Espandi menu
cerca

Trama

Alla fine della Seconda guerra mondiale, il soldato giapponese Mizushima decide di non rimpatriare per dedicarsi al culto dei morti nella giungla birmana. Diventa bonzo e ricorda la pagina più sanguinaria della sua esperienza in guerra, quando il suo superiore sterminò tutta la sua truppa pur di non consegnarla viva al nemico.

Note

Film dichiaratamente antimilitarista tratto da un romanzo di Michio Takeyama: presentato alla Mostra di Venezia, riscosse un grande successo di pubblico, nonostante il Leone d'oro mancato, a detta di molti, ingiustamente. Lo stesso Ichikawa ne fece un remake nel 1984.

Trailer

Commenti (7) vedi tutti

  • La forza della musica che trae il meglio dagli uomini. Un'elegia della pace, tessuta sulle note dell'arpa di un soldato che nell'orrore della guerra ha trovato la strada per risorgere a una nuova vita. Un grande film da riscoprire.

    leggi la recensione completa di Dario1966
  • Più che "antimilitarista", "L'arpa birmana" è un film profondamente pacifista. Perché prima di condannare la guerra mostrando il suo corollario di morte e dolore, tende ad esaltare la vita immergendola in un'estasi spirituale fuori dal tempo. La scelta estrema di Mizushima aderisce appunto al tentativo di santificare la memoria ferita dei morti.

    commento di Peppe Comune
  • Mediata da un racconto di Michio Takeyama, è una storia avvincente e poetica sospesa fra realtà ed estasi religiosa, ambientata in Birmania alla fine della seconda guerra mondiale. Un film che esalta l’innato pacifismo dell'uomo qui espresso alla massima potenza.

    leggi la recensione completa di spopola
  • Semplice ed efficace messaggio antimilitarista che ci arriva dall'Oriente.

    leggi la recensione completa di ezio
  • Meglio bonzo nella serena Birmania che soldato cieco d’un Giappone marziale. L’arte della musica conquista i cuori.

    commento di urios
  • Voto 8. [21.11.2010]

    commento di PP
  • un ottimo film, che sono riuscito a vedere ad un'ora inconsueta grazie alla guida di film tv. Peccato che questi film li facciano solo a tarda notte.

    commento di dragoverde
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
9 stelle

Film che ha diviso molto la critica e gli addetti ai lavori fin dalla sua uscita nel 1956, "L'arpa birmana" si é guadagnato un posto meritato nella Storia del cinema giapponese per l'accorato appello pacifista e il monito contro la follia della guerra, ma anche per l'intensità del racconto, la bellezza figurativa di molte sue pagine e il rigore della regia di Kon Ichikawa, un… leggi tutto

16 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

jonas di jonas
6 stelle

La più clamorosa delusione di tutta la mia carriera di spettatore. In poche parole, non ci ho trovato nulla di ciò che mi aspettavo: non una rivisitazione moderna del mito di Antigone ma solo una vicenda blandamente pacifista, con soldati che fanno di tutto tranne che combattere ma che d’altra parte, non avendo più da combattere, sembra non sappiano bene cosa fare e… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2024
2024

Recensione

Dario1966 di Dario1966
9 stelle

A undici anni dalla fine della guerra del Pacifico, la voce narrante che si immagina essere quella di un ex soldato, rievoca la vicenda del suo reparto, impegnato in Birmania (l'attuale Myanmar) negli ultimi combattimenti, e arresosi all'annuncio della fine delle ostilità. La compagnia è avviata ad un campo di prigionia inglese, dove i giorni trascorrono relativamente sereni, ma…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
9 stelle

AL CINEMA "Rossi come il sangue sono i monti e le terre della Birmania." Nella terra ora conosciuta come Myanmar, alla fine del Secondo Conflitto Mondiale, una pattuglia di soldati giapponesi in stanza tra quei luoghi affascinanti ma desolati, finisce prigioniera delle truppe anglo-indiane. Uno tra i soldati, il coraggioso Mizushima, abile suonatore autodidatta di arpa, si offre di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

port cros di port cros
9 stelle

Nell'estate del 1945 un plotone di soldati giapponesi nella giungla birmana è comandato da un diplomato al conservatorio che ha affidato ad un soldato, Mizushima , il cui compito di tenere alto il morale della truppa accompagnandone i canti con l'arpa, strumento tipico della Birmania, che lui stesso si è costruito con le sue mani. Il plotone viene intercetto e fatto prigioniero…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Uscito nelle sale italiane l'8 aprile 2024
2023
2023

Recensione

Azrael di Azrael
8 stelle

Un profondo messaggio di compassione trapela da questo classico del cinema antimilitarista giapponese, classificazione quest'ultima forse fin troppo semplicistica se si pensa come il senso del film vada ricercato in una dimensione più ampia, per un messaggio di compassione di portata universale, in alcuni tratti dal gusto quasi mistico-religioso. Probabilmente il più…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2020
2020

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Film che ha diviso molto la critica e gli addetti ai lavori fin dalla sua uscita nel 1956, "L'arpa birmana" si é guadagnato un posto meritato nella Storia del cinema giapponese per l'accorato appello pacifista e il monito contro la follia della guerra, ma anche per l'intensità del racconto, la bellezza figurativa di molte sue pagine e il rigore della regia di Kon Ichikawa, un…

leggi tutto
2019
2019
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

ezio di ezio
7 stelle

In Birmania al termine della seconda guerra mondiale ,un ufficiale fedele al proprio codice d'onore militare,preferisce sterminare il proprio reparto,pur di non arrendersi ai vincitori.E' un apologo sulla pace,sulla crudelta' tra gli uomini,sull'inutilita' delle stragi.E' anche un monito al suo popolo e,piu' in generale,all'intera umanita' che Kon Ichikawa rivolge con questo film che fu…

leggi tutto
2015
2015
2014
2014

I magnifici di Hume

Hume di Hume

Ma come si fa a fare una lista?!   Ecco solo alcuni titoli, in ordine sparso, di alcuni - solo alcuni peraltro -  "miei" registi, e dei loro, nostri film. Con grande sofferenza, di ciascun regista ho…

leggi tutto
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 4 novembre 2014 su Rai Movie

Recensione

chribio1 di chribio1
6 stelle

Film di quasi 2h. fatto anche bene diviso tra parti di Guerra e una lunga parte piu' Religiosa un po' noiosa ma lo stesso efficace anche se la visione in se' non e' che mi abbia molto interessato non si puo' negare una certa bellezza Filmica.voto.6.

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito