Trama

Joan Castleman è stata per quarant'anni la moglie perfetta. All'ombra del carismatico marito Joe, ne ha favorito la carriera da scrittore e ne ha ignorato l'infedeltà, accettando compromessi e bugie. Joan, però, ha raggiunto il suo livello massimo di sopportazione e, alla vigilia del premio Nobel al marito, decide di riprendersi in mano la sua esistenza, riscoprendosi come donna.

Approfondimento

THE WIFE - VIVERE NELL'OMBRA: UNA DONNA E LA SUA VITA

Diretto da Björn Runge e sceneggiato da Jane Anderson, The Wife - Vivere nell'ombra racconta la storia di Joan Castleman, una donna il cui motto "dietro ogni grande uomo c'è sempre una grande donna" sembra calzare a pennello. Intelligente e dalla sorprendente bellezza, Joan è la perfetta moglie devota. Ha trascorso quarant'anni a sacrificare il proprio talento, i propri sogni e le proprie ambizioni, per supportare il carismatico marito Joe e la sua carriera letteraria, ignorandone le infedeltà e i comportamenti poco sinceri per via della sua "arte" con grazia e umorismo. Ha costruito però un matrimonio su compromessi iniqui e ciò la porta inevitabilmente verso un punto di rottura. Alla vigilia del premio Nobel alla letteratura al marito, Joan si ritrova a dover affrontare il più grande sacrificio della sua vita e il segreto che si nasconde dietro la carriera di Joe.

Con la direzione della fotografia di Ulf Brantås, le scenografie di Mark Leese, i costumi di Trisha Biggar e le musiche di Jocelyn Pook, The Wife - Vivere nell'ombra è l'adattamento dell'omonimo romanzo di Meg Wolitzer, una vera e propria celebrazione della femminilità, della scoperta di sé e della liberazione. Presentato in anteprima mondiale al Festival di Toronto 2017, The Wife - Vivere nell'ombra viene così raccontato dal regista: "Per me, questo film è come se fosse una musica che può contare su due grandi strumenti che suonano per noi. Il modo in cui Jonathan Pryce e Glenn Close recitano e interagiscono mi ricorda la musica prodotta da due strumenti solisti che suonano insieme. Durante le fasi di montaggio, è stato per me impossibile staccare gli occhi da loro: sono riusciti a far propria la storia e i personaggi in una maniera che definire affascinante è poco. Non sono stati guidati dalla trama ma dalla libertà con cui li ho lasciati in scena, ho permesso loro di oscillare e di trovare la giusta nota. Il romanzo della Wolitzer, pubblicato nel 2003, parla di amori, segreti, tradimenti e famiglia, ma si addentra anche nella vita di un vincitore di premio Nobel. La sua struttura mi ha ricordato i miei primi lavori teatrali. A differenza del romanzo, c'è nel mio film un ruolo maggiore assegnato al figlio David, che con il suo punto di vista permette di comprendere meglio gli eventi che si celano dietro alla passione, all'ambizione e ai compromessi dei genitori e della loro quarantennale relazione (la storia è ambientata negli anni Novanta ma ci sono continui flashback agli anni Cinquanta e Sessanta)".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere The Wife - Vivere nell'ombra è Björn Runge, regista e sceneggiatore svedese. Nato a Lyskil nel 1961, Runge ha cominciato a muoversi nel mondo dell'industria cinematografica poco più che ventenne, dopo aver studiato regia al Dramatiska Institutet di Stoccolma. Ha debuttato dietro la macchina da presa nel… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

alan smithee di alan smithee
5 stelle

"No country for talented woman", verrebbe da pensare guardando questo sconcertante, ma non certo campato per aria, The wife. Le figure dei cosiddetti "ghost writer" sono in voga ormai da decenni, impegnati soprattutto ad intervenire in soccorso di personaggi famosi alle prese con la stesura della propria autobiografia. Qui il congegno messo in atto quasi per caso, suggella una storia… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensione

alan smithee di alan smithee
5 stelle

"No country for talented woman", verrebbe da pensare guardando questo sconcertante, ma non certo campato per aria, The wife. Le figure dei cosiddetti "ghost writer" sono in voga ormai da decenni, impegnati soprattutto ad intervenire in soccorso di personaggi famosi alle prese con la stesura della propria autobiografia. Qui il congegno messo in atto quasi per caso, suggella una storia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Uscito nelle sale italiane il 1 ottobre 2018
locandina
Foto
locandina
Foto
Il meglio del 2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito