The Green Inferno

play

Regia di Eli Roth

Con Lorenza Izzo, Ariel Levy, Sky Ferreira, Daryl Sabara, Kirby Bliss Blanton, Nicolás Martínez, Aaron Burns, Magda Apanowicz... Vedi cast completo

Guardalo su
  • Tim Vision
  • Google Play
  • RakutenTv
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Un gruppo di studenti attivisti parte da New York per raggiungere l'Amazzonia e condurre sul luogo la battaglia per proteggere una tribù di indios che rischia l'estinzione. Nella giungla, però, il gruppo si ritroverà ad essere ostaggio degli stessi indigeni che ha provveduto a mettere in salvo.

Approfondimento

THE GREEN INFERNO: LE CONSEGUENZE DELL'ATTIVISMO "PRATICO"

Diretto da Eli Roth e scritto dal regista con Guillermo Amoedo, The Green Inferno racconta le vicissitudini di un gruppo di otto studenti che estendono la loro protesta umanitaria da New York fino alla foresta amazzonica per essere poi rapiti da un tribù di nativi in cui si praticano ancora antichi riti cannibalistici, barbarie primordiali e indicibili atti di violenza. Iniziando nel mondo protetto di un campus americano, The Green Inferno vede lo studente Alejandro battersi in prima persona per l'estinzione di una buona parte della foresta amazzonica a causa del gas naturale della zona, invitando i compagni ad unirsi a lui nel fare qualcosa di concreto recandosi sul luogo. A seguirlo sarà anche Justine, la bellissima figlia di un funzionario delle Nazioni Unite che rimane sedotta dalle sue parole e che sarà causa di qualche problema di troppo prima che l'aereo su cui viaggiano caschi nella fitta giungla. Primo film diretto da Roth dopo l'enorme successo di Hostel e di Hostel 2, The Green Inferno riflette sullo "slacktavism", il modus operandi degli attivisti del XXI secolo, pronti a condividere sui social network video, pensieri o "buone azioni", piuttosto che impegnarsi in prima persona: in The Green Inferno, i social media sono fortemente presenti e vengono usati assiduamente dagli studenti prima di ritrovarsi completamente isolati in Amazzonia.
Casualmente, il film richiama poi la vicenda del video Kony 2012, un filmato creato dall'organizzazione Invisible Children per l'arresto del signore della guerra africano Joseph Kony e diventato virale nel giro di poco tempo anche grazie alle condivisioni su Facebook e Twitter. Nata per una giusta causa, la campagna mediatica presentò subito delle crepe per via di fondi non contabilizzati, provocando un esaurimento in Jason Russell, fondatore dell'organizzazione, e trasformandosi in qualcosa di sbagliato.

THE GREEN INFERNO: LE FOTO

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Come regola di un buon horror prevede, il cast di The Green Inferno conta su attori poco noti o sconosciuti al grande pubblico. Per il ruolo di Justine, la figlia del funzionario Onu, il regista Eli Roth ha voluto Lorenza Izzo, che aveva già visto in azione in Aftershock.
Kaycee, la compagna di stanza di Justine, è interpretata dalla cantautrice Sky Ferreira, al suo debutto sul grande schermo, mentre altri quattro degli studenti partiti per l'Amazzonia hanno il volto di Daryl Sabara, Kirby Bliss Blanton, Magda Apanowicz e dell'esordiente Aaron Burns.
Completano il cast Ariel Levy, Nicolas Martinez e Ignacia Allamand, nei panni rispettivamente di Alejandro, dello studente Daniel e della fidanzata di Alejandro.

UN OMAGGIO AI MONDO MOVIE

Le riprese di The Green Inferno, dopo aver lasciato New York (e luoghi simbolici come la Columbia University o Zabar's e Koronet Pizza), hanno fatto tappa in Perù e Cile, girando nella foresta amazzonica in luoghi pressoché ancora vergini e usati come set l'ultima volta per il film Aguirre furore di Dio. Nel cast tecnico hanno poi lavorato gran parte degli operatori che avevano preso parte ad Aftershock, film girato in Cile e di cui il regista Eli Roth è stato produttore esecutivo. Per via dell'ambientazione tribale e della deriva cannibale, The Green Inferno può tranquillamente essere letto come un omaggio al genere mondo, un tipo di cinema che ha visto i maggiori esponenti nel panorama della produzione italiana e di cui padri possono essere considerati Paolo Cavara, Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi. Non a caso, alla tribù locale che avrebbe preso parte alle riprese del film, è stato mostrato Cannibal Holocaust di Ruggero Deodato.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Un’opera che non decolla e latita proprio sotto il profilo del turbamento. Quello di Roth (e di tanti altri citazionisti, privi del talento di Tarantino) continua a essere un cinema di entusiasmi, rimandi e buone intenzioni, mai privo di trovate divertenti, quasi sempre avaro di ritmo, tensione e, nello specifico, dei meccanismi primordiali della paura.

Commenti (4) vedi tutti

  • Interessante concentrato di violenza truculenta e blanda riflessione socio-politica sullo sfondo della foresta più fitta e impenetrabile del pianeta.

    leggi la recensione completa di Fanny Sally
  • The Green Inferno: Cannibali a Colazione. L'Ottima prova di Eli Roth nel territorio dei Cannibal-Movie.

    leggi la recensione completa di Tyler__3664
  • Inconsistente soap opera di sangue per una morale spiazzante, artisticamente inutile e concettualmente buttata lì.

    leggi la recensione completa di cazzeggiatore del millennio
  • Film che presenta situazioni e personaggi decisamente stereotipati e contenente scene di violenza che seppur brutali(alcune)lasciano lo spettatore del tutto indifferente.Il prodotto ha però una bella fotografia e momenti ironici nonsense che strappano qualche sorriso

    commento di Kenny94
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

amandagriss di amandagriss
6 stelle

  week end con il morto   Eli Roth, giovane regista horror contemporaneo, fra le personalità più autorevoli del settore (lo si voglia riconoscere o meno), che negli anni zero ha riscritto con appena un paio di pellicole (il disturbante Cabin Fever e il radicale Hostel) le regole di un cinema di paura che paura non ne faceva veramente più -tra l’orrore… leggi tutto

14 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Houssy di Houssy
8 stelle

Con il genere non si scherza, non si fanno trucchetti e non si fanno giochetti. L’unico modo per avvicinarsi al genere, quello vero, è usando il rispetto e una buona dose di cauta sacralità. Come al solito Eli Roth divide il film in due parti, la prima è un pretesto narrativo, seppur terribilmente efficace, per arrivare alla seconda, vera boa direttrice della… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

EightAndHalf di EightAndHalf
2 stelle

Si rischia, in questi casi, di partire prevenuti. Purtroppo Eli Roth ha abituato a prodotti che all'evidente ostentata prurigine nei confronti di una rappresentazione banale e scontata, leggasi gratuita, della violenza, aggiungono una certa qual furbizia, probabilmente quella che a coloro che apprezzarono Hostel sembrò addirittura una chiave di lettura in senso politico.… leggi tutto

7 recensioni negative

2020
2020

Recensione

mmciak di mmciak
6 stelle

"The Green Inferno" diretto nel 2013 da Eli Roth, devo dire che non mi è dispiaciuto. La storia racconta che un gruppo di studenti attivisti parte da New York per raggiungere l'Amazzonia e condurre sul luogo la battaglia per proteggere una tribù di indios che rischia l'estinzione. Nella giungla, però, il gruppo si ritroverà ad essere ostaggio degli…

leggi tutto
Recensione
2017
2017
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Fanny Sally di Fanny Sally
7 stelle

Un gruppo di giovani studenti attivisti ecologisti parte alla volta di una sperduta regione dell’Amazzonia per protestare contro l’abbattimento di una larga porzione della foresta portato avanti da una multinazionale. Armati solo di smartphones e connessione internet, gli impavidi quanto sprovveduti giovanotti (ragazzi e ragazze di buona famiglia) credono di aver contribuito con la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Tyler__3664 di Tyler__3664
8 stelle

The Green Inferno - Uncensored Cut / Uncut Edition  (The Totally Uncut Version): 8/10     Regia DI/Diretto DA: Eli Roth Cast: Lorenza Izzo, Ariel Levy, Daryl Sabara, Magda Aphanowicz, Richard Burgi, Nicholas Martinez   Budget: 5 Milioni di $ Formato Video/Film: 2,40:1   Paese-Anno/Nazionalità: USA/Cile, 2013 Audio: Italiano DTS-HD Master Audio 5.1…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

cazzeggiatore del millennio di cazzeggiatore del millennio
4 stelle

Un gruppo di ragazzi decide di andare a protestare contro una costruzione che andrebbe ad intaccare il territorio di alcune tribù indigene, l’atto di protesta sembra andare bene ma tornando a casa l’aeroplano su cui sono a bordo precipita, saranno loro stessi costretti a vedersela faccia a faccia con la vera cinica natura dei genuini indigeni. Un film il cui aspetto tecnico…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

EvilDevin87 di EvilDevin87
5 stelle

Eli Roth non mi ha mai convinto troppo. Ho sempre pensato che fosse un regista tecnicamente dotato ma senza grandi idee all'altezza del titolo di "maestro dell'horror" che critica e pubblico gli attribuiscono continuamente. Il tutto grazie al suo "Hostel", un buon film di genere e nulla più che oltre al merito di essere il primo torture porn arrivato agli occhi del grande pubblico non ha…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti

Recensione

GoonieAle di GoonieAle
2 stelle

Un filmaccio inesistente. Vecchio, stravisto, inutile, a tratti ridicolo (come può un ciuffo d'erba abbattere un intero villaggio? Addirittura la guardia sull'albero cade stecchita neanche fosse colpita dal miglior fucile di precisione al mondo). Per nulla teso, di paura nemmeno un brivido, la questione è e rimane: come possono idioti come Roth fare cinema? Imbecilli che buttano…

leggi tutto

Recensione

giurista81 di giurista81
6 stelle

Estremo omaggio del figlioccio di Quentin Tarantino, Eli Roth, ai cannibalici italiani degli anni '70. Roth prende spunto da Tarantino ma cita Tarantini (Michele Massimo) nel far precipitare un aereo in piena giungla amazzonica come avvenuto in Nudo e Selvaggio, pellicola che chiuse, un po' all'insegna della farsa, il genere nel lontano 1984, prima del tentativo di rianimazione operato da…

leggi tutto

L'Orrore!

lolbond007 di lolbond007

Buonasera! Quali sono i film horror che più vi hanno spaventato, terrorizzato, e che alla fine avete amato nonostante gli spaventi? Raccontate! Inizierò io questa playlist, che, se volete,…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito