Trama

Nella seconda metà del XIX secolo il giovane William Blake intraprende un viaggio verso l'estrema frontiera occidentale americana. Smarrita la strada e con una brutta ferita, William Blake incontra uno stranissimo indio. Questi crede che Blake sia il defunto poeta inglese che porta il suo stesso nome. Le circostanze faranno di Blake un fuorilegge ricercato e un assassino. Il western è una cosa seria e Jim Jarmusch, presuntuosamente, se ne dimentica. Il risultato è un film diseguale, non certo all'altezza delle precedenti buone prove del regista ("Stranger than Paradise", "Daunbailò").

Commenti (16) vedi tutti

  • L’inizio è buono, ma la stazione d’arrivo (una Machine/Detroit uscita da una bleak town dickensiana) è anche purtroppo la fine del film e delle sue promesse. Sul binario morto in cui l’invenzione onirico-kafkiana ristagna in cerca di spunti credibili, il disprezzato realismo sorride sarcastico della stenta parodia e delle pretensiose citazioni

    commento di kahlzer
  • Dopo una sparatoria che lo coinvolge ferendolo a morte, il giovane contabile Willian Blake incontra un indiano che lo crede il poeta omonimo reincarnato e lo accompagna in un lugubre viaggio verso la morte preparandolo nello spirito. Film western atipico,stralunato,psichedelico

    leggi la recensione completa di bufera
  • western, lentissimo, assurdo e sconclusionato

    commento di shiten
  • Un western metafisico in bianco e nero con uno stralunato Johnny Deep nel selvaggio west di fine '800. Grande prova recitativa e ottimo risultato complessivo

    commento di Utente rimosso (titania)
  • Jarmusch mi piace ma questo film non mi ha detto quasi nulla a parte la comicità di alcune situazioni grottesche.

    commento di Tex Murphy
  • film insulso e soporifero con una colonna sonora insopportabile

    commento di baggio
  • mah

    commento di baggio
  • …un andare tra gli alberi senza destinazione anke poetiko,una bella malinkonia musikata superbamente dal basso d Neil Young,un foglio in bianko e nero su kui ognuno può skrivere ciò ke vuole…

    commento di howl
  • Ne è passato qualche anno…ma ricordo un West che non è mai stato così sporco, malsano e "travestito"

    commento di carlos brigante
  • Belle le atmosfere,belle le fotografie, insomma un bel film tutto da godere in un fiato!!! da non perdere assolutamente!!!!

    commento di Dinamico
  • un film allucinante tutto da godere! sempre bravo Johnny Deep!

    commento di columbiatristar
  • LA COSA SBAGLIATA è CATALOGARE QUESTO FILM COME WESTERN, A ME SEMBRA CHIARO CHE jARAMUSH NON Avesse alcuna intenzione di spararci un western

    commento di 9 gatti
  • Il film a me è piaciuto, le tematiche affrontate sono molto interessanti, bellissime le scene dove si capiscono e si comprendono molte cose sulla reale nascita degli USA; veramente un bel film

    commento di tankattack79
  • Beh, veramente lento e non di immediata comprensione, per cui dal mio punto di vista non un capolavoro. Comuque merita di essere visto e soprattutto merita di essere per capito per coglierne tutti i particolari.

    commento di polanza
  • che noia, troppo filosofico per i miei gusti non sono riuscita a portarlo in fondo.

    commento di florentia viola
  • una bella fotografia, un johnny depp da oscar e qualche originale trovata registica in un film suggestivo, ma non del tutto risolto e a tratti un po' noioso.

    commento di ed wood
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bufera di bufera
8 stelle

    Jim  Jarmusch con  il suo terzo film DEAD MAN (1995) si cimenta in un western atipico, a momenti  psichedelico, in cui alla storia fatale di un uomo sfortunato che deve andare incontro a morte certa,  si affiancano altre tematiche inerenti  ai rapporti con gli indiani nativi e la loro cultura. Un paesaggio cupo e arido, esaltato da un eccezionale… leggi tutto

23 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Lina di Lina
6 stelle

Western atipico, visionario ed un po' grottesco questo che ricorda per molti versi il cinema muto. Realizzato in bianco e nero, è fatto soprattutto di riprese di foreste, ambienti naturali e paesaggi cupi, più alcuni primi piani essenziali ed una colonna sonora acida, ma predominante. Non siamo affatto nei dintorni dello stile di John Ford o di quello di Sergio Leone e non… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Axeroth di Axeroth
2 stelle

uno dei peggiori che abbia mai visto, forse il peggior film di Johnny Depp; se avessero messo paperino al suo posto, prova sarebeb stata la medesima, film inutile, con trama noiosa e soporifera, un finale, con l'inquadratura di quasi un minuto di un morto che vaga sull'acqua (Depp), direi o esilarante o penoso.... troppo tempo... forse Jarmush s'è addormentato mentre la girava,… leggi tutto

2 recensioni negative

2018
2018
2017
2017
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

bufera di bufera
8 stelle

    Jim  Jarmusch con  il suo terzo film DEAD MAN (1995) si cimenta in un western atipico, a momenti  psichedelico, in cui alla storia fatale di un uomo sfortunato che deve andare incontro a morte certa,  si affiancano altre tematiche inerenti  ai rapporti con gli indiani nativi e la loro cultura. Un paesaggio cupo e arido, esaltato da un eccezionale…

leggi tutto
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

hallorann di hallorann
9 stelle

La frase di apertura di THE LIMITS OF CONTROL, tratta da Rimbaud, “Mentre scendevo fiumi impassibili non mi sentivo più guidato”, potrebbe descrivere nel complesso DEAD MAN. Ripetuta all’infinito come “Il mattino ha l’oro in bocca” di SHINING.   Uno Charlot timido e gentile di nome William Blake compie inconsapevolmente un ultimo viaggio terreno…

leggi tutto

I MIGLIORI FILM WESTERN

marco bi di marco bi

  1) Sentieri selvaggi di John Ford (The Searchers - 1956). 2) Ombre rosse di John Ford (Stagecoach - 1939). 3) Sfida infernale di John Ford (My Darling Clementine - 1956). 4) Mezzogiorno di fuoco di Fred…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

I dieci film per l'isola deserta

Springwind di Springwind

Ecco i film che mi permetterebbero di sopravvivere (e non morire di noia) su un'isola deserta: non i migliori della cinematografia universale, ma quelli che posso vedere e rivedere all'infinito senza annoiarmi.

leggi tutto
Playlist
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2015
2015
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito