Trama

Elena (Kasia Smutniak) e Antonio (Francesco Arca) non sono fatti l'una per l'altro: i loro caratteri, le loro visioni del mondo, le loro scelte e i loro modi di relazionarsi con gli altri sono molto differenti e all'opposto. Tuttavia, sono inevitabilmente sopraffatti da un'inevitabile attrazione reciproca, che avrebbero dovuto evitare anche per il fatto che Elena è legata a Giorgio (Francesco Scianna) e Antonio a Silvia (Carolina Crescentini), la migliore amica di Elena. Come se non bastasse, Fabio (Filippo Scicchitano), il giovane miglior amico di Elena, odia Antonio a causa della sua marcata omofobia. L'attrazione fisica tra Elena e Antonio porta la prima grande turbolenza nella vita della donna: una tempesta di passione che cambierà tutte le relazioni e che non sarà l'unica che vivrà nel corso di dieci anni.

Note

Se è vero che un autore gira sempre lo stesso film, il nostro regista più “apolide” si supera condensando in 110 minuti tutto ciò che lo ha reso famoso e riconoscibile da un pubblico assuefatto al suo melodramma sontuoso e rassicurante. Özpetek non rinuncia mai a mostrarsi con i suoi imponenti pianisequenza, le sottolineate soluzioni formali con le riprese ad altezza bambino mentre in campo ci sono anche i genitori dimezzati, l’inserimento così accattivante dei suoni, della musica e delle canzoni. Peccato che il tutto tenda a ridursi a un certo macchiettismo slegato dalla realtà. Con personaggi per cui si fatica sempre a sospendere l’incredulità e con espressioni verbali che non verrebbero perdonate a nessun altro.

Commenti (6) vedi tutti

  • Neanche Mario Merola sarebbe arrivato a tanto melodramma. Insostenibile.

    commento di silviodifede
  • Mi sono bastati i primi 10 minuti di film, non c'è l'ho fatta a continuare. Frasi e atteggiamenti idioti, situazioni e personaggi stereotipati, prevedibilità e banalità. Non disturbo la votazione restando nella media. Ma uno schifo.

    commento di Zarco
  • Storia interessante con pochi passaggi poco appassionanti !

    leggi la recensione completa di chribio1
  • Sarà perché ci sono passato ma per me é un buon film. Fatto bene e rende l'idea. Mi sono piaciuti gli spunti di commedia che alleggeriscono il tema così tragico. Azzeccato anche il titolo. Voto 7

    commento di corradop
  • Tematica ossessivamente al femminile che tripudia al genti sesso il riconoscimento di una superiorità intellettiva e di carattere a cui affidare il futuro delle generazioni.

    leggi la recensione completa di viacristallini99
  • Il cinema dei "telefoni queer".

    commento di scapigliato
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bufera di bufera
6 stelle

ALLACCIATE LE CINTURE è il decimo film di Ferzan Ozpetek, che debuttò nel 1997 con" Il bagno turco" (Hamam), seguito nel 1999 da un’altra  opera ispirata alla sua cultura di origine "Harem Suare" ( tormentata storia d’amore tra un eunuco e la favorita di un sultano). Trasferitosi in Italia già nel 1976 per seguire gli studi universitari sulla Storia del… leggi tutto

9 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

ilpanda di ilpanda
7 stelle

Premetto che non ho visto l'intera filmografia del regista, ma soltanto due titoli: "Il bagno turco" e "Le fate ignoranti", che peraltro ad oggi potrebbero essere definiti quasi storici... Non avendo visto gli ultimi quindici anni del regista, mi limito pertanto ad una mera opinione su questo film. Elena, venticinque anni, fa la cameriera a Lecce e sogna di aprie un locale… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

amandagriss di amandagriss
4 stelle

“Una persona può dimenticare ogni cosa tranne se stessa e la sua essenza”  (Arthur Schopenhauer)   Un certo giorno, in riva al mare, il più popolare turco naturalizzato italiano si ritrovò per puro caso (o per destino?) ad ascoltare alla radio una vecchia canzone di Rino Gaetano scritta da Riccardo Cocciante. E illuminazione fu. Decise così (su due piedi) di farne un film (coi… leggi tutto

14 recensioni negative

Il meglio del 2017
2017
Il meglio del 2016
2016

Recensione

Leo Maltin di Leo Maltin
4 stelle

La furba ellissi ultradecennale, che separa il mero preambolo dal resto del film, non basta a salvare una vicenda zeppa di tipi fissi e forzature narrative da soap-opera. La bella sequenza d’apertura - bagnata dalla pioggia - e qualche efficace scena dialogica vengono di fatto annullate da una valanga lacrimevole pressoché inarrestabile: i pochi tentativi di sdrammatizzare la…

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

ezio di ezio
6 stelle

Elena (Smutniak) e Antonio (Arca) sono apparentemente inconciliabili eppure tra loro scoppia una passione travolgente e inaspettata che li porta a tradire i rispettivi partner,fino a quando Elena scopre di essere gravemente ammalata.Davvero una bella interpretazione della Smutniak che giustamente a vinto il Nastro D'argento.Nell'insieme un bel melo che si vede volentieri,nonostante un finale…

leggi tutto
Il meglio del 2014
2014
Disponibile dal 1 dicembre 2014 in Dvd a 13,57€
Acquista

Recensione

bufera di bufera
6 stelle

ALLACCIATE LE CINTURE è il decimo film di Ferzan Ozpetek, che debuttò nel 1997 con" Il bagno turco" (Hamam), seguito nel 1999 da un’altra  opera ispirata alla sua cultura di origine "Harem Suare" ( tormentata storia d’amore tra un eunuco e la favorita di un sultano). Trasferitosi in Italia già nel 1976 per seguire gli studi universitari sulla Storia del…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 3 marzo 2014
Il meglio del 2013
2013
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito