Espandi menu
cerca
Sopravvivere al Festival di Sanremo
di ElsaGreer
post
creato il

L'autore

ElsaGreer

ElsaGreer

Iscritto dal 21 settembre 2017 Vai al suo profilo
  • Seguaci 18
  • Post 10
  • Recensioni 22
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

Ammetto, non sono mai stata un'estimatrice del Festival di Sanremo, forse ho apprezzato qualche edizione d'annata, di quando ero piccola, quando c'era ancora la grande Mia Martini o agli esordi di Eros Ramazzotti, ma da quando lo scettro "telecomando" è passato nelle mie mani i canali sono sempre sintonizzati su qualche film. Questa vuole essere una piccola guida semi-seria per chi, come me, non ha nessuna voglia di vedere Sanremo o per confrontarci semplicemente con i nostri titoli preferiti. Ecco il mio piccolo kit cinematografico di sopravvivenza, da usare sempre all'occorenza, a stomaco pieno o vuoto, non ha controindicazioni!

Per un viaggio orientale e onirico guarderei Sogni di Akira Kurosawa, film in episodi molto fluido oppure il delizioso e poetico Le ricette della signora Toku

Sogni

le ricette della signora Toku

Amo molto i thriller che non mancano mai nella mia collezione, quelli di Hitchcock su tutti. Del grande maestro tuttavia è impossibile fare una scelta, consiglierei Spellbound e Nodo alla gola, superbi!

Io ti salverò

Nodo alla gola

Aggiungerei una spy story, un vero cult per me, I tre giorni del Condor con un Robert Redford che ha fatto storia oppure Mystic River

Mystic River

I tre giorni del Condor

I classici non dovrbbero mai mancare, sia italiani che stranieri. Da vedere assolutamente (e chi non l'ha visto?) Viale del tramonto che, scusate il gioco di parole, è intramontabile. Eva contro Eva, A qualcuno piace caldo, La parola ai giurati (questo è d'obbligo), la trilogia dell'incomunicabilità di Antonioni, forse non molto leggera ma intensa (L'eclisse, L'avventura, La notte)

Viale del tramonto

Eva contro Eva

A qualcuno piace caldo

La parola ai giurati 

Un gioiellino che amo molto e forse è un pò dimenticato è Baghdad Cafè, per una serata leggera e sognante. Meriterebbe la visione solo per la colonna sonora, indimenticabile e possibilmente con qualche candela accesa!

Bagdad Cafè

Ridurre in poche righe grandi film è difficilissimo...

e la vostra personale "lista di salvataggio"?

Ti è stato utile questo post? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati