana, sua sorella, e dello scrittore ciarlatano Marco Cilio, inventa così la religione egocentrica dello ionismo, che a sorpresa non solo viene accettata dalle autorità, ma anche dalla comunità, convincendo numerosissimi fedeli. Una bella prova di forza, questo Io…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 18 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
6 stelle

Massimo Alberti possiede un  Bad&Breakfast ,che a causa della crisi  e del suo scarso spirito imprenditoriale, non va molto bene e la sorella maggiore Adriana, la pupilla del  papà ormai defunto,con la complicità del  marito,arrivista senza scrupoli,che possiede metà della quota,cerca di portarglielo via, oltretutto Massimo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 13 voti
vedi tutti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
5 stelle

La crisi economica sembra ormai essere d’ispirazione a molti dei film nostrani dove spesso il filo conduttore è delineato da argomenti di attualità, se non messi in primo piano, quantomeno capaci di rimanere in sottofondo ed essere il MacGuffin della situazione.   Lo sa bene Alessandro Aronadio che parte dalla difficoltà che gli imprenditori hanno nel portare…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Dal "porco Dio" di Anni ruggenti, un film del 1962 diretto da Luigi Zampa, quando - per la prima volta in Italia - si sentì qualcuno smoccolare sul grande schermo, a Io c'è, titolo geniale che assembla le scritte sulle strade che indicano il reperimento della droga con la massima di Marx sulla religione come oppio dei popoli, la religione stessa è stata raramente messa in…

leggi tutto

Recensione

LAMPUR di LAMPUR
4 stelle

    Io c’è, Di Leo un po’ meno. Appannato come la sua ultima religione, che vorrebbe essere un the best of tratto dai più celebrati culti del mondo; creata appositamente per evitare tasse e fisco sul suo B&B vicino San Pietro, a Roma, penalizzato, oltretutto, da un ostello di suore proprio di fronte, che gli ruba tutti i clienti, grazie a prezzi…

leggi tutto

Recensione

travis83 di travis83
5 stelle

Massimo (Edoardo Leo), è il proprietario di un bed and breakfast ormai ridotto a una fatiscente palazzina dopo i fasti della precedente gestione paterna e vanta pochi clienti e troppe tasse. Per sopravvivere e eludere il fisco lo scaltro quarantenne deciderà di trasformare il posto in un luogo di culto e di fondare una sua religione. Nascerà così la prima fede che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito