Death Note

2006-2007 Giappone Thriller NTV (JP) Terminata
Guida episodi Cast
1 stagioni - 37 episodi
4 voti
8 8
Scrivi recensione

Quanti episodi hai già visto?

Un mistico quaderno concede al suo possessore la possibilità di uccidere chiunque lui desideri e nelle mani sbagliate sarebbe impossibile da contrastare. Diretta da Tetsuro Araki, Death Note è una serie di animazione, adattamento dell’omonimo manga di Tsugumi Oba, in cui thriller e mitologia nipponica presentano un’inusuale e controversa visione della natura umana.

Death Note - Di cosa parla

Sono i primi anni del nuovo millennio e in Giappone (paese in cui è ambientato Death Note) è sempre più alto il tasso di criminalità. Questo almeno è quanto percepisce Light Yagami, figlio di un ufficiale di polizia, nonché brillante e affascinante studente diciassettenne. La sua evidente intelligenza sopra la media e, presumibilmente, il fatto di essere quotidianamente a contatto con atti criminali (tramite il padre), lo hanno portato col tempo a reputare il mondo ben più pericoloso di quanto non sia.
Light, pur non ostentando le sue doti, nulla fa per nascondere il suo ego smisurato, direttamente proporzionale alla noia che vive costantemente come una condizione imprescindibile. Questo dettaglio in particolare si rivela fondamentale per avviare una serie di eventi che porteranno Light a diventare la persona più ricercata del Giappone, se non del mondo intero.

Prima che cio accada è d'uopo fare un passo indietro: mentre Light è intento alla sua noiosa routine quotidiana, altrove altri essere misteriosi son presi dalla noia in egual misura. Si tratta degli Shinigami, creature appartenenti alla mitologia giapponese, che vivono in un mondo parallelo a quello umano e hanno la facoltà di influenzare eventi e perfino la morte degli esseri umani. Tutto ciò è possibile tramite il Death Note, un Diario della Morte. Ogni Shinigami dispone del proprio diario e, per puro divertimento e per contrastare la noia, si diverte a scrivere nomi di comuni mortali, con dettagli su orario e causa del decesso, che puntualmente si verifica. Tra tutti gli Shinigami, uno in particolare, Ryuck, è il più annoiato di tutti e decide di far cadere sulla Terra il proprio diario che, se raccolto da un essere umano, diventerebbe di sua proprietà concedendogli il suo potere oltre che permettendo allo Shinigami di essere visto unicamente da lui.

È così che per puro caso Light si ritrova dinanzi il potente diario, inconsapevole che cambierà la sua vita e quella del mondo intero. Il giovane, una volta resosi conto dell'incredibile potere dell'oggetto, ne diventa ben presto schiavo, seppur mosso da nobili ideali (vorrebbe ripulire il mondo dalla criminalità alla ricerca di un'utopia).

Inizia così l'era di Kira, alterego killer di Light, sulle cui tracce si metterà L, giovane e bizzarro detective dall'identità segreta ritenuto tra i migliori al mondo. Le vicende si susseguono senza soluzione di continuità, in un escalation di omicidi inspiegabili, figli di un diario sovrannaturale ma sopratutto dell'intelligenza smisurata del protagonista, che trova in L il vero e unico antagonista.
Death Note mostra tutta la sua essenza di thriller che basa sul sovrannaturale unicamente l'incipit per poi svelarsi come un'opera dai toni molto più profondi, seppur mantenendo alcuni momenti di ilarità, per lo più relegati al personaggio del bizzarro Ryuck.
Il bene e il male sono costantemente intrecciati e Light si ritrova costretto più volte a scelte che vanno contro la sua stessa moralità, ma ciò nonostante riesce a trasmettere empatia allo spettatore. Allo stesso modo, con il procedere degli episodi, avviene per il suo antagonista, L. Mossi entrambi da senso di giustizia, diventano quasi schiavi degli eventi: Light e la sua utopia, L e l'ossessione di catturare Kira (Light). È opportuno citare, ad ogni modo, come il diario porti con sé tutta una serie di condizioni d'uso, con possibilità che diventano quasi illimitate per chi lo detiene, a patto che quest'ultimo sia in grado di coglierle. E ovviamente il protagonista saprà sfruttarle abilmente per non farsi scoprire, potendo di fatto influenzare non solo la morte ma anche eventi collaterali, mostrando così tutto il suo machiavellico genio e risultando (quasi) sempre un passo avanti agli altri.

Death Note è un'opera autoconclusiva, divisa in 37 episodi, in origine pensati come due stagioni, come del resto si può notare avanzando nella visione. Man mano che si prosegue i toni diventano sempre più cupi e la parte sovrannaturale, seppur abbia un'incidenza determinante diventa quasi secondaria.

Personaggi principali

Light Yagami è il protagonista di Death Note: uno studente modello diciassettenne, tra i migliori in Giappone. Light conduce una vita tranquilla ma noiosa e la scoperta del Death Note evidenzia e amplifica lati peggiori del suo carattere, in particolare il suo egocentrismo. Mosso inizialmente da nobili scopi, Light ben presto idealizza il suo obiettivo al punto da desiderare un’utopia con lui come unico “Dio”. Da quel momento in poi entra in scena il suo alterego, Kira, spietato assassino nonché antagonista di L.
L (Elle) è da tutti considerato il miglior detective al mondo ed è colui a cui viene assegnato il compito di rintracciare e catturare Kira. Inizialmente resta in disparte ma quando si rende necessario, esce allo scoperto mostrando innanzitutto il suo aspetto e di conseguenza il suo essere molto giovane (nonostante non se ne conosca l’età appare quasi come coetaneo di Light). L ha enormi doti deduttive e trova in Light il suo primo degno avversario. Oltre a un aspetto decisamente disordinato, ha alcune particolari abitudini come sedersi in modo inconsueto o mangiare durante le conversazioni. L ha inoltre difficoltà a socializzare.

Ryuck è uno Shinigami, creatura della mitologia giapponese accomunabile ai demoni della cultura occidentale. È lui il possessore originale del Death Note raccolto da Light e, in qualità di Shinigami deve restare neutrale, spesso rifiutandosi di dare qualunque tipo di aiuto o consiglio, o omettendo dettagli chiave sul Death Note. Ryuck è ghiotto di mele, al punto da esserne diventato assuefatto: in caso di astinenza forzata mostra stranissimi comportamenti.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Vedi tutto il cast
Scrivi un tuo commento breve su questa serie

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Guida agli episodi

  1. Prima stagione

    37 episodi Vedi tutto

In streaming

Death Note è interamente disponibile in streaming su Netflix e su VVVVID.

Produzione e ricezione

Nata come adattamento anime dell'omonimo manga di Tsugumi Oba, Death Note è una serie di animazione giapponese diretta da Tetsuro Araki, animata da Madhouse e prodotta da Nippon Television, Shueisha, D.N. Dream Partners e VAP. Proprio su Nippon Television è avvenuta la prima messa in onda, il 3 ottobre 2006, con cadenza settimanale fino al 26 giugno 2007 per un totale di 37 episodi.

Death Note è stata accolta in maniera estremamente positiva sia da parte del pubblico che dalla critica.

Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes la prima stagione ha un indice di gradimento del 100%, con un voto medio di 8.5/10 basato su 14 recensioni, mentre l'audience score è del 98% con un punteggio medio di 4.7/5 basato sul voto di 139 utenti. Anche su IMDB la situazione non cambia, potendo vantare un notevole punteggio di 9/10 basato su 187.695 voti.

Leggi tuttoLeggi meno

Le stagioni

Stagione 1

Death Note, composta di 37 episodi da 25 minuti ciascuno, è andata in onda in prima visione assoluta in Giappone su Nippon Television dal 3 ottobre 2006 al 26 giugno 2007.

In Italia è andata in onda in prima visione su MTV dal 28 ottobre 2008 al 9 giugno 2009.

In streaming è interamente disponibile su Netflix fin dal lancio della piattaforma e su VVVVID dal 13 febbraio 2015.

Leggi tuttoLeggi meno
Vedi tutti i 37 episodi
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito