Trama

Le novelle di Ser Ciappelletto, morto in odore di santità, e dell'allievo di Giotto ne legano altre sette: Andreuccio viene derubato da una donna che si finge sua sorellastra, ma si rifà spogliando di tutti i gioielli la salma di un alto prelato; Masetto, finto sordomuto, entra in un convento di suore dalle quali si lascia sedurre; Lisabetta conserva la testa dell'amato, ucciso dai propri fratelli, in un vaso di basilico; Caterina e Riccardo coronano il loro sogno d'amore con il matrimonio; dall'Aldilà Tingoccio rivela al timorato Meuccio che far l'amore non è peccato; fingendo di volerla trasformare in puledra, donno Gianni si gode la moglie di un ingenuo contadino; l'infedele Peronella induce il marito a introdursi in una giara per impedirgli di scoprire il suo amante. Il film inaugura la trilogia con la quale Pasolini intese attaccare la cultura sessuofobica. Il mondo borghese di Boccaccio è trasformato in una mitica età dell'oro popolare, regno di una gioiosa e innocente assenza di tabù.

Commenti (2) vedi tutti

  • Come fa la Gente a riuscire a seguire queste cose qua ... non riesco proprio a capirlo ! voto.0.

    commento di chribio1
  • Storie gioconde e allegre, di sesso e di morte.

    commento di daveper
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

MarioC di MarioC
8 stelle

Affidare a Pasolini un testo sacro (fosse esso religioso o laico) significava ottenere una rilettura dal basso di quei capolavori, lo sfrondamento di ogni aspetto latamente sociale o politico e l’apparecchiamento di un’opera che andava alla costante ricerca di una naturalità, ponendo al centro, più che un contesto storico o geografico (non può lasciare… leggi tutto

22 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Pasolini adatta alcune novelle trecentesche per mettere in scena una serie di perversioni e di tabù che - come sempre nella sua opera - ben si possono accostare a quelle dei suoi contemporanei. E' comunque un film decisamente meno impegnato del solito standard del regista, lavoro che ha avuto un buon successo anche sul pubblico e che diede inizio ad una 'saga boccaccesca' di film più o meno… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2019
2019
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Trasmesso il 13 ottobre 2018 su Rai Movie
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Gundawane di Gundawane
7 stelle

Il Decameron è un film del 1971 di Pier Paolo Pasolini che diede inizio alla cosiddetta "trilogia della vita" che comprende,anche I Racconti di Canterbury e Il fiore delle mille e una notte. Il Decameron è liberamente tratto da nove racconti del Decameron di Boccaccio e risulta essere una riflessione sulla vitalità e sul sesso inteso come diritto di rappresentazione senza…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Trasmesso il 18 settembre 2018 su Rai Movie
2017
2017
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso l'8 agosto 2016 su Rai Movie

Recensione

MarioC di MarioC
8 stelle

Affidare a Pasolini un testo sacro (fosse esso religioso o laico) significava ottenere una rilettura dal basso di quei capolavori, lo sfrondamento di ogni aspetto latamente sociale o politico e l’apparecchiamento di un’opera che andava alla costante ricerca di una naturalità, ponendo al centro, più che un contesto storico o geografico (non può lasciare…

leggi tutto
Trasmesso il 2 agosto 2016 su Rai Movie
2015
2015
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 1 novembre 2015 su Rai Movie
2014
2014
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 17 gennaio 2014 su LA7D
2013
2013

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
8 stelle

Boccaccio, con il Decameron, aveva creato un capolavoro di straordinaria audacia, un grandioso affresco di pura vitalità, in cui era impossibile la considerazione di una morale assoluta, e ne serviva una relativa, per i più scomoda, ma in grado di affrontare qualsiasi tipo di situazione. Di questo, nel Decameron pasoliniano, rimane poco o niente, se non quella vitalità che scaturiva cruda…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Trasmesso il 21 luglio 2013 su LA7D
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito