Espandi menu
cerca
Grazie ragazzi

Regia di Riccardo Milani vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Mulligan71

Mulligan71

Iscritto dal 6 aprile 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 43
  • Post -
  • Recensioni 1149
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Grazie ragazzi

di Mulligan71
7 stelle

Ricordo, al momento, solo due altri film italiani che, in tempi più o meno recenti, hanno affrontato il tema del riscatto del detenuto attraverso la messinscena salvifica di un'opera teatrale: "Tutta Colpa di Giuda", di Davide Ferrario, uno dei nostri registi più sottovalutati, e il capolavoro del genere, ovvero "Cesare Deve Morire" dei Taviani, passato quasi del tutto inosservato nel nostro paese: vergogna. Ora si aggiunge questo bel lavoro di Riccardo Milani, regista ombra di Antonio Albanese (e non solo), che racconta di un attore teatrale caduto in disgrazia, ovvero un Albanese che per campare doppia i film porno, che ha l'occasione della vita: entrare in un carcere e provare a insegnare teatro con "Aspettando Godot" di Beckett. Troverà cinque di loro disposti a seguirlo, per un successo insperato e un finale a sorpresa (o mica tanto). Un film lineare ma sincero, lontano dalle commedie para-televisive in cui anche lo stesso Albanese era tristemente caduto, dove l'opera di Beckett assume nuovi significati e in cui spiccano come vincenti le diverse caratteristiche degli attori protagonisti. Se le due ore sono troppe, (ah questo dannato vizio dell'allungare sempre e comunque la minestra!), è proprio la bravura di Albanese, che quando vuole è un grande attore, e l'alchimia coi detenuti-attori, a portare il film fuori dalla palude della mediocrità. Credo che "Grazie Ragazzi" riesca nell'opera di unire l'alto e il medio, senza per forza fare della trivialità gratuita, e, anzi, spingendo a incuriosire, chissà, sulla grande opera di Beckett. La regia è tipica di Milani, praticamente inesistente, e il digitale è sempre fastidioso, ma il tutto risulta solido e anche divertente, pur avendo un retrogusto malinconico, di sconfitta e di futuro incerto. Non ho idea di quanto successo abbia avuto nelle sale, ma prodotti come questo vanno assolutamente consigliati, anche perché si tratta di Cinema, finalmente. Bravi tutti. 

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati