Trama

New York anni Venti. David Shayne è un giovane commediografo che non riesce a trovare i finanziamenti per portare sulle scene un suo lavoro teatrale. L'unica opportunità gliela offre un boss che in cambio pretende un ruolo importante per la sua protetta, Olive. La giovane si presenta alle prove, accanto ad attori professionisti che nel frattempo sono stati scritturati, e si rivela un'incapace. Ridurre la presenza in scena della "raccomandata" è impossibile: un gangster, Cheech, veglia a tempo pieno per il rispetto degli accordi. Ma Cheech comincia a intervenire sui testi, propone tagli e battute alla sceneggiatura, per rendere i dialoghi più credibili. David non si oppone anche perché l'apporto di Cheech giova enormemente al suo lavoro. Una storia bellissima e piccolissima per il venticinquesimo film di Allen, che gioca lieve con i suoi personaggi, li prende in giro, li accompagna nella storia, con brio, tenerezza e malinconia.

Commenti (13) vedi tutti

  • Un Woody Allen decisamente meno incisivo del solito con una Storia degli Anni 20 assai poco appassionante.voto.1.

    commento di chribio1
  • Una stupidaggine.... Voto 0

    commento di ILDIODELLERECENSIONI
  • Già dal titolo Allen rivela l'intenzione di voler effettuare una doppia parodia: quella del mondo dei gangster e quella del mondo del teatro. Per il resto una commedia spassosa piena di battute folgoranti e di situazioni paradossali, che indaga sul concetto di talento: da menzionare tra quelle del regista newyorkese. Voto 7/10.

    commento di alexio350
  • Commedia deliziosamente garbata ed esilarante.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Tra gangster-movie e commedia scanzonata, l'elegia di Allen intrattiene piacevolmente con interpretazioni raffinate e i bagliori delle scenografie vintage.

    commento di Stefano L
  • Il genio di Woody Allen in piena, sulfurea eruzione da vita a un magistrale mix di cinema del dietro le quinte e storie di gangsters e proibizionismo. Da non perdere.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Un ottimo film di Woody Allen, con una trama affascinante ed intrigante e dei personaggi assolutamente favolosi, ad iniziare dal commediografo John Cusak al gangster-sceneggiatore Chazz Palminteri…

    commento di ultrapaz
  • Grande prova registica di Woody Allen, bravissimo nel dirigere un cast perfetto ed affiatatissimo. Grandi assoli teatrali. Voto: 9.

    commento di wundt
  • Anche se non c'è Allen, il suo umorismo traspira in ogni situazione o battuta; è riuscito ad appassionarmi un minimo al teatro. Tutti bravi.

    commento di Carrels
  • Davvero bello come film, forse l'unica nota stonata è l'interpretazione di Cusack, ma la sceneggiatura riesce a rendere tutto appassionante.

    commento di subsonica
  • voto 7

    commento di alice89
  • Gran bel film di Allen, divertente e con una riflessione profonda sul mondo dello spettacolo.

    commento di valien88
  • Divertentissimo e sovversivo apologo sulla creatività e sul mestiere di regista. E' l'unico film di Woody Allen che mi piaccia veramente.

    commento di zio_ulcera
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
8 stelle

Tra i film degli anni 90 realizzati da Allen, questo è uno dei migliori: una commedia drammatica che dimostra l'ampiezza del suo registro narrativo, ben servita da attori in ottima forma in cui la rivelazione è senz'altro il mafioso Cheech di Chazz Palminteri. La ricostruzione della New York anni 20 con le sue bande di crimininali contrapposte è accurata e spesso gustosa e rende un omaggio… leggi tutto

23 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

lamettrie di lamettrie
5 stelle

Un film commerciale girato alla perfezione. Peccato che, oltre all’evasione, ci sia il nulla. Non si ride quasi mai, il contributo utile alla riflessione sulla vita è ugualmente prossimo allo zero. Inoltre qualche pecca nella sceneggiatura c’è: il mafioso semianalfabeta che diventa scrittore non è per nulla credibile, come non lo è la sua scelta di… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2018
2018
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 24 gennaio 2018 su Rai Movie
Trasmesso il 23 gennaio 2018 su Rai Movie

Recensione

lamettrie di lamettrie
5 stelle

Un film commerciale girato alla perfezione. Peccato che, oltre all’evasione, ci sia il nulla. Non si ride quasi mai, il contributo utile alla riflessione sulla vita è ugualmente prossimo allo zero. Inoltre qualche pecca nella sceneggiatura c’è: il mafioso semianalfabeta che diventa scrittore non è per nulla credibile, come non lo è la sua scelta di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2017
2017
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
8 stelle

Un autore mediocre negli anni '20, si fa finanziare un'opera teatrale da un boss ma in cambio deve dare un ruolo alla sua amante. Nel frattempo fa amicizia con uno degli uomini del boss che si rivela essere uno scrittore più bravo di lui... Woody Allen realizza qui una commedia con forti venature comiche degna dei suoi migliori film. Pallottole su Broadway è delizioso,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2015
2015

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
9 stelle

  In quello che potrebbe a tutti gli effetti essere come uno dei due periodi di massima ispirazione di Woody Allen (l'altro sarebbe naturalmente quello a cavallo tra gli anni '70 e gli anni '80) “Pallottole su Broadway” potrebbe essere riassunto come il sulfureo genio del regista newyorkese in piena eruzione. Magnifico l'incrocio fra cinema del dietro le quinte e storie di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Durante gli anni '20, David Shayne (Cusack) un commediografo scalcinato, vorrebbe portare sulle scene God of our fathers, lavoro di stucchevole mediocrità. Alla ricerca di uno sponsor, non troverà di meglio che il boss mafioso Nick Vitali (Joe Vitarelli), che però pretende una parte per Olive (Jennifer Tilly), la sua amante starnazzante come un'oca ed assolutamente incapace…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito