Zona d'ombra

play

Regia di Peter Landesman

Con Will Smith, Gugu Mbatha-Raw, Alec Baldwin, David Morse, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Eddie Marsan, Luke Wilson, Stephen Moyer... Vedi cast completo

In streaming
  • Netflix
  • Tim Vision
  • Wuaki
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Il racconto di come il dottor Bennet Omalu, immigrato e brillante neuropatologo forense, ha scoperto l'encefalopatia traumatica cronica, un trauma celebrare che colpisce soprattutto i giocatori professionisti di football. La sua scoperta ha dato inizio una battaglia contro i giganti della NFL, una delle istituzioni sportive più potenti al mondo.

Approfondimento

ZONA D'OMBRA: UN MEDICO SOLO CONTRO LA NFL

Scritto e diretto da Peter Landesman, Zona d'ombra racconta la vera storia del dottor Bennet Omalu, un brillante neuropatologo forense che ha scoperto per primo l'esistenza della CTE (encefalopatia traumatica cronica), un trauma cerebrale che colpisce i giocatori professionisti di football e che ha combattuto affinché il legame tra malattia e sport venisse alla luce. Immigrato americano, Omalu con la sua scoperta si inimica pericolosamente la NFL, una delle istituzioni sportive (e non) più potenti del mondo.

Con la direzione della fotografia di Salvatore Totino, le scenografie di David Crank, i costumi di Dayna Pink e le musiche composte da James Newton Howard, Zona d'ombra si basa su un articolo comparso sulla rivista GQ firmato da Jeanne Marie Laskas per ripercorrere la vicenda di un uomo che, originario della Nigeria e desideroso di sentirsi accettato in America, scopre una verità allucinante su un gioco con cui non ha alcun legame ma che sa essere fondamentale per molti americani al pari di un'istituzione culturale nazionale. Realizzare che il football è strettamente connesso alla CTE per lui si rivelerà una sorta di boomerang, dal momento che tale verità finirà con l'escluderlo maggiormente ed emarginarlo non solo per aver messo in dubbio l'integrità morale dello sport ma soprattutto per aver colpito al cuore un gigantesco business in grado di muovere interessi milionari. Sorta di Erin Brockovich al maschile, Omalu non si fermerà di fronte a niente per esporre una verità che aveva già causato molte morti, pur ritrovandosi a dover combattere una feroce e snervante campagna denigratoria.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista principale di Zona d'ombra è l'attore Will Smith, chiamato a dare corpo al dottor Bennet Omalu e alla sua decennale ricerca sulla CTE. Di origine nigeriana, Omalu è un patologo forense e, come tale, trascorre molto tempo in compagnia di cadaveri. Profondamente cattolico, ha molto rispetto per i morti e crede nell'ipotesi della vita eterna, tanto che vede il suo lavoro di medico legale come quello di un liberatore di anime, ritenendosi una sorta di ultimo guardiano del regno dei vivi. Dotato di un grande sesto senso che lo aiuta a capire i motivi del decesso di una persona, Omalu ritrova i primi segni dell'encefalopatia traumatica cronica in Mike Webster, una stella del football il cui cervello viene conservato per ulteriori studi tesi a scoprire il motivo dei gravi problemi neurologici di cui soffriva.

Il legame più forte che Omalu ha è quello con Prema Mutiso, interpretata da Gugu Mbatha-Raw. Nuovo membro della chiesa che frequenta Omalu, Prema è originaria di Nairobi e porta nella sua vita un po' di leggerezza e calore. Prima del loro incontro e successivo matrimonio, Omalu era un uomo totalmente dedito al lavoro e senza molto tempo per le faccende personali e romantiche. Immigrata come il marito, Prema diventa la sua ancora spirituale e lo incoraggia sempre a fare la cosa giusta, qualunque sia il prezzo da pagare.

L'attore Alec Baldwin porta invece in scena il ruolo del dottor Julian Bailes, che diventerà un alleato chiave per Omalu. Chirurgo ed ex medico di squadra per i Pittsburgh Steelers e neurochirurgo di peso per la Players Association, Bailes è anche un amico di Mike Webster e ha assistito in prima persona alle devastazioni di cui il giocatore è stato vittima. Conoscendo le condizioni che il football impone, è uno dei primi a credere nella verità esposta da Omalu, sostenendolo di fronte a coloro che invece vorrebbero insabbiare il suo lavoro con la diffamazione.

Capo e mentore di Omalu è il patologo Cyril Wecht, coroner e medico legale di Pittsburgh. Uomo molto supponente che tollera poco gli sciocchi, è uno dei patologi più importanti del paese e ha il volto di Albert Brooks. La sua quarantennale carriera lo ha portato a scrivere decine di libri e a essere coinvolto in alcune inchieste molto importanti, come quelle sull'assassinio del presidente John F. Kennedy, sulla morte di Elvis Presley e sul caso O.J. Simpson.

Al centro di Zona d'ombra vi sono ovviamente i giocatori di football che sono diventati vittime direttamente o indirettamente della CTE, tra cui Mike Webster, Justin Strzelczyk, Andre Waters e Dave Duerson, portati in scena nell'ordine da David Morse, Matthew Willig, Richard T. Jones e Adewale Akinnuoye-Agbaje.

Completano il cast principale di Zona d'ombra gli attori Paul Reiser (è il dottor Elliot Pellman, medico della squadra dei New York Jets coinvolto nell'operazione di discredito ai danni di Omalu), Arliss Howard (è il dottor Joseph Maroon, medico dei Pittsburgh Steelers che insieme a Bailes avverte di Omalu delle ripercussioni a cui andrà incontro continuando i suoi studi) e Luke Wilson (è Roger Goodell, commissario della NFL che orchestra la risposta della lega alle teorie di Omalu).

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (5) vedi tutti

  • Da vedere per chi ama il genere drama - sportivo!

    leggi la recensione completa di Yuhzza
  • Personalmente in questo periodo non sono del tutto affascinato da Films a Tema Ospedaliero per cose personali assai vicine allo svolgersi,ma la Pellicola puo' avere una Sua certa forza visiva.voto.6.

    commento di chribio1
  • La storia è interessantissima, specie per un grande amante di sport americani come me. Lo svolgimento non quadra però. Troppo freddo, troppo didascalico. Il film non prende, non convince. A questo punto era più utile farne un documentario. Da evidenziare pure che alcuni parenti (specie la famiglia di Dave Duerson) reclama la falsità di alcune scene

    commento di silviodifede
  • Buon film, molto "istruttivo"

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Il film di Landesman si dimostra incapace di tradurne le indubbie potenzialità in una storia avvincente e credibile, limitandosi piuttosto a seguire uno storytelling che ci porta dal punto A al punto B senza un reale approfondimento del contesto, una adeguata valorizzazione dei caratteri ed una stringente dinamica delle forze in campo.

    leggi la recensione completa di maurizio73
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

maurizio73 di maurizio73
4 stelle

Plurilaureato e brillante neuropatologo di origine nigeriana, il dottor Bennet Omalu scopre casualmente che la encefalopatia cronica che ha causato la morte precoce di una ex stella della NFL, è in realtà una sindrome traumatica professionale che colpisce molti ex giocatori di football americano. Osteggiato dalla potente lobby delle società sportive e costantemente sotto… leggi tutto

1 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

champagne1 di champagne1
5 stelle

Tocca a un medico nigeriano che ama l'idea dell'America, ed è lì trapiantato, andare a scoprire quello che già col buon senso poteva essere intuito; e cioè che gli scontri di gioco nel football americano sono potenzialmente nocivi e possono dare origine ad una malattia  neurologica irreversibile. Ma quello che il dr. Omalu impara piano piano dell'America (quella… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

PompiereFI di PompiereFI
7 stelle

La storia muove da Mike Webster, campione dei Pittsburgh Steelers morto nel 2002 a cinquant’anni, solo, povero e mentalmente devastato. Partendo da un certosino lavoro come patologo forense e neuropatologo, il dottor Bennet Omalu (interpretato da un Will Smith inedito e molto convincente) ha costruito la sua ricerca sulla encefalopatia cronica post-traumatica applicata al gioco del… leggi tutto

7 recensioni positive

2019
2019

Recensione

Yuhzza di Yuhzza
7 stelle

Film che ruota attorno al mondo del football americano, divenuto ormai più importante della religione alla domenica, passa sopra ogni regola di buon senso, anche a scapito della salute di chi lo pratica. Ritratto veritiero di ciò che succede ai giocatori di football della lega professionistica americana, pagati milioni di dollari ma che dopo aver finito la carriera dovranno…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 9 ottobre 2019 su Rai Movie
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
2018
2018
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 23 aprile 2018 su Rsi La1
2017
2017
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
7 stelle

Il film narra la vera storia  del patologo nigeriano dottor Bennet Omalu, che sfidò la fortissima e potentissima NFL, dimostrando scientificamente che il football americano, soprattutto a causa dei violentissimi impatti, tipici di questo sport, danneggia irreversibilmente il cervello, provocando L'encefalopatia traumatica cronica (CTE).Alla luce di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

champagne1 di champagne1
5 stelle

Tocca a un medico nigeriano che ama l'idea dell'America, ed è lì trapiantato, andare a scoprire quello che già col buon senso poteva essere intuito; e cioè che gli scontri di gioco nel football americano sono potenzialmente nocivi e possono dare origine ad una malattia  neurologica irreversibile. Ma quello che il dr. Omalu impara piano piano dell'America (quella…

leggi tutto
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

gerkota di gerkota
8 stelle

Ottima ricostruzione filmica di una storia vera questo Zona d’ombra (Concussion il titolo originale) del regista newyorkese Peter Landesman, che al suo terzo lungometraggio fa pieno centro (dopo gli insignificanti Porkland e Felt). Fin dai primi secondi, con i titoli di testa che ancora scorrono, lo spettatore è trascinato e coinvolto emotivamente nella drammatica vicenda scritta…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 14 voti
vedi tutti

Recensione

DanielRecensioni di DanielRecensioni
7 stelle

La storia vera di un coroner nigeriano trapiantato negli States, scopritore di una malattia degenerativa del cervello, molto frequente negli sport di contatto e soprattutto nel Football, che a causa della sua voglia di verità e di stare nel giusto, si mise contro un'intera nazione, lui, straniero e nero in un paese a cui questo connobbio non è mai andato tanto a genio. Un Will…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

will kane di will kane
5 stelle

"Zona d'ombra" è stato realizzato partendo da un articolo sulla rivista "GQ" circa i danni cerebrali riportati da giocatori professionisti di football americano che hanno causato gravi scompensi, patologie neurologiche e addirittura la morte di molti di loro. Il regista Peter Landesman ha co-scritto questo lungometraggio e lo ha poi diretto, con una star che da tempo cerca occasioni di…

leggi tutto
Recensione

Recensione

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Nel 2002 un medico supertitolato di origini nigeriane, Bennet Omalu (Smith), facendo autopsie viene a contatto con il cadavere di Mike Webster (Morse), ex star del football americano finito in disgrazia e morto in totale solitudine nel peggiore dei modi. Esaminandone il cervello, Omalu riscontra delle gravissime anomalie che si ripresentano all'indomani di una seconda morte di un ex giocatore di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito