Espandi menu
cerca

Un milione di modi per morire nel West

play

Regia di Seth MacFarlane

Con Amanda Seyfried, Charlize Theron, Liam Neeson, Neil Patrick Harris, Seth MacFarlane, Giovanni Ribisi, Sarah Silverman, Evan Jones... Vedi cast completo

  • In TV
  • Twenty Seven
  • canale 27
  • Ore 21:15
Altre VISIONI

Trama

Un vile contadino, che è stato appena lasciato dalla sua ragazza, si allena per diventare un asso del grilletto con l'aiuto della moglie di un noto pistolero, sperando così di riconquistare la sua amata. Pian piano, però, comincerà a nutrire nei suoi confronti sentimenti che vanno ben al di là dell'amicizia.

Approfondimento

UN MILIONE DI MODI PER MORIRE NEL WEST: UNA COMMEDIA DI FRONTIERA

Diretto da Seth MacFarlane e scritto dal regista con Alec Sulkin e Wellesley Wild, Un milione di modi per morire nel West è una commedia a sfondo western che racconta le gesta di Albert Stark, un uomo tranquillo che vive in una frontiera dimenticata da Dio. Mollato dalla fidanzata Louise quando si ritira da una sparatoria, Albert si sente un idiota per essere stato sostituito con un arrogante uomo d'affari e proprietario terriero, chiedendo alla misteriosa pistolera Anna - appena arrivata in città - di dargli una mano a trovar finalmente quel coraggio che gli manca e finendo con l'innamorarsene. Nel vecchio West, però, niente si dimentica e nuovi problemi si profilano all'orizzonte per Albert quando il temibile fuorilegge Clinch Leatherwood, marito di Anna, si presenta in cerca di vendetta contro cui che lo ha disonorato. A malincuore Albert dovrà così mettere alla prova le sue nuove abilità da pistolero in un duello all'ultimo sangue, dal quale o uscirà vincitore per sempre o sarà seppellito senza che nessuno rimpianga il suo nome. Ad aiutare Albert, per fortuna o purtroppo, ci sarà sempre l'amico Edward, un ingenuo riparatore di scarpe, e la di lui fidanzata Ruth (tanto casta con Edward quanto di facili costumi con i clienti del suo bordello).
In MacFarlane il desiderio di realizzare una commedia western nasce quando, ultimando la sceneggiatura della sua opera prima Ted insieme agli amici Sulkin e Wild, si prende una pausa per vedere Impiccalo più in alto, classico western con Clint Eastwood protagonista, e quasi involontariamente inizia a scherzare sulle situazioni del film e a prendere in giro gli elementi convenzionali del genere.
Girato soprattutto dalle parti di Santa Fe in New Mexico (in location degne dei migliori film di John Ford) e fotografato da Michael Barrett, Un milione di modi per morire nel West ha uno dei suoi punti di forza nella colonna sonora - altamente drammatica e volutamente in antitesi con i toni da commedia del film - composta da Joel McNeely e mixata da Rich Breen, con cui MacFarlane aveva già lavorato per la realizzazione di Music Is Better Than Word, un album di jazz strumentale.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Oltre che regista e sceneggiatore di Un milione di modi per morire nel West, Seth MacFarlane ne è anche protagonista, rivestendo i panni di Albert Stark. Tutto l'opposto di quello che è un classico eroe western, Albert è dotato di una sensibilità "moderna" che lo rende al pari di un nerd tra i suoi contemporanei. Ritenuto un miserabile dai suoi concittadini, Albert non è un macho ne tantomeno è un pistolero: ama semmai leggere e tenersi lontano dai guai, caratteristiche che non si adattano a coloro che vivono nel 1880.
Alla ricerca del proprio posto nel vecchio West, Albert finisce con il forgiare un legame particolare con Anna. Il loro, più che un amore a prima vista, è un sentimento nato sulla base dell'odio comune verso la frontiera e le sue regole, destinate a far fuori entrambi prima o poi. Mentre Anna aiuta Albert a trovare il coraggio e la forza insiti in lui, Albert la aiuta a scoprire la vulnerabilità che lei nasconde sotto la corazza da pistolero. Interpretata da Charlize Theron, Anna riempie il vuoto lasciato nel cuore di Albert da Louise, colei che gli ha spezzato il cuore lasciandolo per un uomo più "valoroso". Giovane donna egoista che non esita a mollare Albert in maniera schietta e insensibile, Louise ha il volto di Amanda Seyfried e si lascia conquistare dai baffi, dal carisma e dal potere, del proprietario terriero Foy. Uomo più ricco della città, Foy è impersonato da Neil Patrick Harris e rappresenta il nemico numero uno di Albert fino a quando in città non si palesa Clinch Leatherwood.
Famoso fuorilegge e gelosissimo marito di Anna originario dell'Irlanda del nord, Clinch Leatherwood (nel cui nome si cela un riferimento poco velato a Clint Eastwood) è portato in scena da Liam Neeson ed è il classico cattivo da western, pronto a ricorrere alle armi per risolvere ogni dissidio.
A sostenere sempre Albert è l'amico Edward. Uomo semplice, riparatore di scarpe e credente convinto, Edward è da sei anni legato sentimentalmente con Ruth e la loro è un'unione alquanto tragicomica: mentre con Edward si finge quasi una santarellina aspettando il matrimonio per concedersi a lui, Ruth lavora come prostituta in un bordello e la sua carriera si basa quotidianamente sul rendere servizio ad una media di 10/15 uomini. Ad interpretare Edward e Ruth sono rispettivamente Giovanni Ribisi e Sarah Silverman.
Completano infine il cast principale di Un milione di modi per morire nel West gli attori Wes Studi (è Conchise, un nativoamericano che guida Albert lungo il "sentiero di realizzazione"), John Aylward (è lo spietato pastore Wilson) e Jay Patterson (è il dottor Harper, il poco qualificato medico della città).

Note

Tra canoni di oggi e di ieri, nonostante la trama esilissima, c’è paradossalmente troppa aria per la commedia umana, che soffoca il fuoco di fila delle derive idiote a cui ci ha abituato MacFarlane, gli anacronismi divertiti e i giochi meta, i rovelli da cultore nerd della materia e i gag triviali. Il comico e la commedia sono campi da gioco differenti. Nel primo Seth ci sa fare (come autore, non come corpo o come attore). Nel secondo, semplicemente, no.

Trailer

Commenti (12) vedi tutti

  • Solita commedia romantica in salsa demenziale. Evitabilissima.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • E' un film disgustoso in tutti sensi ! Mi meraviglio che Jaim Meeson abbia accettato di essere in un film di merda !

    commento di ranocchia1
  • Considero unìindecenza e uno spreco di soldi, risorse e attori la realizzazione di questo...film? Non aspettatevi qualcosa come John Landis o Mel Brooks. Come MacFarlane sia passato dal geniale TV "I Griffin" a questa paccottiglia informe è un mistero.

    commento di GioviNCC
  • Mel Brooks e un pizzico di Monty Python.

    commento di Winnie dei pooh
  • Tra tutti i film demenziali, questo è certamente tra i più gradevoli per una serata senza pensieri.

    commento di Henrycox
  • Si ride e anche tanto per un'ora, poi però MacFarlane dimostra di nuovo di non saper gestire a dovere la durata cinematografica, il film perde totalmente l'impatto comico e ci lascia una seconda parte onestamente imbarazzante. Due ore così sono troppe, una durata sugli 80 minuti avrebbe fatto maggior gioco al film.

    commento di silviodifede
  • Senza infamia e senza lode... Voto 5/6

    commento di Scemaran
  • Parte bene poi man mano perde la verve “alternativa” e si appiattisce notevolmente con l’inserimento dell’ordinaria “buona” (e poco credibile) storia d’amore.

    commento di giub
  • Sarebbe quasi sufficiente ...

    leggi la recensione completa di daniele64
  • Mi sono divertito!

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Questo film è un insulto al genere western,eppure era iniziato bene,con una bella colonna sonora e ha una splendida fotografia.i dialoghi sono vomitevoli.

    commento di wang yu
  • Volgare e, soprattutto, poco divertente. L'umorismo alla "Griffin" non rende questa pseudo-parodia un film accettabilmente guardabile. da evitare. Il cast è assolutamente sprecato.

    commento di iperpollo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

supadany di supadany
6 stelle

Un successo eclatante può fare girare la testa e offrire opportunità altrimenti impensabili. Dopo gli oltre cinquecento milioni raggranellati nel mondo da Ted, Seth MacFarlane - già creatore de I Griffin - scarta aprioristicamente le vie di comodo e si avventura in un territorio minato. Di suo, il genere western non porta fortuna, se non… leggi tutto

7 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

tobanis di tobanis
7 stelle

Mi sa che è piaciuto solo a me questo film! Seth MacFarlane qua è attore, regista, sceneggiatore e ci dà una versione sì demenziale del West, ma con parecchie (molte) tracce ben poco sceme, anzi. Che il West fosse in definitiva un grande schifo, lo dice e lo dimostra in molti modi, per ribadire poi quanto al titolo. Smitizza ciò che in USA magari è… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Leo Maltin di Leo Maltin
4 stelle

Il papà de I Griffin realizza una fiacca parodia del genere filmico “maschile” per antonomasia. La sua rivisitazione comica del vecchio e selvaggio West, infatti, per buona parte procede lungo la storyline tracciata nel terzo episodio di Ritorno al futuro, da cui preleva anche il tema musicale e Christopher Lloyd - mitico Doc - per una paradossale apparizione (che ci fa lo… leggi tutto

7 recensioni negative

2024
2024

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
4 stelle

Che delusione... Dopo aver visto qualche sketch ho affrontato la visione con tante aspettative, totalmente deluse. A fronte, infatti, di alcune gag davvero esilaranti (quella del dialogo al saloon e del fienile, su tutte) il resto è la solita insulsa commedia romantica. Il casting è pessimo, Seth MacFarlane è un mediocre attore e la Theron è totalmente fuori parte.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2023
2023
Trasmesso il 6 ottobre 2023 su Twenty Seven
Trasmesso il 5 ottobre 2023 su Twenty Seven
Trasmesso il 13 aprile 2023 su Twenty Seven

Recensione

giurista81 di giurista81
4 stelle

Ottimo contenitore, fatto di scenografie, fotografia e interpretazioni di prima fascia, purtroppo rovinato (a mio modo di vedere) da dialoghi e inserti volontariamente idioti che rendono insopportabile la visione. Volgare nei dialoghi (si parla di pompini, sborra, masturbazioni e via dicendo), esasperato nelle scene con momenti degni dei film di Franco & Ciccio (vediamo, a titolo di esempio,…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 12 aprile 2023 su Twenty Seven
2022
2022
Trasmesso il 29 dicembre 2022 su Twenty Seven
Trasmesso il 28 dicembre 2022 su Twenty Seven
Trasmesso il 16 giugno 2022 su Twenty Seven
Trasmesso il 15 giugno 2022 su Twenty Seven
2021
2021
Trasmesso il 16 dicembre 2021 su Italia 1
Trasmesso il 19 ottobre 2021 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 18 ottobre 2021 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 27 aprile 2021 su 20
Trasmesso il 26 aprile 2021 su 20

Recensione

Lina di Lina
8 stelle

Solitamente non apprezzo le parodie di produzione hollywoodiana, trovo l'umorismo americano troppo demenziale, scontato e banale perché riesca a farmi ridere, ma questo film è una delle poche eccezioni.   In verità, amo sin da bambina le satire ambientate nel vecchio west (rievocano i film di Franco e Ciccio), specialmente se barcollano tra momenti comici e momenti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Trasmesso il 7 aprile 2021 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 6 aprile 2021 su Mediaset Italia 2
2020
2020
Trasmesso il 31 dicembre 2020 su 20
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito