Solo gli amanti sopravvivono

  • Only Lovers Left Alive

  • USA, Germania, Francia, Gran Bretagna, Cipro,
  • Genere: Drammatico
  • durata 122'
play

Regia di Jim Jarmusch

Con Tom Hiddleston, Tilda Swinton, Mia Wasikowska, John Hurt, Anton Yelchin, Jeffrey Wright, Slimane Dazi, Wayne Brinston, Yasmine Hamdan Vedi cast completo

  • In TV
  • Rai 3
  • canale 3 HD 503
  • Ore 02:00
In STREAMING

Trama

Sullo sfondo della desolazione romantica di Detroit e Tangeri,  due vampiri saggi ma fragili provano a sopravvivere al crollo del mondo moderno che li circonda. Adam (Tom Hiddleston), musicista underground profondamente depresso per la direzione presa dall'umanità, si ricongiunge con Eve (Tilda Swinton) la sua forte ed enigmatica amata. La loro storia d'amore dura da diversi secoli ma il loro idillio è presto interrotto dalla sorella di lei (Mia Wasikowska), giovane selvaggia e incontrollabile.

Approfondimento

SOLO GLI AMANTI SOPRAVVIVONO: L'AMORE DI DUE VAMPIRI

Solo gli amanti sopravvivono, diretto e scritto da Jim Jarmusch, è una storia d'amore non convenzionale tra un uomo e una donna, Adam ed Eve, interpretati da Tom Hiddleston e Tilda Swinton. La sceneggiatura è in parte ispirata a Il diario di Adamo ed Eva, l'ultimo libro di Mark Twain, a cui però non vi è alcun riferimento diretto ad esclusione dei nomi dei personaggi. I due amanti, Adamo ed Eva, rappresentano l'archetipo di esseri umani al margine, conducono una vita bohémien, sono estremamente intelligenti e sofisticati ma sono ancora del tutto preda del loro istinto animale. Hanno girato per il mondo, hanno visto cose incredibili e vivono sempre ai confini più oscuri della società. Come la loro storia d'amore, anche la visione che hanno della storia umana è vecchia di secoli e ciò perché i due, in realtà, sono dei vampiri.

I PERICOLI DEL XXI SECOLO

Solo gli amanti sopravvivono non è un'ordinaria storia di vampiri. Adam ed Eve si muovono quasi sempre di notte nelle singolari città di DetroitTangeri perché hanno bisogno di sangue umano per sopravvivere ma, vivendo nel XXI secolo, mordere il collo di uno sconosciuto per loro potrebbe rivelarsi pericoloso e regressivo: per rimanere in vita, devono quindi essere certi che il sangue sia puro, sano e incontaminato. Come ombre, hanno anche imparato molto tempo primo a sfuggire abilmente alle autorità.

I VAMPIRI COME METAFORA

In Solo gli amanti sopravvivono il vampiro è una metafora significativa che permette di capire a fondo le vere intenzioni del film. Si tratta sì di una storia d'amore ma anche della storia di due persone che rappresentano un'eccezione speciale: date le loro insolite esperienze, Adam ed Eve hanno una prospettiva autentica sulla storia dell'umanità, sui suoi incredibili successi e sui suoi feroci fallimenti. In questo modo, Adam ed Eve sono loro stessi metafore per lo stato attuale della vita degli esseri umani che, fragili e minacciati, diventano vulnerabili alle forze della natura e al comportamento sconsiderato e privo di lungimiranza di coloro che sono al potere.

 

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Jarmusch fa dei suoi vampiri due antiquari languidi, come lui innamorati dei lampi elettrici di Tesla e dei White Stripes, della lentezza analogica e del vinile, eroi di un romanticismo perduto, stilizzati come bellissime figurine. Parodia elegante, divertissement ironico su melodie di rock funereo, che annichilisce la triste deriva teen ed esangue da anni subìta dal filone dei non morti, Solo gli amanti sopravvivono restituisce ai vampiri la nobiltà perduta, con un canto funebre sorridente: freddo eppure spensierato come un ghiacciolo al sangue.

Commenti (8) vedi tutti

  • Film flemmatico ed elegante, dalle atmosfere ovviamente notturne e tenebrose, ha un ritmo un po' lento ed è certamente più affascinante che avvincente. Se la trama è molto rarefatta, tuttavia l'atmosfera deliziosamente languida e notturna che Jarmusch riesce a creare, merita certamente la visione.

    leggi la recensione completa di port cros
  • Sono, va bene...atmosfere decadenti, a tratti gotiche, buona musica, ma....lento,lento. "Miriam si sveglia a mezzanotte" , mi è venuto alla mente vedendo questo film....ma quello con Bowie e Deneuve riusciva a trasmettere lo struggente stato dell'immortale in un modo meno approssimativo e quasi comico , come in questo caso. Voto sei meno meno...

    commento di stany11
  • Punta molto su fascino e atmosfere decadenti, e sulla musica, e non è male.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Solo il cinema indie di Jarmusch sopravvive...

    leggi la recensione completa di hallorann
  • bellissimo film sulla decadenza, amore, morte e...musica. il migliore ad oggi girato nel super-abusato (ormai) setting della Detroit abbandonata. un grande Jarmusch (anni luce dallo sbiadito, ahinoi, Paterson).

    commento di giovenosta
  • Personaggi e trama affascinanti. Uno dei migliori film che ho visto in tv negli ultimi mesi.

    commento di mosez78
  • Pellicola incolore (ma non per "colpa" della Notte ...) !

    leggi la recensione completa di chribio1
  • Di gran lunga il peggior film dell'anno. Inutile, pretestuoso, ridicolo. Oppure è un film comico e nessuno lo ha capito. In ogni caso un fallimento. Da farsi ridare i soldi al cinema e sentirsi pure chiedere scusa.

    commento di caina
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
9 stelle

Il ritorno alla regia dell’autore culto Jim Jarmusch, dopo quattro anni di assenza (The limits of control), segna il suo incontro con il mondo dei vampiri che, negli anni di Twilight, non possono certo dire di passarsela bene (direi che sono stati proprio sputtanati) e il mix tra i suoi must - musica e atmosfere tanto surreali quanto intellettuali - e il buio della notte da… leggi tutto

24 recensioni positive

Recensioni
Recensioni

La recensione più votata delle negative

Mulligan71 di Mulligan71
3 stelle

Lo dico subito: raramente mi sono irritato tanto, guardando un film, negli ultimi anni. Superata l'ora e mezza avrei voluto mordermi i gomiti, armarmi di paletti di frassino, proiettili d'argento, aglio, entrare nel film e fare ciò che andava fatto dopo venti minuti, ovvero massacrare i vampiri di Jarmusch senza nessuna pietà. Così mi evitavo questa noiosa, insulsa,… leggi tutto

5 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 12 voti
vedi tutti
Trasmesso il 1 settembre 2019 su Rai 5
Trasmesso il 27 agosto 2019 su Rai 5
Trasmesso il 10 luglio 2019 su Rai Movie
Trasmesso il 10 maggio 2019 su Rai Movie

Recensione

Barkilphedro di Barkilphedro
1 stelle

Attualmente su FilmTv la meda voto tra gli ultimi film di Jaramush premia Only Lovers Left Alive (7,3). Una media voto più alta di The Limits of Control (6,8), Paterson (7,1) e persino di Broken Flowers! (7,2). A mio parere invece questo è un film pessimo, molto inferiore ai tre citati. Banale in quasi tutto (dialoghi da diario intimo, ambientazione bohemienne,…

leggi tutto
Recensione
2018
2018
2017
2017
Trasmesso il 24 novembre 2017 su Rai 4

Recensione

tobanis di tobanis
7 stelle

Tom Hiddleston (altrove, Loki in carica, qua bravissimo come sempre) è un pigro compositore di musica piuttosto dark, che non esce mai di casa, una casa grande ma piuttosto decrepita e piena di cimeli di una volta. Tilda Swinton è la sua donna che sta a Tangeri a fare nulla ma presto lo raggiunge a Detroit a fare sempre nulla. Si scopre in breve che sono vampiri, vivono da secoli e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 12 voti
vedi tutti

Recensione

hallorann di hallorann
8 stelle

La prima scena, il movimento di macchina circolare come il 45 giri sul piatto, la voce gracchiante di Wanda Jackson, l’imbuto dell’amore dei due amanti che ascoltano il brano in contemporanea a distanza. Lento e ipnotico, inesorabile e decadente. Ecco la sintesi del cinema di Jim Jarmusch. In una casa antiquario ricca di cimeli, pezzi di modernariato di un’altra era, quella da…

leggi tutto
Trasmesso il 26 febbraio 2017 su Rai 4

Recensione

Badu D Shinya Lynch di Badu D Shinya Lynch
8 stelle

  Cinema che tenta di sopravvivere. Come ultimo o, meglio, "postumo" gesto nostalgico e decadente per resistere alla dissoluzione, anzi, alla dissolvenza odierna. Quindi, come azione di (r)esistenza alle immagini-zombie, alle immagini-obitorio; immagini conformizzate, spersonalizzate, modernizzate, disanimate. Insomma, un raffinato, vampiresco ed artistico atto di ribellione…

leggi tutto
Trasmesso il 14 febbraio 2017 su Rai 4
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito