Giorni perduti

Regia di Billy Wilder

Con Ray Milland, Jane Wyman, Philip Terry, Howard Da Silva, Frank Faylen, Doris Dowling, Mary Young, Anita Sharp-Bolster, Lillian Fontaine... Vedi cast completo

Guardalo su
  • iTunes
  • iTunes
  • Chili
  • iTunes
In STREAMING

Trama

Dopo il successo iniziale, uno scrittore ha incontrato difficoltà, è entrato in crisi esistenziale e si è dato all'alcol, invano dissuaso dal fratello e dalla fidanzata. Finisce in breve in una clinica psichiatrica dove, dopo un lungo calvario, tenta di togliersi la vita. Per sua fortuna però i suoi cari non l'hanno abbandonato e la fidanzata lo salva in extremis. Film durissimo e assai coraggioso per l'epoca, con atmosfere quasi da noir. Celebre la sena dell'incubo con i topi e il pipistrello. Oscar per il film, la regia, la sceneggiatura e il protagonista, Palma d'oro a Cannes per il film e per Milland. Pare che in origine il protagonista dovesse essere anche esplicitamente omosessuale, ma la censura dell'epoca non lo permise.

Commenti (9) vedi tutti

  • Ottimo film di Wilder, indicato a chi "beve troppo"

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Quando si è attaccati al grado... alcolico.

    leggi la recensione completa di Brady
  • Probabilmente il miglior ritratto della caduta di un uomo che sia mai stato portato sullo schermo. Immenso come al solito Billy Wilder nel costruire un marchingegno che rasenta la perfezione.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Glou, glou, glou, glou, glou …

    commento di michel
  • Un gran bel film su una tematica non semplice per l'epoca.

    commento di florentia viola
  • stupendo

    commento di bocchan
  • 8,5

    commento di incallito
  • duro, coraggioso (per l'epoca). fa riflettere non poco e affronta un problema che assale molte persone e che è sempre presente anche nel mondo d'oggi.

    commento di carpa
  • Ecco un altro capolavoro del grandissimo Wilder. Inquietante, disturbante, originale. Raccapricciante la sequenza del sogno. Ray Milland offre un'interpretazione a dir poco magistrale.

    commento di valien88
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

angelina di angelina
10 stelle

Don Birman (Ray Milland),scrittore in crisi creativa,che dopo un iniziale successo è caduto nell'oblio,si è rifugiato nell'alcool,dalla cui dipendenza non riesce a staccarsi,nonostante l'affetto e il fervido sostegno del fratello Wick (Philip Terry) e della dolce fidanzata Helen (Jane Wyman). Durante un solitario fine settimana a New York,dopo aver rifiutato di seguire Wick in campagna,a casa… leggi tutto

29 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Ridicolo come si possa rovinare un bel film con un finale incomprensibile e assurdamente inverosimile. Wilder costruisce un incalzante racconto di degradazione umana fino ad implodere negli ultimi minuti con una sequenza raggelante in cui il protagonista fa improvvisamente la morale al pubblico e decide di sua spontanea volontà di smettere di avere una gravissima dipendenza. Se tutto il film è… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

rebis di rebis
stelle

Corpulento incubo wilderiano molto citato negli annali dell’horror – ma Viale del Tramonto è ben più radicato nel genere - con particolare riferimento alla sequenza del delirio notturno, oggi non poco invecchiata. L’inabissarsi dell’ottimo Ray Milland, centellinato al minuto, è capace di produrre saturazioni d’angoscia che non si liberano nemmeno nel finale forzatamente lieto: la… leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019
2018
2018
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017

Recensione

Antisistema di Antisistema
9 stelle

Non mi aspettavo molto dalla visione di questa pellicola del grande Billy Wilder (nonostante sino ad ora il regista non mi abbia mai regalato film che vadano al di sotto dell'ottimo per il sottoscritto, tranne per Quando Moglie in Vacanza che considero parzialmente deludente), e l'ho visto principalmente perchè era un film di questo gigante del cinema (di cui sto…

leggi tutto

Recensione

Furetto60 di Furetto60
8 stelle

Nel lontano 1945,quando le campagne di sensibilizzazione contro l'alcol non erano nemmeno in embrione, si era da poco usciti dal proibizionismo,questo film fu un riuscito e coraggioso documento di denuncia, contro una delle piaghe peggiori che affliggeva e affligge l'umanità,l'alcolismo che peraltro continua ancora oggi, più di prima a mietere vittime e a diffondersi nei…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

I magnifici di Xoanon

Xoanon di Xoanon

Alcuni dei miei film preferiti, quelli che mi vengono in mente sul momento. Certamente non tutti. Come dicevo per gli attori e registi, dai film elencati si capiscono bene i miei gusti. 

leggi tutto
Playlist

Recensione

Brady di Brady
7 stelle

Un dramma quotidiano che vivono molte persone, anche in Italia. Direi che il film dice quasi tutto quello che di potrebbe, ma forse in maniera un po' troppo semplicistica, dimenticando quanta violenza, spesso familiare, si nasconde dietro queste situazioni. Una vera e propria piaga sociale.   Il film in se non è male anche se sente comunque il peso degli anni. Curiosa…

leggi tutto
Recensione
2016
2016
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

chinaski di chinaski
9 stelle

Incubo metropolitano. Strade oblique, in cui la luce ferisce lo sguardo. Trascinarsi per quelle strade, la macchina da scrivere sotto il braccio, alla ricerca di un negozio di pegni. Il bisogno di soldi. Il bisogno di alcol.   La dipendenza costruisce i suoi circoli, la ruota gira senza un inizio e una fine, giorno e notte perdono di importanza. Riempire il bicchiere. Svuotare.  …

leggi tutto
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2015
2015

Recensione

LorCio di LorCio
8 stelle

John Lennon chiamò “my lost weekend” il periodo di separazione da Yoko Ono e questo la dice lunga sull’incisività di questo film sulla cultura americana. Espansione ma anche ripiegamento nei codici del noir dopo il capolavoro iconico La fiamma del peccato, è un’alienata indagine sul dolore che segna un’altra importante tappa nell’adesione…

leggi tutto
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

millertropico di millertropico
9 stelle

Quattro premi oscar al film, alla regia, alla sceneggiatura e alla straordinaria interpretazione di un superlativo Ray Milland più una meritata Palma d'oro a Cannes  e un altro importante riconoscimento al suo protagonista: questo il cospicuo bottino portato a casa nel 1946 da "Teh lost weekend" (rititolato in Italia - questa volta senza tradire troppo il senso del film - "Giorni…

leggi tutto

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Ho un debole per il Wilder drammatico degli esordi, di cui "The lost week end" è un ottimo esempio, che riesce quasi a bissare lo straordinario exploit del capolavoro noir "La fiamma del peccato" dell'anno precedente. Una volta tanto, perfino l'Academy of motion pictures premio' un film importante come questo dandogli quattro Oscar per il film, la regia, la sceneggiatura e l'attore…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito