Espandi menu
cerca

Grazie ragazzi

play

Regia di Riccardo Milani

Con Antonio Albanese, Sonia Bergamasco, Vinicio Marchioni, Giacomo Ferrara, Fabrizio Bentivoglio, Giorgio Montanini, Andrea Lattanzi... Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema Comedy
  • canale 309
  • Ore 01:55
VEDI TUTTI (7)

Trama

Per sbarcare il lunario, Antonio, attore appassionato ma spesso disoccupato, accetta un lavoro come insegnante di un laboratorio teatrale all'interno di un istituto penitenziario. All'inizio titubante, scopre del talento nella improbabile compagnia di detenuti e questo riaccende in lui la passione e la voglia di fare teatro. Antonio riesce a convincere la direttrice del carcere a far valicare le mura della prigione alla sua neonata compagnia per mettere in scena la famosa commedia di Samuel Beckett, Aspettando Godot, su un vero palcoscenico teatrale. Giorno dopo giorno i detenuti si arrendono alla risolutezza di Antonio e si lasciano andare scoprendo il potere liberatorio dell'arte e la sua capacità di dare uno scopo e una speranza oltre l'attesa. Così, quando arriva il definitivo via libera, inizia un tour trionfale.

Trailer

Commenti (8) vedi tutti

  • Per "Grazie ragazzi", Riccardo Milani usa una story concept molto utilizzata per fare un film che alla fine risulta essere abbastanza simpatico. Funziona il fatto di non rischiare mai di affogare il film nella retorica della redenzione dei detenuti attraverso l'arte. Molto meno, la ripetitività del nucleo portante della narrazione. Bravo Albanese.

    commento di Peppe Comune
  • "Well? Shall we go?" (E ora? Possiamo andare?) - "Yes, let's go" (Sì, andiamo), e "They do not move" (Non si muovono) cit.

    leggi la recensione completa di Infinity94
  • buon film ma l'originale è un'altra cosa...

    commento di garance
  • Un buon film italiano che certifica la bravura di un grande attore come Albanese....finale bellissimo.Molto consigliato.

    commento di ezio
  • Commedia semi seria senza lode ne infamia.

    commento di gruvieraz
  • Grazie Milani! Questo è un dono alla settima arte, ma anche al teatro dal quale essa origina. Un racconto che emoziona, parlando di emozioni. Che umanità siamo? Chi o cosa aspettiamo? Ma, soprattutto, siamo liberi? Cosa ci definisce come esseri umani?

    leggi la recensione completa di Souther78
  • Per me non è un film di grande livello, nel suo realismo è pieno di incongruenze, ma al di là di ciò si tratta di un bel film che centra comunque il bersaglio, donandoci un'attesa dell'attesa nell'attesa che accadde. Val. 8.

    commento di logos
  • Il ritorno di Albanese al cinema da non perdere: si ride, si piange, si rimane affascinati dalle parole di Becket: qui, in questo momento, l'umanità siamo noi. Rappresentiamo degnamente una volta tanto quella sporca razza in cui ci ha cacciati la sfortuna.

    commento di cantautoredelnulla
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

barabbovich di barabbovich
9 stelle

Antonio (un superlativo Albanese, lontanissimo dagli standard di Cetto Laqualunque) è un attore perennemente in bolletta che tira a campare doppiando film porno. L'occasione per tornare a calcare i palcoscenici del teatro gliela offre Michele (il solito, impagabile Bentivoglio), l'amico guascone con cui in gioventù aveva portato sulle scene Aspettando Godot di Beckett, un testo… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

AL CINEMA La pièce teatrale che diviene maestra di vita, ed entra a far parte della vita degli esclusi dalla società per dar loro un senso ad una aspettativa che si rivela l'unica prospettiva che rimane loro per sopravvivere. Antonio, un attore di teatro (Antonio Albanese) da tempo costretto a riciclarsi doppiando film pornografici viene contattato da un famoso regista teatrale… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2023
2023

Recensione

Infinity94 di Infinity94
8 stelle

"Well? Shall we go?" (E ora? Possiamo andare?) - "Yes, let's go" (Sì, andiamo), e l'indicazione scenica dice ironicamente "They do not move" (Non si muovono) Aspettando Godot è l'opera teatrale di S. Beckett che viene portata in scena da Antonio(Antonio Albanese), un attore disoccupato che campa di doppiaggio di film hard, che un giorno viene assunto come insegnante di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Antonio ama il teatro, ma non ne è ricambiato. Si arrangia come può, fin quando un amico regista gli offre l'ennesima ultima spiaggia della sua mai decollata carriera: fare il regista per una compagnia amatoriale di carcerati. Antonio si tira indietro, poi però valuta la situazione e, di fronte ai cinque galeotti improbabili attori che gli si presentano in carcere, non…

leggi tutto

Recensione

Souther78 di Souther78
9 stelle

Negli ultimi mesi... negli ultimi anni ho visto molte cose: serie spacciate per film, riempitivi per abbonamenti digitali, propaganda ammantata di cinema, sequel che sembravano parodie di remake, perfino registi di fama naufragati nella Rete e travolti dalla moda becera del momento, al soldo dei nuovi padroni dell'intrattenimento. Oggi, finalmente, ho visto di nuovo CINEMA.   Non è…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
7 stelle

Ricordo, al momento, solo due altri film italiani che, in tempi più o meno recenti, hanno affrontato il tema del riscatto del detenuto attraverso la messinscena salvifica di un'opera teatrale: "Tutta Colpa di Giuda", di Davide Ferrario, uno dei nostri registi più sottovalutati, e il capolavoro del genere, ovvero "Cesare Deve Morire" dei Taviani, passato quasi del tutto inosservato…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Tacito di Tacito
6 stelle

Film piacevole che si lascia vedere volentieri, però a mio avviso, nulla più, posto che rimane sempre in bilico tra il faceto e il drammatico, senza prendere mai l'una o l'altra strada. In tal modo abbraccia quel filone dell'attuale "Commedia italiana" che pur realizzando gustose sceneggiature, tratta con superficialità e leggerezza temi estremamente seri, così…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

friedmandriver di friedmandriver
7 stelle

Il film che non ti aspetti dalla coppia che non ti aspetti. Dopo aver portato al cinema la tutt'altro che memorabile saga di "Come un gatto in tangenziale", la coppia regista-attore composta da Riccardo Milani e da Antonio Albanese sforna uno dei migliori titoli italiani (e non) di questo inizio 2023. Antonio è un attore teatrale costretto dalla mancanza di sbocchi professionali a…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

AL CINEMA La pièce teatrale che diviene maestra di vita, ed entra a far parte della vita degli esclusi dalla società per dar loro un senso ad una aspettativa che si rivela l'unica prospettiva che rimane loro per sopravvivere. Antonio, un attore di teatro (Antonio Albanese) da tempo costretto a riciclarsi doppiando film pornografici viene contattato da un famoso regista teatrale…

leggi tutto

Recensione

diomede917 di diomede917
7 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: GRAZIE RAGAZZI. Prima di partire con la recensione devo premettere che Riccardo Milani è al suo terzo Remake di un film francese e devo dire che riesce sempre a rendere qualcosa di suo che di un semplice copia incolla (anche se nei casi specifici i tre film potrebbero sembrare delle opere originali visto lo scarso impatto che hanno avuto col…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

barabbovich di barabbovich
9 stelle

Antonio (un superlativo Albanese, lontanissimo dagli standard di Cetto Laqualunque) è un attore perennemente in bolletta che tira a campare doppiando film porno. L'occasione per tornare a calcare i palcoscenici del teatro gliela offre Michele (il solito, impagabile Bentivoglio), l'amico guascone con cui in gioventù aveva portato sulle scene Aspettando Godot di Beckett, un testo…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito