La morte e la fanciulla

  • Death and the Maiden

  • USA, Francia, Gran Bretagna,
  • Genere: Drammatico
  • durata 100'

Regia di Roman Polanski

Con Sigourney Weaver, Ben Kingsley, Stuart Wilson, Jonathan Vega Vedi cast completo

Guardalo su
  • Amazon Prime Video
  • Tim Vision
  • RakutenTv
  • Chili
In STREAMING

Trama

In una notte di tempesta, in una casa sul mare isolata, in un paese non precisato, Paulina Escobar (Weaver) sta aspettando il ritorno di suo marito Gerardo (Wilson), che ha accettato l'incarico di dirigere una commissione che indagherà sulle violazioni dei diritti umani negli anni della dittatura. Più tardi arriva l'uomo che ha dato un passaggio a Gerardo. Paulina capisce che è il dottore che l'ha torturata quindici anni prima. Il film, tratto dal dramma a tre personaggi del cileno Ariel Dorfman, si trasforma nelle mani di Polanski in un miracoloso esercizio di cinema della crudeltà, condotto da una macchina da presa che non impone mai la sua presenza, ma segue i volti, si avvicina, indaga, si allontana su campi lunghi che inquadrano i personaggi in un perfetto equilibrio di proporzioni. Grande gioco dei tre interpreti. Stuart Wilson tiene testa ai due mostri sacri con una parte in sottotono.

Commenti (13) vedi tutti

  • Gli strascichi di un'immane tragedia storica riecheggiano in una stanza squarciata da luci soffuse, durante un "processo" in cui l'insano rapporto vittima-carnefice si rovescia a più riprese. Grandioso gioco di verità e menzogna, di crudeltà e desiderio di riscatto morale in un'opera diretta e interpretata magistralmente. Voto: 9 antiautoritario

    commento di ProfessorAbronsius
  • "La morte e la fanciulla" è un Quartetto di Schubert, composto quando il musicista si sentiva ormai vicino alla fine. Non stupisce che sia stato scelto da Polanski come colonna sonora dell'omonimo film, che parla di una giovane donna che ha visto la morte in faccia, nelle stanze di tortura di un'ipotetica dittatura sudamericana. Potente. Voto: 8

    leggi la recensione completa di andenko
  • Tensione e tormento, buon Polanski.

    leggi la recensione completa di giansnow89
  • Bello e struggente

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Ottimo film, parte un po' lento ma poi diventa sempre più coinvolgente,trama e sceneggiatura reggono alla grande. Polanski è bravissimo a dirgigere un cast di attori straordinari,su tutti la Weaver e Kingsley. Molto bravo anche Stuart Wilson. Voto 8

    commento di Talasso
  • Un film teso e drammatico, con una Sigourney Weaver bravissima (come sempre d'altronde). Trama molto particolare e ben sceneggiato,ottimi dialoghi. Bravo Polanski,come sempre.

    commento di Picasso
  • Voto 7. [01.09.2011]

    commento di PP
  • Ottimo thriller psicologico di un Polanski in gran forma. Strepitosa la Weaver.

    commento di IGLI
  • La visione di questa opera mi ha lasciato senza fiato. 2 stanze 3 attori.Un storia agghiacciante che entra nella pelle e si insinua nella mente. Sigourney Weaver da Oscar, ovviamente ignorata dalla Academy. SigourneyRules!!

    commento di sigourneyrules
  • QUASI 7

    commento di danandre67
  • Un film splendido di grande tensione emotiva, dove fino alla fine non sai chi veramente siano le vittime e i carnefici. Grandioso

    commento di florentia viola
  • Gioco al massacro magistralmente condotto da Polanski.

    commento di movieman
  • grandioso film del sempre eccellente polanski che con tre attori (straordinari) ed una storia bellissima crea una tensione infinita e da' uno spessore al tutto da antologia.la fotografia e' clamorosamnete bella e la regia perfetta.un must.

    commento di superficie 213
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
7 stelle

In un non ben precisato paese del Sud America, durante una notte tempestosa, in una casa isolata circondata dal mare, Paulina Escobar (Sigourney Weaver) è in attesa che ritorni il marito, il giudice Gerardo Escobar (Stuart Wilson). Ha appena sentito alla radio che è stato nominato presidente della commissione che dovrà far luce sui crimini contro l'umanità commessi… leggi tutto

28 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alfatocoferolo di alfatocoferolo
6 stelle

Film innegabilmente costruito con mestiere e con una Sigourney Weaver eccezionale; tutto avviene in una stanza ma si ha l'impressione di muoversi all'interno di uno spazio molto più ampio. Uno spazio politico, piuttosto che una stanzetta dove una ragazzina viene torturata e stuprata o ancora una piazza in rivolta. Polanski sa fare il suo mestiere, tant'è che il film regge decisamente bene ma… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

2020
2020

Recensione

DucaMinimo di DucaMinimo
8 stelle

Tratto da un testo teatrale, Polanski cerca di svilupparlo il più possibile in tal senso: solo tre personaggi, praticamente tutto girato in un interno, assoluta priorità ai dialoghi, uso di musica classica... Tante le domande che lo spettatore si pone invitato dal regista: se si presentasse alla nostra porta un nostro aguzzino, che ci ha torturati e violentati, cosa faremmo?…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

La morte che rimane

Peppe Comune di Peppe Comune

Quando dimenticare già significa morire, e curarsi della morte vuol dire sottrarre la vita dalle pene dell'oblio. I corpi dei defunti stanno lì, immobili, e si fanno specchio della triste solitudine…

leggi tutto

Recensione

andenko di andenko
8 stelle

"La morte e la fanciulla" è un Quartetto in Re minore di Franz Schubert, considerato il suo testamento artistico. Composto quando il musicista si sentiva ormai vicino alla fine, il Quartetto è un dialogo tra la morte e una fanciulla disperata, che non accetta che sia già arrivata la sua ora. Non stupisce che sia stato scelto da Roman Polanski come colonna sonora…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2019
2019
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

cheftony di cheftony
7 stelle

“What the fuck is going on?” “It’s him!” “Who?” “The doctor! The doctor who played «Death and the Maiden».” […] “You were blindfolded.” “The voice!”     Una bufera serale si sta abbattendo sulle campagne di un Paese sudamericano, in lenta ripresa dopo la caduta di un regime…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
2018
2018

Roman Polanski

DeathCross di DeathCross

Roman Polanski è, sicuramente, uno dei Cineasti viventi più controversi, soprattutto per la sua biografia: come è noto Polanski negli anni '70 ha approfittato di una tredicenne sotto influsso di…

leggi tutto
2017
2017
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

giansnow89 di giansnow89
7 stelle

Le crudeli vessazioni e la tragedia storica dei regimi dittatoriali sudamericani. Una vendetta agognata per anni. L'aguzzino che per anni ha infestato i tuoi incubi, che ti suona al campanello di casa. Un dramma da camera, un Kammerspiel, consumato in forma esclusiva, privata e triangolare. Death and the Maiden è un film sul tema della giustizia e della vendetta, e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
9 stelle

Su Roman Polanski, regista da sempre al centro di scandali di ogni tipo,si può pensare e scrivere di tutto,ma non si può non riconoscerne il talento visionario e la sua enorme capacità registica.In virtù di questa qualità, da un tocco magico a quasi tutti i suoi lavori,quasi sempre opere di straordinario valore.Questo film non fa eccezione.La storia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

La vendetta al femminile

Immorale di Immorale

Richard Francis Burton (non l’attore), chi era costui ? Nato in Inghilterra nel 1821 e morto a Trieste nel 1890 fu un esploratore, geografo, traduttore, scrittore, soldato, orientalista, cartografo, etnologo,…

leggi tutto

Recensione

logos di logos
8 stelle

A due giorni dall’insediamento, il presidente di una nazione non ben precisata, finalmente istituisce la commissione per la violazione dei diritti umani durante il periodo della dittatura, come promesso durante la sua campagna elettorale. La radio, in una fuga di notizie, conferma che a presiederla sarà l’avvocato Gerardo Escobar, marito di Paulina, che la vediamo preparare la…

leggi tutto
2016
2016
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

laulilla di laulilla
9 stelle

Premessa Da una pièce teatrale del drammaturgo cileno  Ariel Dorfman, nasce nel 1995 questo film* di Roman Polanski, che è tra i suoi più angosciosi, sebbene (ed è stato più volte notato) la morte sia presente solo nel suo titolo, che è anche il medesimo del celebre quartetto per archi di Schubert. Con l’inizio del primo…

leggi tutto
Trasmesso il 24 giugno 2016 su Rai Movie
Trasmesso il 18 giugno 2016 su Rai Movie
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito