Trama

Elvira, un transessuale, ha concesso un'intervista a un quotidiano per raccontare la sua esperienza. Pestata a sangue da un gruppo di teppisti, abbandonata anche dal suo compagno, Christopher, trova conforto e amicizia in Zora, una prostituta.

Note

Il film è stato girato in soli 25 giorni e trae ispirazione dal suicidio di Armin Meier, amante di Fassbinder. Il titolo si riferisce alla credenza che un anno con 13 lune sia nefasto per le persone sensibili.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
10 stelle

Un io narrante imperturbabile ci informa come una particolare congiunzione astrale legata alla posizione della Luna produca, con cadenza quindici-ventennale, un anno emotivamente molto complesso e pieno di tensioni emotive a danno di una stretta cerchia di persone dotate di una spiccata sensibilità caratteriale. Tra questi figura Erwin, ora Elvira dopo l'operazione che l'ha resa… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Che angoscia. Quaranta minuti in meno e sarebbe un gran bel film, dalla tesi ingombrante, ma ben sviluppata: non c'è posto per la diversità in questa società, e se non viene eliminata fisiologicamente si eliminerà da sè. Peccato appunto che due ore così (ritmo blando, dialoghi prolissi e spesso inconcludenti, camera spesso ferma) riescano davvero a… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2017
2017

Recensione

ethan di ethan
8 stelle

Il film è ambientato nel 1978, anno che, sulla base del fatto che ci siano 13 lune, si ritiene influisca (e abbia influenzato in passato, quando avveniva questa rara ricorrenza, che accade sei anni ogni secolo) in modo negativo sull'umore delle persone più emotive. Elvira (Volker Spengler) è una trans che, da uomo, si chiamava Erwin, aveva una moglie, Irene (Elisabeth…

leggi tutto
2016
2016
2015
2015

Recensione

alan smithee di alan smithee
10 stelle

Un io narrante imperturbabile ci informa come una particolare congiunzione astrale legata alla posizione della Luna produca, con cadenza quindici-ventennale, un anno emotivamente molto complesso e pieno di tensioni emotive a danno di una stretta cerchia di persone dotate di una spiccata sensibilità caratteriale. Tra questi figura Erwin, ora Elvira dopo l'operazione che l'ha resa…

leggi tutto
2014
2014
locandina
Foto

PlayList Libera

vicky13 di vicky13

 ci sei riuscito   Che non sia un Eterno Saluto, ma un Arrivederci,  spero.     L'uomo che cammina sui pezzi di vetro dicono ha due anime e un sesso di ramo duro il cuore e una luna e…

leggi tutto
2010
2010

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Ich will doch nur, dass Ihr mich liebt: Voglio solo che voi mi amiate. È il titolo di uno dei film meno conosciuti – ma non per questo meno belli – di Fassbinder. E potrebbe essere anche il titolo di questo film, nonché, a parer mio, di un’ipotetica autobiografia del regista bavarese. Il titolo effettivo, invece, riferito a supposte influenze astrologiche sulle vite degli uomini, così…

leggi tutto
2009
2009

Dell'immaginare il suono

Daskabinett di Daskabinett

( Play gemella a Tappeti sonori di Bradipo68) Credo che la suggestione fornita dall'unione di musica e immagini sia la più forte tra quelle “artificiali”. Basti pensare al suo sfruttamento, oltre…

leggi tutto

Recensione

joseba di joseba
10 stelle

Teorema di squartante lucidità, in forma di mélo, sull'impossibilità di sottrarsi agli assiomi coercitivi del sentimento amoroso e alle nefaste conseguenze che l'assunzione irriflessa di tali regole comporta. Mai come in questo film, neppure in Martha (1973), Fassbinder aveva mostrato la perfetta e assoluta coincidenza tra amore borghese e oppressione, facendo dell'uno il…

leggi tutto

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Che angoscia. Quaranta minuti in meno e sarebbe un gran bel film, dalla tesi ingombrante, ma ben sviluppata: non c'è posto per la diversità in questa società, e se non viene eliminata fisiologicamente si eliminerà da sè. Peccato appunto che due ore così (ritmo blando, dialoghi prolissi e spesso inconcludenti, camera spesso ferma) riescano davvero a…

leggi tutto
Recensione
2008
2008

I WANT TO BELIEVE

Harlan Carruthers di Harlan Carruthers

Dedicato a tutti quelli che pensano che lo scopo della vita sia procreare la specie, che l'omosessualità è una malattia che va curata, che l'amore omosessuale è per definizione "impuro" e contronatura, che…

leggi tutto
2007
2007

UMILIATI E OFFESI

spopola di spopola

“Sognavo sempre un coltello. / Una lama per mettere allo scoperto le mie viscere. / Per tagliare fuori il cuore e il cervello. / Per liberarmi di quanto contengo. / Per asportare la lingua e il sesso. / Una lama…

leggi tutto
Playlist
2006
2006

Recensione

kotrab di kotrab
8 stelle

Un film desolato, lucido, metaforicamente forte, ermetico, a volte verboso ma per una ricerca indispensabile e un bisogno di capire. L'amore è a senso unico, un rapporto impari di oppressione, una aporia dominata dalla paura (parola che non a caso ricorre in continuazione "mangiando l'anima") e dalle apparenze, da rapporti che avvicinano alla morte. 8

leggi tutto
Recensione
2005
2005
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito