Espandi menu
cerca

The Whale

play

Regia di Darren Aronofsky

Con Sadie Sink, Brendan Fraser, Samantha Morton, Ty Simpkins, Hong Chau, Huck Milner, Sathya Sridharan, Ryan Heinke Vedi cast completo

In streaming Fonte: JustWatch VEDI TUTTI (9)

Trama

Charlie è un professore d’inglese che soffre di grave obesità e tenta di riallacciare i rapporti con la figlia adolescente, che si è allontanata da lui, per cercare un'ultima possibilità di riscatto.

Trailer

Commenti (20) vedi tutti

  • Madre! insopportabile. The whale straziante e bellissimo

    commento di rossoantico
  • Mah, film esagerato in tutto,forse anche volutamente. Voto 5 stiracchiato.

    commento di Bladerunner76
  • Premetto che le storie sui rapporti tormentati genitori/figli non sono il mio genere. Nonostante questo avevo alte aspettative, soprattutto per l'interpretazione di Fraser, che infatti non sono state deluse, ciò che non mi è piaciuto sono i vari personaggi, non mi è piaciuto la caratterizzazione di nessuno, tutti molto stereotipati e sopra le righe

    commento di Lara89lara
  • Le contraddizioni di un uomo-balena in una dramma da camera dove misticismo e cruda realtà si fondono in un film non per tutti i gusti, portano le riconoscibili stimmate del cinema provocatorio e controverso dell'autore di Requiem for a Dream. L'amore a quello serve in fondo, a sopravvivere a se stessi.

    commento di maurizio73
  • Personaggi sopra le righe e alcuni difetti tecnici caratterizzano questo dramma tutto sommato interessante e toccante. Peccato per la propaganda omosessuale annessa.

    commento di gruvieraz
  • La "balena" Fraser è l'indimenticabile protagonista di un film di per sè non eccelso ma in grado di smuovere anche il più freddo degli spettatori davanti alla fine di un uomo che cerca disperatamente di aggrapparsi al domani per cancellare le brutture del passato

    leggi la recensione completa di galaverna
  • "The Whale" è un tragico ritratto da un interno. Tutto si svolge intorno all'imponente figura di Charlie, che nella sua obesità contiene voglia amare e voglia di morire. Darren Aronofsky dirige con mano sicura, lasciando che i tempi narrativi e la messinscena teatrale trovino da soli il loro equilibrio. Grande prova d'attore di Brendan Fraser.

    commento di Peppe Comune
  • Molto teatrale,e' tutto girato in una stanza,ma non convince in pieno,sembra un po' troppo tutto "preparato",comunque merita una visione.Bravo Fraser.

    commento di ezio
  • Aronofsky realizza il suo film migliore. Vera l'esistenza di similitudini con "The Wrestler", ma è una caratteristica, non un limite. Si piange "troppo"? È una storia drammatica e dolcissima. Difficile mantenere un equilibrio asettico: il regista sceglie di stare a fianco della dolorosa umanità del suo protagonista. E che attori straordinari...

    commento di toni60
  • Film emozionante e toccante che si regge sulla performance dei suoi attori, su tutti un credibile e convincente Fraser, rinato e premiato con l’Oscar. Aronofsky offre un ritratto delicato di un uomo che lotta per riscattare il passato e dar un senso alla vita. Non tutto è riuscito, ma tra limiti e imperfezioni, il film ha una sua dignità. Voto: 6,5

    commento di Antonio_Montefalcone
  • Genere "commedia" è proprio bella!!!! Bravi, si vede che siamo bravi...

    commento di leporello
  • Dramma umano molto commovente, mette alla brace varie questioni dall'obesità, alla gestione della sofferenza, dalle difficoltà di gestione degli adolescenti e alle problematiche legate alle sette religiose. Voto: 7

    commento di GARIBALDI1975
  • Mah o forse boom!

    leggi la recensione completa di 79DetectiveNoir
  • "Questo film mi ha messo molta tristezza, e ho provato molte emozioni per i personaggi... Questo film mi ha fatto pensare alla mia vita e poi mi ha fatto sentire felice per la mia”

    commento di Antonio75
  • Una grande prova di attori per un film riuscito ma con qualche difetto

    leggi la recensione completa di siro17
  • Soprattutto a causa del suo impianto teatrale, mi è risultato troppo lento.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • un film straziante e anti- conformista: il regista usa come pretesto la sofferenza del protagonista per mettere in scena un'opera mondo sull'esistenza. Aronosfky aveva già diretto film in cui la storia passava in secondo piano e qui firma il suo capolavoro.

    leggi la recensione completa di Lky
  • Forse... in questo film da vedere se amate gli schiaffi in faccia e la poca reticenza... è un po' come quando si entra in una sala cinematografica buia. Forse... un omaggio/riflessione sul cinema stesso... il nero nasconde, secondo Aronofsky, le sorprese più tragiche ma allo stesso tempo significative che possiamo raccontare. Buona visione.

    leggi la recensione completa di popcorn
  • Il film è bello ed emozionante , grandissima interpretazione, ma la storia in se mi ha infastidito.

    commento di giulmar
  • La pesantezza della vita, la leggerezza dell'anima, la grandezza del cuore.

    leggi la recensione completa di imperiormax89
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
8 stelle

Non rimandare a domani quello che puoi/dovresti fare oggi. Questo proverbio lo conoscono tutti, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, per giunta talvolta in burrasca, e quanto parrebbe a portata di mano è in molti casi più facile a dirsi che a farsi, semplice da pensare ma altrettanto complicato – se non addirittura impossibile - da attuare. Certo, ogni… leggi tutto

15 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Lo step immancabile per un “regista estremo” è il melodramma. Non esiste genere più cruento, e Darren Aronofsky, che si è fatto la fama di regista di culto con film di diverso lignaggio (dalle follie esaltanti di mother al moralismo sotterraneo di Requiem for a Dream), forse l’ha capito, forse l’aveva capito già con The Fountain, ma qui decide… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
4 stelle

Nonostante l'ottima e convincente interpretazione di Brendan Fraser e un finale assai toccante, è un film che non mi ha né colpito né coinvolto, in quanto risente molto del suo impianto teatrale, il ché (perlomeno per me) lo rende piuttosto lento e, talvolta, pesante. La tensione drammatica non funziona come dovrebbe e alcuni personaggi di contorno non sono… leggi tutto

3 recensioni negative

2024
2024

Darren Aronofsky

DeathCross di DeathCross

Oggi Darren Aronofsky compie 55 anni e così anche per lui, che recentemente ha dichiarato di voler girare un biopic su un celeberrimo imbecille iper-sopravvalutato (a quanto pare quindi accantonando l'horror…

leggi tutto
Playlist

Il mio 2023 al cinema

obyone di obyone

Ricollegandomi all'iniziativa promossa da End User lo scorso anno pubblico la mia personalissima lista dei film più significativi del 2023. Le regole sono le stesse dello scorso anno:   a) film…

leggi tutto
Playlist
2023
2023

Recensione

alexio350 di alexio350
4 stelle

Charlie tiene corsi di scrittura online, ma è talmente obeso che preferisce non farsi vedere dai suoi studenti in telecamera e fatica persino a muoversi per casa. A un certo punto, rispunterà nella sua vita la figlia adolescente e piena di rancore, abbandonata anni prima dal padre che ha preferito inseguire l’amore fedifrago per uno studente. Tra improbabili e un po’…

leggi tutto
Recensione

Recensione

hallorann di hallorann
5 stelle

Un uomo di 136 chili si masturba guardando un video porno gay, improvvisamente entra in casa un giovanissimo predicatore della New Life e l’uomo in stato di agitazione gli chiede di leggere un passo da “Moby Dick e la balena bianca” di Melville. Ma non è esattamente Melville. L’uomo sovrappeso si chiama Charlie ed è assistito dalla cognata Liz, insegna…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

Qualcunocheadorailcinema di Qualcunocheadorailcinema
7 stelle

Un insegnante di inglese obeso e solitario cerca di riallacciare i rapporti con la figlia adolescente, che aveva in passato abbandonato per via di una relazione amorosa con un proprio studente, per avere un'ultima possibilità di redenzione. Dopo il grande successo della saga de "La mummia" Brendan Fraser cambia totalmente genere, entrando nelle vesti di un uomo chiuso, riservato, che pur…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Charlie è un professore di lettere megaobeso che lavora in remoto senza mai spostarsi da casa, per colpa delle sue gravi condizioni di salute. Che sono, però, una sua completa scelta: deluso dalla vita dopo il suicidio del compagno, Charlie ha preferito rinchiudersi nella sua tana per darsi una morte lenta e lontana dagli sguardi altrui. L'unica persona che si occupa di lui…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

galaverna di galaverna
7 stelle

E' una grande prova (giustamente premiata con l'Oscar) quella di Brendon Fraser in "The Whale", dove un professore di corsi online vive recluso in casa come una balena spiaggiata, incapace non solo di fronteggiare la sua obesità strabordante ma anche di ricucire quei pochi rapporti umani che si sono via via affievoliti nel tempo. Sarà una figlia ritrovata, con tutto l'odio addosso…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
8 stelle

Un film doloroso. Uno dei più difficili da sopportare, umanamente, fra tutti quelli che ho visto. Aronofsky non è nuovo nello scandagliare il disagio dell'essere umano, basti ricordare "Requiem For a Dream" e "The Wrestler". Generalmente è un regista che tende ad andare sopra le righe, un po' ricattatorio nel cercare la facile commozione, ma in questo piccolo dramma da…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

79DetectiveNoir di 79DetectiveNoir
6 stelle

  Ebbene, oggi finalmente recensiamo il controverso, da alcuni acclamato, da altri invece fortemente e ferocemente stroncato, The Whale, firmato da Darren Aronofsky (The Wrestler, Il cigno nero). Da noi, sinceramente, non molto amato. O forse no, in quanto adorato negli ultimi venti minuti finali in cui, con un colpo d’ala, plana altissimo come un angelo della speranza.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

obyone di obyone
8 stelle

    Corpi spezzati, spinti oltre i limiti, nutriti di lipidi e imbottiti di medicinali; menti ossessionate dalla razionalità o dalla fede; stati d'alterazione psichica, ansie placate dal cibo o dal dolore: il cinema di Darren Aronofsky ritorna alle proprie tematiche, condensate nel corpo abnorme e deforme del protagonista, un bradipo in cattività, rinchiuso in una…

leggi tutto

Recensione

YellowBastard di YellowBastard
7 stelle

Dopo aver vinto nel 2008 il Leone d’Oro alla 65° Mostra del Cinema di Venezia con The Wrestler, Darren Aronofsky torna nuovamente al Lido con The Whale, sua prima collaborazione con la blasonata A24, e pellicola in corsa agli Oscar 2023 con ben 3 Nominations, presentato in Italia a partire dal 23 febbraio da iWonder Pictures.     Autore controverso (!) de Il Cigno Nero,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito