Espandi menu
cerca

Dopo il matrimonio

play

Regia di Bart Freundlich

Con Michelle Williams, Julianne Moore, Billy Crudup, Abby Quinn, Alex Esola, Susan Blackwell, Vir Pachisia, Anjula Bedi, Kaizad Ghandi Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema Drama
  • canale 308
  • Ore 23:05
Altre VISIONI

Trama

Theresa è una donna che può contare su una brillante carriera lavorativa, un amorevole marito e una figlia che sta per sposarsi. Ma l'invito al matrimonio di Isabelle, arrivata a New York per cercare fondi per il suo orfanotrofio in India, farà emergere alcuni segreti che cambieranno per sempre le loro vite.

Approfondimento

DOPO IL MATRIMONIO: MADRI IN CARRIERA

Diretto da Bart Freundlich e sceneggiato dallo stesso a partire da un soggetto originale di Susanne Bier e Anders Thomas Jensen, Dopo il matrimonio racconta la storia di Isabel, una donna che, come sotto la guida di una forza ineluttabile, ha dedicato la sua vita alla cura dei bambini poveri lavorando alla direzione di un orfanotrofio in una baraccopoli di Calcutta. ha scelto anche di far da madre al piccolo Jai, un bambino indiano di sette anni con cui condivide un profondo legame emotivo. Nonostante abbia passato anni a lavorare alacremente a fianco della collega Preena per raggranellare donazioni, Isabel è costretta a fare i conti con una situazione economica oramai al collasso. Proprio quando il peggio sembra inevitabile, Preena riceva una lettera da una potenziale benefattrice, che chiede a Isabel di presentarsi di persona a New York. Dapprima reticente, Isabel decide così di far ritorno in una città che evita deliberatamente da più di due decenni.

Una volta a New York, Isabel è disorientata dall'accoglienza lussuosa che le è stata riservata e incontra colei che ne è l'artefice, la magnate dei media - affascinante e multimiliardaria - Theresa Young. Dallo scintillante grattacielo in cui dirige il suo impero alla favolosa villa in cui vive con il marito artista Oscar Carlson, la figlia ventunenne Grace e i figli gemelli di otto anni Theo e Otto, Theresa sembra avere una vita più che perfetta. Sebbene sembrino agli antipodi, le due donne hanno in comune più di quanto credano. Mentre Isabel pensa di tornare presto al suo orfanotrofio e all'amato Jai, Theresa ha altri piani in mente e la invita a partecipare al matrimonio di Grace con Jonathan, un giovane manager in ascesa della sua società. Isabel vorrebbe declinare l'invito ma Theresa, con pugno fermo, insiste e la convince a partecipare. Nonostante l'apparente felicità e gioia, il matrimonio porterà alla luce una verità nascosta da tempo riaprendo una vecchia ferita e rivelando un segreto che altererà la vita di tutti quanti.

Con la direzione della fotografia di Julio Macat, le scenografie di Grace Yun, i costumi di Arjun Bhasin e le musiche di Mychael Danna, Dopo il matrimonio celebra il potere complesso e trasformativo della più primitiva delle connessioni umane e ridefinisce i confini di ciò che trasforma le persone in una famiglia. Basato sull'omonimo film di Susanne Bier candidato all'Oscar come miglior film straniero, Dopo il matrimonio rispetto all'originale viene raccontato in una prospettiva al femminile ed esplora come maternità e carriera possano o meno convivere. La storia ha particolarmente colpito il produttore Joel B. Michaels, che ha dichiarato: "Sono rimasto particolarmente colpito dal dramma umano al centro della storia. Mi ha attratto il modo in cui tratta alcune zone grigie dell'esistenza umana e rimette in discussione ciò che è moralmente giusto o sbagliato. Noi umani siamo, chi più e chi meno, dei manipolatori: anche armati di buone intenzioni, finiamo per piegare la verità, adattarla alle nostre esigenze e produrre a volte danni irreparabili".

Il cast

A dirigere Dopo il matrimonio è Bart Freundlich, regista, sceneggiatore e produttore statunitense. Nato a New York nel 1970, Freundlich è cresciuto a Manhattan e si è laureato in Cinema e Produzione audiovisiva alla Tisch School of the Arts della New York University. Ha mosso i primi passi realizzando un… Vedi tutto

Note

Adattamento statunitense di Dopo il matrimonio.

Commenti (6) vedi tutti

  • Remake francamente inutile e a ruoli invertiti dell'omonimo, acclamato film danese del 2006 di Suzanne Bier. Un'operazione nella quale Juliane Moore brilla di luce propria ma della quale mi sfugge il senso.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Ma che roba è... veramente deludente a tratti imbarazzante . La Williams fredda distaccata, l'unico misero cambio d'espressione lo fa mentre interagisce con il bambino indiano, forse era voluto...Neppure la bravissima Moore nonché moglie del regista riesce a salvare l'insalvabile, avrei preferito si trasformasse in una specie di serial killer...vot

    commento di Frranci
  • Nettamente inferiore all'originale, questo risulta pedante e patetico, regia piatta e banale. Mediocre.

    commento di alteax
  • -- Al matrimonio lo sposo vanta l'abilità del suo corteggiamento: Sposo: L'ho accostata davanti all'ascensore e le ho detto.. Sposa: A che piano vai? --

    leggi la recensione completa di articolotre
  • Ho trovato questo film davvero insignificante e pedante.I personaggi poco realisti a tratti insopportabili.Americanata ipocrita.

    commento di saraj
  • Proprio un bel film mi è piaciuto ora vorrei rivedere l’originale di Susan Bier

    commento di claudio1959
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

articolotre di articolotre
7 stelle

Il film è dominato da due attrici che gareggiano in bravura, non è colpa dei comprimari se loro due risaltano così tanto. - Isabelle (Michelle Williams) è un'americana totalmente impegnata da anni in India in un centro che accoglie piccoli orfani. Il centro stenta a tirare avanti e quando appare all'orizzonte un donatore lei è costretta a correre a New York… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

marcopolo30 di marcopolo30
5 stelle

Siamo di fronte al remake a stelle e strisce di un film danese diretto dall'acclamata Susanne Bier nel 2006. In altre parole: iniziamo male. Le ragioni per le quali si ostinino dalle parti di Hollywood a comprare i diritti di riuscitissimi film europei per realizzarne una propria versione con attori famosi in patria continuano a sfuggirmi, perché a conti fatti ottengono sempre e solo… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2021
2021

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
5 stelle

Siamo di fronte al remake a stelle e strisce di un film danese diretto dall'acclamata Susanne Bier nel 2006. In altre parole: iniziamo male. Le ragioni per le quali si ostinino dalle parti di Hollywood a comprare i diritti di riuscitissimi film europei per realizzarne una propria versione con attori famosi in patria continuano a sfuggirmi, perché a conti fatti ottengono sempre e solo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

articolotre di articolotre
7 stelle

Il film è dominato da due attrici che gareggiano in bravura, non è colpa dei comprimari se loro due risaltano così tanto. - Isabelle (Michelle Williams) è un'americana totalmente impegnata da anni in India in un centro che accoglie piccoli orfani. Il centro stenta a tirare avanti e quando appare all'orizzonte un donatore lei è costretta a correre a New York…

leggi tutto
2020
2020
Uscito nelle sale italiane il 15 giugno 2020
locandina
Foto
Le grandi manovre

Le grandi manovre

Se siete spettatori attenti e informati forse le notizie vi saranno arrivate già, o forse vi arriveranno nei prossimi giorni. Se no, tranquilli:… segue

locandina
Foto
2019
2019
locandina
Foto
2018
2018
Michelle Williams
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito