Trama

Parigi, anni Trenta. François, un tranquillo e onesto operaio, si innamora follemente di una giovane fioraia al punto da uccidere Valentin, l'uomo che da tempo la perseguita. Dopo l'omicidio François si barrica in casa, circondato dalle forze di polizia, e passa l'intera nottata a ripensare agli avvenimenti che l'hanno condotto a tale drammatica circostanza. Scorre così, lentamente, tutta la sua vita passata.

Note

Un capolavoro del realismo poetico francese con una splendida fotografia in bianco e nero e con Jean Gabin in gran forma. La sceneggiatura di Jacques Prevert, con il suo celebre uso del flash-back, è un monumento di pessimismo e malinconia, tanto che il film (uscito alla vigilia della seconda guerra mondiale) fu ritirato perché "demoralizzante".

Commenti (5) vedi tutti

  • Francois (Jean Gabin) è un operaio sabbiatore che ha avuto la fortuna di incontrare la dolce fioraia Francoise (Jacqueline Laurent). Sono entrambi orfani, hanno lo stesso nome… si innamorano e pensano al matrimonio. Francois non aspetterebbe tanto ma la ragazza non gli permette di rimanere a dormire. Una sera lei gli dice che ha un impegno...

    leggi la recensione completa di marco bi
  • Nelle nostre città-teatro l'uomo assume le forme più curiose; incontriamo il nobile lupo, il fiore, il ratto.

    commento di michel
  • Voto 6. [17.10.2010]

    commento di PP
  • Emozionante dalla prima all'ultima scena. Che atmosfere! Da adorare

    commento di nicolou
  • un film non eccezionale ma che si guarda con piacere grazie sopratutto alla grande interpretazione di Jean Gabin

    commento di howard76
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

marco bi di marco bi
10 stelle

Marcel Carnè - regista perfezionista - (ex critico cinematografico)  è stato, con il sodale poeta-sceneggiatore Jacques Prévert, il principale fautore del ‘realismo poetico’ (corrente cinematografica francese) e ci ha lasciato tre capolavori indimenticabili: ‘Le jour se lève’, titolo originale di ‘Alba tragica’, è del 1939, dopo ‘il Porto delle nebbie’ e prima di ‘Amanti… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

sasso67 di sasso67
6 stelle

Nonostante quel che è stato detto anche autorevolmente (penso a Fernaldo Di Giammatteo), mi pare che questo film di Carné sia invecchiato piuttosto male, anche e soprattutto rispetto ad altre sue opere tuttora freschissime, come "Il porto delle nebbie" e "Gli amanti perduti". La sensazione, peraltro, è rafforzata da un doppiaggio ormai desueto, dove il pariginissimo François diventa un… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2018
2018

Perle nascoste

MVRulez di MVRulez

Il titolo (forse un po' troppo altisonante) di questa playlist ne racchiude il suo scopo: catalogare alcune opere meritevoli (sia classiche che moderne) le quali, per un motivo o per un altro, rischiano di rimanere…

leggi tutto
2017
2017

Piango, evviva!

karugnin di karugnin

Qualche giorno fa lessi la bella e accorata recensione di @Badu D Shinya Lynch su "Der Freie Wille": fui talmente colpito dall'intensità del suo coinvolgimento emotivo che procurai di vedere il film il giorno…

leggi tutto
2016
2016
2014
2014
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2013
2013

Recensione

marco bi di marco bi
10 stelle

Marcel Carnè - regista perfezionista - (ex critico cinematografico)  è stato, con il sodale poeta-sceneggiatore Jacques Prévert, il principale fautore del ‘realismo poetico’ (corrente cinematografica francese) e ci ha lasciato tre capolavori indimenticabili: ‘Le jour se lève’, titolo originale di ‘Alba tragica’, è del 1939, dopo ‘il Porto delle nebbie’ e prima di ‘Amanti…

leggi tutto
2010
2010

Io, Jean Gabin

Utente rimosso (ohmeye) di Utente rimosso (ohmeye)

Il libro inedito, pubblicato quest'anno, di Goliarda Sapienza mi ha aperto un nuovo orizzonte: prima per me Jean Gabin era solo un attore di film o molto vecchi o molto vecchio lui. Ma la Sapienza con la sua nota…

leggi tutto
Playlist
2009
2009

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Nonostante quel che è stato detto anche autorevolmente (penso a Fernaldo Di Giammatteo), mi pare che questo film di Carné sia invecchiato piuttosto male, anche e soprattutto rispetto ad altre sue opere tuttora freschissime, come "Il porto delle nebbie" e "Gli amanti perduti". La sensazione, peraltro, è rafforzata da un doppiaggio ormai desueto, dove il pariginissimo François diventa un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

PENSIERI,NOTE DI UNA NOTTE.

rosario di rosario

Domande.Risposte.Circolo vizioso.Il tempo fa i suoi danni.Eppure no.Mi contraddico,come sempre,come tutti....un film butta lntorno le luci tenui di pulsanti memorie....non sempre tutto ha un senso......questa notte…

leggi tutto
Playlist

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Un operaio passa la notte chiuso in una casa assediata dalla polizia e rievoca in un lungo flashback gli avvenimenti che lo hanno condotto alla rovina: l’amore per una fioraia, l’incontro con una maliarda, l’uccisione di un rivale; l’alba sarà, per l’appunto, tragica (esito che invece il titolo originale, “Il giorno si alza”, non anticipa). Gran bel melodramma proletario, come si…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2008
2008

Sotto assedio

joseba di joseba

Scelte più o meno a casaccio e con esclusioni arbitrarie, ecco sette pellicole che declinano variamente la situazione dell’assedio: punti di vista rigorosamente interni, ma con spostamenti di accento. Apprensione,…

leggi tutto
2007
2007

Recensione

spopola di spopola
8 stelle

“Una tragedia della purezza e della solitudine” (come definì il film A. Bazin). Indubbiamente uno dei vertici di quel realismo poetico che trae origine e linfa dalla densa scrittura decadente e poderosa (adesso anche un po’ demodé per il barocchismo elegiaco che la contraddistingue), di Jacques Prevert (autore dei dialoghi a partire da una sceneggiatura coordinata insieme a Jacques Viot)…

leggi tutto
2006
2006
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito