Espandi menu
cerca

Trama

Carlo e Giulia sono alle prese con nuovi problemi sulla divisione dei rispettivi compiti in famiglia. Da quando Giulia ha ripreso a lavorare, è Carlo a occuparsi dei bambini e delle incombenze domestiche. Ma il ruolo di "mammo" comincia a stargli un po' stretto. Proprio quando decide di rimettersi in gioco e cercare un lavoro, Giulia gli rivela di essere in ballo per una promozione che la porterebbe a trasferirsi in Svezia. Come se non bastasse dovrà sostenere il colloquio il 24 dicembre a Stoccolma. Tutto sembra minacciare l'unità familiare. Che fare? A Carlo viene una brillante idea: recuperare il vecchio camper e trascinare la famiglia in un'avventura che la porterà in viaggio verso il Nord per un Natale da trascorrere tutti insieme appassionatamente. Gli imprevisti lungo il percorso e un esilarante incontro-scontro con un sedicente Babbo Natale renderanno il viaggio indimenticabile.

 

Curiosità

La parola al regista

"Dopo 10 giorni senza mamma abbiamo voluto riunire la famiglia Rovelli per una nuova avventura natalizia con l'idea, condivisa con i produttori di Colorado Film e Medusa, di realizzare un film che potesse divertire tutta la famiglia. Credo che il "gioco" che abbiamo allestito sia piuttosto inconsueto per il nostro cinema. Una volta riuniti gli attori nell'ambiente ristretto del camper abbiamo messo in atto tutte le dinamiche possibili per sfruttare al massimo le potenzialità comiche della situazione, sia rispettando il copione che avevamo scritto nel modo più preciso e dettagliato possibile, sia assecondando sul set la capacità d’improvvisazione dei vari interpreti.

Anche se si tratta di una commedia esplicitamente "natalizia", il nuovo film porta al suo interno vari altri codici come quello del road-movie e dei ruoli ribaltati nelle dinamiche familiari tra moglie e marito. Se nel primo film vedevamo in scena un marito/padre assente e troppo preso dal lavoro, che viene lasciato dalla moglie vinta dallo stress a gestire da solo casa e bambini,  qui vediamo Carlo  intento alle prese a tempo pieno con le incombenze domestiche e con i figli mentre la moglie è tornata a lavorare, assumendo su di sé l'inevitabile frenesia che porta a non trovare mai abbastanza tempo per seguire la famiglia. La vera novità è quella dell'ingresso in scena di un Babbo Natale alquanto inedito e mostrato non come avviene abitualmente, ovvero un personaggio da fiaba. Indossa il suo meraviglioso costume, ma è evidentemente molto umano, pregi e difetti compresi.

Posso senz’altro rassicurare il pubblico sul fatto che Babbo Natale non ha subìto maltrattamenti durante la lavorazione del film".

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Seguito di 10 giorni senza mamma (2019).

Commenti (11) vedi tutti

  • Un buon film italiano i cui assi sono una sceneggiatura intelligente e la simpatia e bravura degli interpreti. Senza essere un capolavoro risulta un prodotto assai piacevole e non permeato da quel senso autodistruttivo ed esterofilo tipico di tante pellicole nostrane degli ultimi tempi.

    commento di bombo1
  • Si può fare di più

    leggi la recensione completa di Roweena
  • Il finale con la madre che rinuncia alla carriera in favore della famiglia ci riporta di colpo al tardo medioevo. Per rientrare in un paese in cui i genitori sono o rimarrano senza lavoro. Chapeau.

    commento di tricker
  • Commedia molto piacevole che fa ridere e piangere. Consiglio di guardarla per guadagnare un po' di spensieratezza.

    commento di shiten
  • Se il primo era stato un buon film, questo non gli si avvicina minimamente per ritmo e humor. De Luigi viene lasciato solo a sé stesso, la Lodovini (al solito) si ritrova appiccicata un personaggio stereotipato al massimo, Abatantuono ormai è in declino assoluto. Risultato: tanta noia e melassa spalmata qua e là. Evitabilissimo.

    commento di silviodifede
  • Abatantuono straordinario, trascinante e spassoso. Perfetta alchimia tra De Luigi e Lodovini; lui, ottimo come sempre, lei perfettamente in parte. Surreale quel che basta per confezionare un prodotto intelligente con una comicità né volgare, né becera, né telefonata. Pozzetto ha seminato bene.

    commento di scapigliato
  • Mediocre, purtroppo La bambina piccola è la migliore Un fenomeno

    commento di Ottiperotti
  • Commedia familiare ben scritta e recitata, ideale per il periodo natalizio perché leggera ma non troppo superficiale né stucchevole.

    commento di Fanny Sally
  • Pessimo!

    leggi la recensione completa di siro17
  • Una bella favola, girata con un operatore e qualche esterna, tutta sulle spalle dei sempre bravi De Luigi (sempre sottovalutato, a mio avviso), e Abatantuono. Una commedia piacevole dai toni caldi, senza esagerazioni e con un buon ritmo. Voto 7.

    commento di ezzo24
  • Prosegue il sodalizio tra Fabio De Luigi e il regista Alessandro Genovesi, che qui approdano al momento migliore del loro percorso. Al di là dell’apologo buonista sugli immancabili valori della famiglia, i duetti tra De Luigi e Abatantuono funzionano, così come i battibecchi tra il protagonista e i suoi figli, tutti sorprendentemente in parte.

    leggi la recensione completa di barabbovich
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

Roweena di Roweena
5 stelle

La versione italiana dei Christmas Chronicles è garbata, senza effetti speciali e un po' scontata.  Meglio del Cinepanettone si inserisce in un filone piuttosto battutoa Hollywood , dove si sfornano film a tema natalizio ogni anno. Qualche situazione divertente da repertorio De Luigi, anticonformista il Babbo Natale arteriosclerotico di Abbatantuono.. Debole la storia… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
1 stelle

Un’allegra famigliola – madre, padre e tre figli, la più grande adolescente – parte in camper per la Svezia, ove la madre ha un colloquio di lavoro. Si sta avvicinando il Natale e, lungo la strada, la combriccola incappa in nientemeno che Babbo Natale. Era difficile fare peggio di Boldi & De Sica ormai anziani e senza più idee da un pezzo; eppure nello… leggi tutto

2 recensioni negative

2021
2021

Recensione

mm40 di mm40
1 stelle

Un’allegra famigliola – madre, padre e tre figli, la più grande adolescente – parte in camper per la Svezia, ove la madre ha un colloquio di lavoro. Si sta avvicinando il Natale e, lungo la strada, la combriccola incappa in nientemeno che Babbo Natale. Era difficile fare peggio di Boldi & De Sica ormai anziani e senza più idee da un pezzo; eppure nello…

leggi tutto

Recensione

Roweena di Roweena
5 stelle

La versione italiana dei Christmas Chronicles è garbata, senza effetti speciali e un po' scontata.  Meglio del Cinepanettone si inserisce in un filone piuttosto battutoa Hollywood , dove si sfornano film a tema natalizio ogni anno. Qualche situazione divertente da repertorio De Luigi, anticonformista il Babbo Natale arteriosclerotico di Abbatantuono.. Debole la storia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2020
2020

Recensione

siro17 di siro17
1 stelle

Mi sono avvicinato a questo film solo per una serie di coincidenze perché non c'era per me alcun motivo di interesse. Che dire? Il film è indecente, la sceneggiatura ridicola, gli attori mediocri, non si ride, pieno zeppo di mielosi litigi famigliari che diventano poi mielosi ricongiungimenti. Sarà l'arrivo di Babbo Natale a trasformare le liti in famiglia (tutti contro…

leggi tutto
Recensione

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Dopo aver passato 10 giorni senza mamma, i tre ragazzini con babbo in veste Mani di fata (De Luigi) e mamma (Lodovini) in carriera stanno per avere l’ennesima brutta sorpresa: mamma deve andare a Stoccolma per un importante colloquio di lavoro che le assicurerebbe un ulteriore passo in avanti. Ma il Natale è vicino e suo marito vorrebbe passarlo tutti insieme. Sicché propone…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

paolofm di paolofm
5 stelle

Film visto più che altro per sfruttare l'abbonamanto ad Amazon prime, e poi perchè avevo visto anche il primo. Devo dire che, come capita spesso, il primo film è sempre meglio del secondo, ed anche in questo caso è così. Comunque, se lo si vede per trascorrere un'orezza e mezza in spensieratezza, specialmente in questo periodo, allora vale la visione del film.…

leggi tutto
Recensione
locandina
Foto
locandina
Foto
2015
2015

Visti

leto di leto

Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

leggi tutto
Playlist
Uscito nelle sale italiane il 1 gennaio 1970
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito