Trama

Lo scrittore Peter Alison (David Manners) e la moglie Joan (Jaqueline Wells) sono in viaggio di nozze, diretti a Gömbös, in Ungheria, soli in uno scompartimento riservato dell'Orient Express. Per errore, è stato destinato allo stesso scompartimento anche il dott. Vitus Werdegast (Bela Lugosi), diretto a visitare un vecchio amico proprio nelle vicinanze di Gömbös. Werdegast racconta di essere stato internato per quindici anni nella durissima prigione russa di Kurgaal, un posto dal quale in pochi sono riusciti a tornare. Scesa dal treno a Visegrad, la coppia trova ad attenderla una autovettura mandata apposta dall'hotel di Gömbös. Werdegast e il suo servitore, che lo aspettava in stazione, approfittano del velivolo per raggiungere la tenuta dell'amico, l'ingegner Poelzig (Boris Karloff). Durante il tragitto, di notte e mentre infuria un temporale, finiscono fuori strada. L'autista muore sul colpo, gli altri raggiungono a piedi la tenuta di Poelzig, edificata sull'antico sito di Fort Marmorus, "la più grande tomba del mondo", dove moltissimi uomini persero la vita durante la Grande Guerra. Curate le lievi ferite riportate da Joan, la giovane coppia si accinge a riposare, mentre Werdegast rimane faccia a faccia con Poelzig. In realtà Poelzig non è un vecchio amico, ma l'ex comandante, che vendette i suoi uomini ai Russi, mentre lui si mise in salvo. Werdegast aveva una moglie, Karen, ed una figlioletta, che il perfido ufficiale convinse a seguirlo, dopo aver raccontato che il marito era stato ucciso. Ora Werdegast intende riprendersi la moglie e la figlia, e vendicarsi, non eliminando fisicamente il traditore, ma uccidendo lentamente la sua anima, allo stesso modo in cui fu uccisa la sua a Kurgaal.

Note

Primo dei molti film girati insieme dai due mostri sacri dell'horror Bela Lugosi e Boris Karloff.

Nonostante i titoli iniziali gli attribuiscano l'ispirazione con la dicitura "Suggested by the immortal Edgar Allan Poe classic", il racconto omonimo del grande scrittore non c'entra niente.  

La colonna sonora è arrangiata da brani di Liszt, Schubert, Schumann, Bach e Brahms.

Commenti (1) vedi tutti

  • Seriosità mitteleuropea e razionalismo architettonico in un horror catatonico che un po'ipnotizza e un po'addormenta.

    commento di michel
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

aleton di aleton
6 stelle

Horror psicologico quello di Ulmer, che si affida forse anche in maniera eccessiva all'abilità recitativa dei due protagonisti maschili (qui per la prima volta insieme). Oggi il film non spaventa più alcuno, ma il finale colpisce ancora perchè "inietta" all'opera quell'imprevista originalità che la rende ancora godibile. Ottimi Karloff e Lugosi, le figure principali del più antico cinema… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni
2019
2019
2018
2018
2016
2016

Scacchi

CALVAL di CALVAL

 Il grande e piccolo schermo si sono spesso i...nteressati (più o meno direttamente) di scacchi. I film e i telefilm ambientati nel mondo degli scacchi sono davvero un numero esiguo, mentre la scacchiera…

leggi tutto
Playlist
2015
2015
2013
2013
locandina
Foto
2012
2012
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

aleton di aleton
6 stelle

Horror psicologico quello di Ulmer, che si affida forse anche in maniera eccessiva all'abilità recitativa dei due protagonisti maschili (qui per la prima volta insieme). Oggi il film non spaventa più alcuno, ma il finale colpisce ancora perchè "inietta" all'opera quell'imprevista originalità che la rende ancora godibile. Ottimi Karloff e Lugosi, le figure principali del più antico cinema…

leggi tutto
2010
2010

Recensione

priaruggia di priaruggia
stelle

Opera visionaria per quel periodo. Lenta ma di ottima fattura. Il film è il primo dei 7 che la coppia Lugosi/Karloff girerà insieme. L' ambientazione e l' arredamento degli interni sono magnifici nel loro minimalismo avveniristico.

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito