The Lost Room

2006 USA Fantascienza SciFi Terminata
Guida episodi Cast
1 stagioni - 3 episodi
5 voti
7.3 7.3
Scrivi recensione

Quanti episodi hai già visto?

Ideata da Christopher Leone, Laura Harkcom e Paul Workman, The Lost Room è una miniserie dal genere ibrido fantascienza-sovrannaturale che nonostante il budget ridotto non vede compromessa l’originalità della trama. Il detective Joe Miller viene a conoscenza di misteriosi oggetti che nascondono poteri mistici (talvolta bizzarri) ed il ritrovamento di uno di essi (una chiave in grado di aprire qualunque porta) gli fornisce l’unica possibilità per ritrovare la figlia misteriosamente scomparsa.

The Lost Room - Di cosa parla

E se esistesse una chiave in grado di trasportare il suo possessore verso qualunque porta sulla faccia del pianeta? Se con un pettine potessimo fermare il tempo e con degli occhiali impedire qualunque tipo di combustione? E con un orologio da polso potessimo cuocere le uova (solo sode)? Sono solo alcuni tra i tanti e apparentemente normali, ma al contempo mistici e bizzarri oggetti con un’unica cosa in comune: la provenienza.

È questo l’incipit di The Lost Room in cui il protagonista, il detective Joe Miller (Peter Krause), si trova a confrontarsi con (presumibilmente) il più potente tra i 100 Oggetti: la chiave.

Tutti gli Oggetti sono originari della stanza numero 10 dell’inesistente (o per meglio dire non più esistente) Motel Sunshine ed ognuno di essi nasconde incredibili proprietà. L’aura di mistero che riguarda la loro reale localizzazione non ha impedito che divenissero di culto e bramati da molti, al punto da creare congreghe con l’unico intento di scovarli. L’unico punto in comune a tutti gli Oggetti è appunto la stanza, un luogo fuori dal tempo e dallo spazio che risulta accessibile solo con l'ausilio di una chiave di cui il detective Joe Miller è entrato in possesso in seguito al suo coinvolgimento attivo a un’indagine su un duplice omicidio.

Joe viene ben presto braccato da malintenzionati con il solo scopo di impossessarsi della chiave, ma a subirne le conseguenze è la figlia Anna (Elle Fanning) che, ignara del destino che la attende, cerca rifugio nella stanza, scomparendo.

Il motivo della sua scomparsa è presto spiegato: ogni qualvolta la stanza venga chiusa dall’esterno, si resetta tornando al suo stato originale, facendo di fatto sparire qualunque oggetto, e nel caso in cui ci si trovi al suo interno senza la chiave si rimane imprigionati in un luogo sconosciuto e indefinito.

La trama avanza così su due binari. Da una parte la disperata ricerca della figlia porta Joe ad incontrare altre persone venute a contatto con gli Oggetti; allo stesso tempo si metteranno sulle sue tracce (o meglio della chiave) esponenti di diverse sette. Alcuni di essi infatti credono che riunendo tutti gli Oggetti sia possibile raggiungere uno stato di divinità.

Se la trama è probabilmente il punto forte di questa miniserie e la recitazione in generale non è comunque da meno, non si può dire lo stesso della caratterizzazione dei personaggi. Il protagonista, presentato inizialmente come detective risulta a tutti gli effetti un semplice uomo alla ricerca disperata della figlia. Altri personaggi di contorno potrebbero addirittura risultare marcatamente bizzarri creando un eccessivo effetto grottesco se rapportato al tono già surreale degli oggetti in loro possesso.

Per citarne alcuni: Wally Jabrowski (Peter Jacobson) possiede il biglietto dell’autobus che gli da la possibilità di teletrasportarsi in qualunque luogo del mondo. Ha inoltre una vasta conoscenza sugli oggetti e la loro storia; Harold Stritzke (Ewen Bremner) è il paranoico possessore del pettine (in grado di fermare il tempo). È perseguitato dalla setta chiamata l’Ordine e in generale da tutti coloro che sono alla ricerca di oggetti.

Seppur non pregiudicando la trama, per via del budget ridotto la serie si conclude in appena 3 episodi. Lo stesso budget incide in parte sugli effetti speciali, che restano comunque godibili in alcuni frangenti. Un esempio è la smaterializzazione con cui vengono uccise alcune persone.

The Lost Room in definitiva unisce sci-fi (soft) e misticismo, alternando toni leggeri e talvolta ironici a momenti drammatici e dai risvolti complessi, infatti più che di fantascienza la si potrebbe definire come un racconto paranormale di natura fantastica. Lo spettatore alla ricerca di spiegazioni scientificamente plausibili potrebbe restare deluso, ma è comprensibilmente voluto non fornirle per mantenere un alone di mistero (cosa che tra l’altro rende immediata e scorrevole la trama), aumentando il tono mistico e introducendo concetti più metafisici come la Fede.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Peter Krause qui nel ruolo del protagonista è un attore statunitense già noto al pubblico per la parte di Nate Fisher nella serie Six Feet Under, grazie alla quale ha ricevuto diverse nomination agli Emmy Awards. Nel 2007 recita nella serie Dirty Sexy Money al fianco di Donald Sutherland, mentre nel 2010 entra a… Vedi tutto

Vedi tutto il cast
Scrivi un tuo commento breve su questa serie

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Guida agli episodi

  1. Prima stagione

    3 episodi Vedi tutto

In streaming

Disponibile in streaming su Vvvvid.

Produzione e ricezione

Pur raggiungendo un voto di 8.3/10 su IMDB su una base di circa 23mila voti, The Lost Room ha ricevuto recensioni contrastanti.

Per Mike Duffy del Detroit Free Press risulta una formidabile miniserie di sei ore, ben scritta e diretta, mentre Matt Roush di TV Guide la definisce particolarmente incoerente. Scrive della miniserie anche David Hinkcley del New York Daily News definendola come un complesso mistero metafisico.

A dimostrazione della bontà del progetto The Lost Room ha ricevuto due nomination agli Emmy Award ed un’altra ai Saturn Awards.

Leggi tuttoLeggi meno

Le stagioni

Stagione 1

La prima è unica stagione è composta di appena 3 episodi di 90 minuti ciascuno. La sua prima messa in onda negli Stati Uniti è nel dicembre del 2006 sul canale Sci-fi Channel. In Italia la serie è stata divisa in 6 episodi da 45 minuti prendendo come riferimento la pubblicazione in DVD ed è stata trasmessa sul canale Fox nel dicembre del 2008.

 

Vedi tutti i 3 episodi
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito