Trama

Nella guerra alla droga non ci sono regole. Mentre i cartelli messicani hanno iniziato a trafficare terroristi attraverso il confine statunitense, l'agente federale Matt Graver chiama il misterioso Alejandro, la cui famiglia è stata annientata da un boss del narcotraffico, per intensificare in maniera pesante l'attacco contro i malavitosi. Alejandro rapisce allora la figlia del boss per infiammare il conflitto. Quando la ragazza verrà però considerata come un danno collaterale, il suo destino si intrometterà tra i due uomini, che metteranno in dubbio tutto ciò per cui stanno combattendo.

Approfondimento

SOLDADO: LA TRATTA DEGLI ESSERI UMANI

Diretto da Stefano Sollima  e sceneggiato da Taylor Sheridan, Soldado è il seguito di Sicario e racconta come la guerra della droga tra Messico e Stati Uniti raggiunga un nuovo livello. In un contesto in cui le regole sono fatte per essere infrante, il governo degli Stati Uniti inizia a sospettare che i cartelli della droga abbiano iniziato a trafficare terroristi attraverso il confine. L'agente federale Matt Burn fa di conseguenza appello al misterioso Alejandro, la cui famiglia è stata sterminata dai criminali della droga, per intensificare la guerra. Alejandro, per infiammare ulteriormente il conflitto, rapisce la figlia del boss, la giovanissima Isabela, prima di rendersi conto che il destino della ragazza, vista come un danno collaterale, rimetterà in discussione tutto ciò per cui sia lui sia Matt hanno sempre combattuto.

Con la direzione della fotografia di Dariusz Wolski, le scenografie di Kevin Kavanaugh, i costumi di Deborah Lynn Scott e le musiche di Hildur Guðnadóttir, Soldado è un intenso thriller d'azione con al centro due antieroi che si avventurano nel mondo senza frontiere dello spaccio della droga e della politica estera americana. Il racconto gira intorno alle figure di Alejandro, misterioso avvocato divenuto assassino, e Matt Graver, agente della Cia, impegnati nel combattere i cartelli del narcotraffico. Alejandro ha il compito di rapire la figlia di un noto boss ma la missione finisce per avere una posta in gioco molto personale. Il destino in bilico di Isabela costringe infatti Alejandro e Matt a muoversi in punta di piedi e ad affrontare un difficile dilemma morale: vincere la guerra o salvare la vita della ragazzina? "All'inizio del film, Matt Graver è appena rientrato dal Medio Oriente quando dai suoi capi della Cia viene mandato nuovamente in campo ma in un'altra zona di guerra non meno pericolosa della precedente: il confine tra Stati Uniti e Messico. Il suo compito è quello di strappare il controllo dell'area dalle mani dei narcotrafficanti e per riuscirci deve creare caos. Del resto, per Matt il fine giustifica i mezzi e l'unico che può aiutarlo è Alejandro. Matt e Alejandro combattono una guerra di cui sottovalutano le possibili conseguenze. Alejandro prende una decisione sbagliata facendo affidamento sulla sua coscienza e finisce inevitabilmente per non attenersi alla volontà di Matt. Si tratta quasi di una specie di tradimento che fa sì che Alejandro e Isabela si ritrovino da soli.

Uno dei grandi temi trattati da Soldado è quello dell'umanità: sia Alejandro, che nel primo capitolo era privo di scrupoli, sia Matt riscoprono il loro lato più umano in circostanze molto insolite.Un'altra delle questioni trattate è invece più attuale. I trafficanti di droga hanno negli ultimi anni cominciato a vendere qualcosa di più redditizio trafficando vite umane da portare oltre confine", ha sottolineato Sheridan.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Soldado è Stefano Sollima, regista e sceneggiatore italiano. Nato e cresciuto a Roma, Sollima è figlio del regista Sergio, molto popolare per aver diretto gran parte dei film dedicati alla figura di Sandokan. Avvezzo al set sin da quando era bambino, Sollima si è specializzato nell'indagare le… Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • Il ritorno del boss. L'ira e il rimorso tengono in vita l'ex trafficante Alejandro, in un blockbuster e sequel dignitoso, sceneggiato da una firma prestigiosa come Taylor Sheridan e diretto con solido mestiere dal nostro Sollima.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
7 stelle

I cartelli della droga del Centro-Sud America, regolano anche i flussi migratori clandestini tra Messico e Stati Uniti, senza che nessuna autorità riesca ad incastrarli o a bloccarne le attività. In questo concitato ed intricato contesto, ritroviamo l’agente federale Matt Graver (Josh Brolin), che - messo alle strette dall’impellenza di un risultato concreto dopo che… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensione

alan smithee di alan smithee
7 stelle

I cartelli della droga del Centro-Sud America, regolano anche i flussi migratori clandestini tra Messico e Stati Uniti, senza che nessuna autorità riesca ad incastrarli o a bloccarne le attività. In questo concitato ed intricato contesto, ritroviamo l’agente federale Matt Graver (Josh Brolin), che - messo alle strette dall’impellenza di un risultato concreto dopo che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
locandina
Foto
Benicio Del Toro, Isabela Moner
Foto
locandina
Foto
locandina
Foto
locandina
Foto
Il meglio del 2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito