Trama

Frannie, un'insospettabile insegnante di letteratura dalla doppia vita, avvia una relazione col detective Malloy, che indaga su un serial killer. Gli efferati omicidi sono avvenuti nel quartiere in cui abita la donna e il primo cadavere viene ritrovato proprio nel suo giardino...

Note

Tra le pieghe del thriller (che è abbastanza consueto) si annida una storia familiare "aggirata" con certosina pazienza per costruirsi un equilibrio: un padre tanto fascinoso da aver collezionato cinque mogli e un numero indefinito di fidanzate, madri conquistate, sedotte e "uccise" dal loro partner, figlie (di madri diverse) che diversamente tengono a distanza il loro passato. Un sogno di pattinatori su ghiaccio chiude la magnifica sequenza di apertura e punteggia, sempre più allucinato, il film. Sotto, una versione spettrale di _Que será será_ che ci fa immediatamente intuire la dimensione "altra" nella quale la Campion (sulla base della sceneggiatura di Susanna Moore, autrice anche del romanzo di partenza) intende trasportarci: dritti dentro i tagli, le ferite metaforiche e reali del corpo delle donne, nei desideri, negli incubi, nei ricordi mai sopiti. Se ne esce coperte di sangue, senza anello di fidanzamento, con un uomo legato al letto, capaci finalmente di offrirsi senza morire. Jane Campion è uno dei pochi veri registi in circolazione: sa usare il genere per dirci altro, sa immergersi nella metropoli per scendere nelle anime. Notevoli la fotografia di Dion Beebe e la musica di Hilmar Õrn Hilmarsson.

Commenti (19) vedi tutti

  • Un'opera dal forte impatto immersivo e sensoriale, pregna di quel romanticismo perturbante e contorto tanto caro alla regista, intrigante proprio nelle sue imperfezioni. Molto sottovalutato nel percorso della Campion che però, mai come in questo caso, è stata così libera, audace, osé e sincera.

    commento di degoffro
  • Film difficile da valutare, pur con tutta la simpatia che ho sempre riposto nel gentil sesso, questo film scritto, diretto e prodotto da donne, mi lascia alquanto perplesso ed inquieto. Dove volevano andare a parare? In ogni caso mi sa che hanno sbagliato strada ...

    leggi la recensione completa di Maciknight
  • mmmmmmmmmmmmm non mi ha convinto! voto 5

    commento di Blue Velvete
  • film sconclusionato e inutilmente pretenzioso

    commento di santone
  • che noia…

    commento di mirkoleone
  • Rivisto.Ancora una volta la Ryan scandalizza per eseere diventata il clone brutto e rifatto di se stessa,piuttosto che per le performance erotiche(disastrose).La musica del film e' splendida,Ruffalo pure!

    commento di rosario
  • bello

    commento di danandre67
  • Riuscito solo in parte: affascinante l'incipit, il lungo finale, l'atmosfera torbida, inquieta…debole l'interpretazione della protagonista, imbambolata, mentre Jennifer Jason Leigh in versione sorella perduta e disinibita è bravissima.

    commento di Natalie
  • Uno dei pochi film in cui mi é venuta voglia di riportare la cassetta in videoteca prima della fine del film. Non l'ho fatto solo per rispetto ai soldi spesi per il noleggio. Di una noia mortale.

    commento di broggy
  • Orribile. va bene cambiare genere ma Meg Ryan in questo ruolo è inguardabile. Film senza nè capo nè coda.

    commento di principessasofia
  • il peggior film della Campion inutile e irritante come molti film per la tv.

    commento di jak
  • Un film morboso e squallido, antipatico ed estremamente deludente, soprattutto per quanto riguarda la Champion, peccato, essere passata ad una regia tanto scadente ed antipatica è incredibile!

    commento di RageAgainstBerlusca
  • delle due una, o ha ragione il "team" di film tv e dietro il film si ritrovano simboli, significati e messaggi che la campion magistralmente ricama oppure, ed è il mio pensiero, non ci siamo, ma non ci siamo per davvero

    commento di rena
  • questo film fa cagare..e'una immensa rottura di coglioni,nn va avanti neanke a piangere, e'lento, totalmente privo di azione.. consigliato a ki ha problemi di insonnia

    commento di spider20
  • Squallido e disturbante a tratti fino al midollo, fastidiosamente volgare, per buona parte senza senso e pure presuntuoso: IN THE CUT. E voglio proprio sentire cosa ha da dire chiunque lo abbia gradito.

    commento di fantomas76
  • Orribile. Un thriller che non ha ragione di esistere. Trama banale (vista e stravista), privo di alcuna tensione, noioso e Meg Ryan nella parte sbagliata. Inutile.

    commento di senso
  • un film che vorrebbe essere un thriller erotico, ma che riesce solo ad essere il film piu' esilarante del momento.

    commento di avag
  • La ciofeca di fine anno, un thriller erotico che non ha niente del thriller e l'erotismo è a zero. Secondo me Dante che è citato in questo orribile e noioso film si sta rivoltando nella tomba.

    commento di florentia viola
  • Ben girato e ben interpretato, ma sul finale perde la tensione.

    commento di maro66
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

In the cut non è un thriller. E' un viaggio nei meandri della sessualità femminile, quella più recondita in cui le pulsioni più intime vengono sventolate come bandiere. Affondata nella melma metropolitana di una New York color sabbia l'insegnante Frannie ( Meg Ryan) si trascina stanca e infelice, vittima di una vita che non le aggrada e che la sta uccidendo ogni giorno che passa. E a poco… leggi tutto

31 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

ethan di ethan
5 stelle

Frannie (Meg Ryan) è un'insegnante di Letteratura a New York che, con l'intento di scrivere un testo sullo slang cittadino, frequenta locali malfamati e persone poco raccomandabili: per caso, recatasi in una toilette in un bar, diventa la spettatrice (morbosa) di un rapporto sessuale, non riconoscendo però in volto l'uomo ma notando che ha un tatuaggio al polso. Vicino alla… leggi tutto

17 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

jonas di jonas
2 stelle

Speravo che in un’ambientazione moderna la Campion si muovesse un po’ meglio che nei suoi atroci film in costume; invece niente, proprio non è capace. Sgradevolezza ostentata e freddamente programmatica, finalizzata non si sa a cosa. Attori che assecondano l’aria che tira, sforzandosi di avere un aspetto lercio, frequentare posti sordidi e fare discorsi da trivio… leggi tutto

43 recensioni negative

2017
2017

Recensione

FedericaWinslet di FedericaWinslet
10 stelle

La necessità resta sempre quella : trovare un senso d'identificazione in se stessi. La New York splendidamente fotografata da Dion Beebe è sporca (dentro e fuori), fisicamente sfocata, priva di vita(litá) e colma di paure. Un film che vive di un implicito respiro morboso, con inquadrature avvolgenti e soffuse, che fanno da contrasto a un racconto pregno di ferite, di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

ethan di ethan
5 stelle

Frannie (Meg Ryan) è un'insegnante di Letteratura a New York che, con l'intento di scrivere un testo sullo slang cittadino, frequenta locali malfamati e persone poco raccomandabili: per caso, recatasi in una toilette in un bar, diventa la spettatrice (morbosa) di un rapporto sessuale, non riconoscendo però in volto l'uomo ma notando che ha un tatuaggio al polso. Vicino alla…

leggi tutto
Recensione
Utile per 11 utenti
2016
2016
Trasmesso il 20 aprile 2016 su Rai Movie
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

Maciknight di Maciknight
5 stelle

Film difficile da valutare, pur con tutta la simpatia che ho sempre riposto nel gentil sesso, questo film scritto, diretto e prodotto da donne, mi lascia alquanto perplesso ed inquieto. Dove volevano andare a parare? Quale intendeva essere il messaggio narrativo? Superare ogni limite della umana decenza e del comune senso del pudore? Sondare i meandri più profondi e sconci della psiche…

leggi tutto
Trasmesso il 18 marzo 2016 su Rai Movie
2015
2015
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

germarco di germarco
7 stelle

Al di là del ruolo inconsueto per Meg Ryan (che per una volta abbandona i panni della fidanzatina d'America ma non per raggiunti limiti di età), si tratta di una vicenda in cui l'aspetto giallo/poliziesco si fonde bene con quello sensuale/psicologico, generando una continua tensione dovuta al fatto che la protagonista, attratta anche sessualmente dall'ispettore che indaga…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Trasmesso il 9 gennaio 2015 su Rai Movie
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2014
2014
Trasmesso il 29 dicembre 2014 su Rai Movie
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 28 luglio 2014 su Rai Movie
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 13 giugno 2014 su Rai Movie
Meg Ryan
Foto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito