Trama

Carmen e Carlos, una comunissima coppia di Madrid, si recano al matrimonio del nipote. Dopo il taglio della torta, Pepe, il cugino di Carmen, chiede dei volontari per il suo numero amatoriale di ipnotismo. Carlos si propone: dopotutto - pensa lui -  non c'è niente che possa andare storto. Le cose, però, non vanno come previsto e la situazione è destinata a sfuggire ben presto di mano.

Approfondimento

ABRACADABRA: I GUAI DI UN NUMERO DI MAGIA

Diretto e sceneggiato da Pablo Berger, Abracadabra racconta la storia di Carmen, che  vive alla periferia di Madrid con suo marito Carlos. È una casalinga qualunque devota alla famiglia, mentre lui è un operaio edile e tifoso di calcio che vive per il Real Madrid. Un giorno le loro monotone vite cambiano per sempre. A un matrimonio il cugino di Carmen, l'ipnotizzatore amatoriale Pepe dà una dimostrazione. Chiede se tra il pubblico ci sia un volontario e Carlos, sebbene scettico, accetta. La mattina seguente Carlos comincia a comportarsi in modo strano – qualcosa è andato storto e adesso è posseduto da uno spirito. I due cugini iniziano insieme una surreale e comica ricerca per riportarlo alla normalità, mentre Carmen comincia a sentirsi stranamente attratta dal suo "nuovo" marito.

Con la direzione della fotografia di Kiko de la Rica, le scenografie di Alain Bainée, i costumi di Paco Delgado e le musiche di Alfonso de Vilallonga, Abracadabra viene così raccontato dal regista: "Abracadabra è una commedia ipnotica:commedia perché il pubblico riderà vedendo i personaggi tribolare in spassose avventure; e ipnotica perché il cinema, come l'ipnosi, è un sogno a occhi aperti. Racconta la storia di Carmen, una casalinga che segue ciecamente il vecchio adagio "Meglio il diavolo che conosci di quello che non conosci". Senza dubbio è la ragione per cui ama ancora il rozzo marito Carlos di un amore folle e schizofrenico.

A differenza di Blancanieves, il mio precedente film girato in un severo bianco e nero ed era muto, Abracadabra è pieno di colori saturi e ha un bel sonoro ad alto volume. Mentre Blancanieves era un melodramma gotico, Abracadabra è una commedia nera che porta gli spettatori in viaggio per Madrid, regala loro emozioni e un delirio di musica. Anche se, più che di commedia, si dovrebbe parlare di film matrioska: è una commedia all'interno di un dramma, che sta dentro a un thriller, che a sua volta è contenuto in un fantasy, che fa parte di... Una fusione di generi che cattura e sorprende fino all'ultimo istante".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Abracadabra è il regista, sceneggiatore e direttore della fotografia basco Pablo Berger. Laureato alla New York University, Berger è noto in tutto il mondo per aver diretto uno dei titoli più originali del cinema europeo del XXI secolo: la coproduzione franco-spagnola Blancanieves, premiata con 10 Goya… Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • L'ambizione è quella di creare un'opera che salti dalla commedia al dramma e dal thriller al fantasy cercando di cadere in piedi: un'operazione difficilissima cui Berger si accosta con l'irruenza di un vulcano in eruzione, finendo per montare una maionese impazzita satura di (troppi) indirizzi e suggestioni.

    leggi la recensione completa di pazuzu
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

pazuzu di pazuzu
6 stelle

  Carmen ama ballare, uscire e vivere una vita attiva, ma da quando ha sposato Carlos non fa più nulla, relegata in casa per badare alla figlia Toñi e cucinare pasti che lui sistematicamente critica con i modi rozzi di un patriarca incolto. Carlos fa il muratore, e la sua vita è il Real Madrid, tanto da portarsi radiolina e sciarpetta persino al matrimonio del nipote… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Disponibile dal 19 luglio 2018 in Dvd a 14,99€
Acquista
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Leo Maltin di Leo Maltin
5 stelle

Visto in versione originale con sottotitoli Al terzo lungometraggio, Berger (che l'ha scritto e diretto) non riesce a calibrare il tono di una storia in cui mescola troppi ingredienti. Se l'ipnosi tentata da Pepe verso Carlos al ricevimento del matrimonio di un nipote della protagonista Carmen - la splendida Maribel Verdù - può far pensare al mago Voltan alleniano (La…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Uscito nelle sale italiane il 14 maggio 2018
locandina
Foto
Il meglio del 2017
2017

Recensione

pazuzu di pazuzu
6 stelle

  Carmen ama ballare, uscire e vivere una vita attiva, ma da quando ha sposato Carlos non fa più nulla, relegata in casa per badare alla figlia Toñi e cucinare pasti che lui sistematicamente critica con i modi rozzi di un patriarca incolto. Carlos fa il muratore, e la sua vita è il Real Madrid, tanto da portarsi radiolina e sciarpetta persino al matrimonio del nipote…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito