Espandi menu
cerca

Le otto montagne

play

Regia di Felix Van Groeningen, Charlotte Vandermeersch

Con Alessandro Borghi, Luca Marinelli, Filippo Timi, Elena Lietti Vedi cast completo

In streaming Fonte: JustWatch VEDI TUTTI (9)

Trama

Una storia di amicizia, di padri e di figli e delle scelte che facciamo nella vita che ci viene data, sullo sfondo di montagne da scalare fisicamente e psicologicamente. Una storia universale sull’inesorabile ricerca che ci spinge a conoscere noi stessi e al contempo ad essere fedeli agli altri.

Note

Dall'omonimo libro di Paolo Cognetti.

Trailer

Commenti (21) vedi tutti

  • Il formato dell'immagine evidentemente disattiva la ricerca del paesaggio; sembra chiaro si voglia concentrare tutta l'attenzione sulla storia. Ma l'aspetto più inquietante è la maniacale ricerca di SPEGNERE ogni luce, ogni brillantezza che possa regalare l'ambiente montano rendendo triste, grigia e buia quest'esperienza di vita e cinematografica.

    leggi la recensione completa di Brady
  • Una storia stiracchiata e raccontanta in maniera esageratamente prolissa (poteva benissimo durare meno di 90 minuti invece di 150). Per un film che si basa su panorami e lunghi silenzi meditativi, inspiegabile la scelta del formato 4/3.

    commento di Aiace68
  • L'amicizia tra un bambino di città in vacanza in montagna e un ragazzino locale nel corso degli anni: se da un lato, l'intento didattico di mostrare la realtà aostana è riuscito, dall'altro la storia si sfilaccia negli anni, mantenendo in vita troppe metafore (chiusura-apertura al mondo)e controllando poco nel finale la materia del libro omonimo.

    commento di maurri 63
  • Un bel film, sobrio, poetico e appassionato, che colpisce e funziona con eleganza e maestria.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Una piacevole sorpresa. La natura, l'amicizia, le difficoltà, lo scorrere del tempo. Quasi un documentario che ha la capacità di catturare l'attenzione fino alla fine.

    commento di iro
  • Ottimo film a parer mio sotto tutti i punti di vista. Recitazione perfetta, bellissima storia, bei costumi adeguati alla vicenda e alle epoche, colonna sonora meritevole, stupenda fotografia che ti fa entrare i quei bellissimi paesaggi. Per me 8 e mezzo/9. Da vedere!

    commento di LemonTree
  • Bel film, profondo. Unica pecca l’eccessiva durata.

    commento di Falco00
  • La meglio gioventù degli attori italiani in mano alla meglio gioventù dei registi del Belgio, Mah!!!

    leggi la recensione completa di ilpadreditutti
  • Nel narrare la storia, e le difficoltà, di due amici che crescono insieme in mezzo alle montagne, in cerca della propria identità, il film sa farsi evocativo, poetico, e trasmette delle belle emozioni. Fantastica la fotografia dei paesaggi naturali e ottima l’interpretazione dei due protagonisti. Voto 7,5/10.

    commento di alexio350
  • Dopo un'ora e qualcosa sono stato spaventato da quanto mancava alla fine. Mi spiace.

    commento di Piero
  • Bel film. Profondo.Intenso. Dolce. Amaro.Borghi sempre grande. Marinelli anche, una piacevole sorpresa . Spero continuino a lavorare all’estero con registi stranieri. È l’unico modo x crescere. Da noi film di Natale e di vacanze..Voto 8

    commento di Decimo
  • Film lentissimo e noioso che fa venire il sospetto (come anche per il romanzo, che comunque è migliore) che la storia sia solo una scusa per parlare di montagna e, nel caso del film, per mostrare bellissimi paesaggi alpini.

    commento di Artemisia1593
  • La vita montana,lo scorrere della natura...e due vite che divergono solo in modo apparente.

    leggi la recensione completa di ezio
  • Vale la pena vederlo anche solo per la fotografia e l'interpretazione di Borghi. Forse si poteva accorciare un po'. Voto 7.

    commento di Pacxiotto
  • Bei paesaggi e basta. Il resto è noia contornata da errori tecnici.

    commento di gruvieraz
  • Tratto dal romanzo omonimo di Paolo Cognetti, "Le otto montagne" riesce nell'intento affatto scontato di trasmetterne la pura essenza poetica. Per un film che tratta della bella amicizia e della montagna come unico luogo che rende possibile l'ascolto del silenzio. La regia non esagera mai, lasciando che a farlo sia l'eternità dei luoghi. Lirico.

    commento di Peppe Comune
  • Magica storia di una vera amicizia calata dentro uno scenario strepitoso per bellezza e durezza!!! Veramente bello.

    commento di mike53
  • Riuscito e fedele adattamento del romanzo omonimo Premio Strega di Paolo Cognetti. E’ una dolente riflessione su quanto i luoghi in cui si cresce influenzino la nostra vita. Il formato 4:3 racchiude le cime della Valle d’Aosta e la bella storia di un’amicizia profonda (la coppia Marinelli-Borghi). Eleganza ed emozioni.

    commento di Antonio_Montefalcone
  • Film nel complesso riuscito, un po' lento nei primi 40' e un po' tronco nel finale. Timi, Borghi e Marinelli azzeccatissimi. Vuole emozionare, e ci riesce

    commento di Gibbon92
  • Co-produzione dal piglio convenzionale e mainstream che, però, sa emozionare grazie alla capacità dei due registi di raccontare le tappe di un rapporto inscalfibile, discontinuo nel tempo e legato a uno spazio fisico limitato eppure capace di resistere alla lontananza tra i protagonisti e alla loro necessità di trovare il proprio posto nel mondo. 7

    commento di rickdeckard
  • Dal bestseller di Paolo Cognetti, arriva al Festival di Cannes in Concorso, la trasposizione de Le otto montagne: un film riuscito soprattutto nella sua convincente prima parte preparatoria, che conduce poi ad un finale zoppicante ed episodico che procede a sbalzi e in modo didascalico.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

ezio di ezio
8 stelle

Pietro e Bruno (Marinelli e Borghi) amici d'infanzia e ora uomini,cercano di cancellare le impronte dei loro padri .Attraverso le difficolta' della vita i due finiscono sempre per ritornare a casa,sulle montagne.Diretti dai belgi Groeninger e Vandermeersch (vedere alcune prove precedenti come Alabama Monroe e Beautiful Boy) traggono dal romanzo di Paolo Cagnetti premio Strega un'amicizia che… leggi tutto

9 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

Le otto montagne, film tratto dal noto ed omonimo romanzo di Paolo Cognetti ( vincitore del prestigioso Premio Strega nel 2017) è stato uno degli ultimi film ammessi al Concorso di Cannes 75. Diretto dal noto regista belga Felix Van Groeningen (The misfortunates, Alabama Monroe, Belgica) assieme all’attrice belga Charlotte Vandermeersch, il… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

ilpadreditutti di ilpadreditutti
4 stelle

Non voglio mettere in discussione il tema centrale del film, l' esistenzialismo come ricerca di Vita, riesce ad essere discretamente rappresentato, specie nella prima parte del film (rapporto padre/figlio). Invece mi preme evidenziarne in negativo, il timbro registico, la messa in scena (premesso che non ho letto il libro) troppo didascalica, aritmica e confusa, con spiegoni "a voce" che… leggi tutto

1 recensioni negative

2023
2023

Recensione

steno79 di steno79
7 stelle

"Le otto montagne" è una coproduzione italo-belga, diretta da due registi del Belgio ma interamente recitata in italiano e tratta dal romanzo Premio Strega di Paolo Cognetti. È un film di ambizioni internazionali e specialmente europee, come è stato giustamente osservato, che dell'ambientazione in montagna arriva a farne il suo fulcro, anche se poi la scelta del formato 4/3…

leggi tutto

Recensione

Brady di Brady
5 stelle

Questo film solleva più di un dubbio. Innanzitutto una storia tutto sommato neanche troppo interessante, pur tratta da un'esperienza di vita diretta. A ben vedere non sapendo che fare nella vita... comunque se ha avuto successo...   Il formato dell'immagine evidentemente disattiva la ricerca del paesaggio, ma peggio in tutto il film non si tenta minimamente di inserire qualche…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
8 stelle

E' un film maestoso, lento (ma non noioso), silenzioso e affascinante esattamente come le montagne che rappresenta. Ha una narrazione volutamente semplice, diretta, sobria e quasi minimale che funziona perfettamente e che fa risaltare le bellezze delle montagne che ci mostra e, soprattutto, dà risalto alle performance dei due attori principali: Luca Marinelli e Alessandro Borghi, due…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
6 stelle

Una storia di amicizia, stiracchiata, non si sa perché, su due ore e mezza che ucciderebbero un orso grizzly. Questo è, in soldoni, il caso di questo strano film, girato da una coppia di registi belgi, Felix Von Groeningen e Charlotte Vandermeersch, a cui è venuto veramente bene solo un film, "Alabama Monroe", 2012, che da "le plat pays" s'inerpicano sulle Alpi, accompagnati…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

fra_paga di fra_paga
6 stelle

Film furbetto che sfrutta la telegenia della montagna per aver facile presa sugli spettatori ma non dà nulla di valore aggiunto. Gioca sui silenzi riempiendoli di chiacchiere (addirittura una inutile voce fuori campo, segnale inequivocabile di una manifesta fragilità narrativa) e si incunea in una denuncia della società moderna fatta di puerili situazioni. Film scarsino ma,…

leggi tutto
Recensione

Recensione

ilpadreditutti di ilpadreditutti
4 stelle

Non voglio mettere in discussione il tema centrale del film, l' esistenzialismo come ricerca di Vita, riesce ad essere discretamente rappresentato, specie nella prima parte del film (rapporto padre/figlio). Invece mi preme evidenziarne in negativo, il timbro registico, la messa in scena (premesso che non ho letto il libro) troppo didascalica, aritmica e confusa, con spiegoni "a voce" che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
7 stelle

  Pietro è figlio di una media borghesia che passa le vacanze estive in Valle D’Aosta. Ha un padre dedito al lavoro, che nei pochi giorni di ferie che si concede all’anno, scala montagne, sempre pronto a mettersi alla prova, sempre pronto a testare le sue capacità. Si trascina dietro il figlio Pietro che svilupperà nei confronti di quell’ambiente un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

axe di axe
9 stelle

Pietro, di famiglia borghese, trascorre le vacanze estive insieme alla madre, insegnante, in un borgo della Valle D'Aosta; il padre, Giovanni, li raggiunge, da Torino, nella casa presa in affitto, nei giorni di libertà dal lavoro. A Giovanni piace scalare le vette della regione, ben oltre i 3000 metri di quota; abitua il figlio a seguirlo. Gran parte del molto tempo libero, Pietro la…

leggi tutto

Recensione

ezio di ezio
8 stelle

Pietro e Bruno (Marinelli e Borghi) amici d'infanzia e ora uomini,cercano di cancellare le impronte dei loro padri .Attraverso le difficolta' della vita i due finiscono sempre per ritornare a casa,sulle montagne.Diretti dai belgi Groeninger e Vandermeersch (vedere alcune prove precedenti come Alabama Monroe e Beautiful Boy) traggono dal romanzo di Paolo Cagnetti premio Strega un'amicizia che…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito