Trama

A seguito della perdita dei genitori, Cameron Post è sopraffatta da un misto di colpa e di sollievo: con la morte, i suoi non sapranno mai che è omosessuale. Anni dopo, la sedicenne Cameron vive con l'evangelica zia mentre in segreto amoreggia con la reginetta del ballo. Quando la sua indole emerge, viene mandata in un centro di cura per le sue "perversioni" sessuali. In tale surreale ambiente, trova l'amicizia di Jane e Adam, due "peccatori" che la introducono ai piaceri della normale vita da adolescente. Realizzando quanto pericoloso possa essere il lavaggio del cervello portato avanti nel centro, i tre capiranno che la migliore ancora di salvezza per loro è la fuga.

Approfondimento

LA DISEDUCAZIONE DI CAMERON POST: GUARIRE DALL'ESSERE GAY

Diretto da Desiree Akhavan e sceneggiato dalla stessa con Cecilia Frugiuele, La diseducazione di Cameron Post è ambientato in una cittadina del Montana, nel 1993, luogo in cui la giovane Cameron Post vive. Quando viene sorpresa a baciarsi con una ragazza durante il ballo della scuola, Cameron viene spedita in un centro religioso, God's Promise, in cui una terapia di conversione dovrebbe "guarirla" dall'omosessualità. Insofferente alla disciplina e ai dubbi metodi del centro, Cameron stringe amicizia con altri ragazzi, finendo per creare una piccola e variopinta comunità capace di riaffermare con orgoglio la propria identità.

Con la direzione della fotografia di Ashley Connor, le scenografie di Markus Kirshner, i costumi di Stacey Berman e le musiche di Julian Wass, La diseducazione di Cameron Post è tratto dall'omonimo romanzo di Emily M. Danforth, pubblicato in Italia da Rizzoli. Ha raccontato a proposito la regista: "Ho ricevuto una copia del romanzo nel 2011, ancora prima che venisse pubblicato. Mi ha da subito colpito e commosso il modo in cui parlava del passaggio all'età adulta senza essere predicatorio o affettato. Fin dall'inizio ho pensato che se fossi riuscita a farne un film mi sarei concentrata sulla seconda parte del romanzo, ambientata al centro di conversione... C'era qualcosa di davvero speciale nel libro, era ricco di ironia e aveva un gruppo di giovani personaggi ben delineati. Ognuno di loro finisce al centro di conversione per motivi diversi e ognuno reagisce alla situazione in modo diverso. Nello scriverne la sceneggiatura, ho potuto fare affidamento alla mia personale esperienza in un centro di riabilitazione, dove sono stata appena ventenne per curare un disturbo del comportamento alimentare. Mi è piaciuto raccontare una storia ambientata in un centro di riabilitazione, il cui obiettivo è sempre farti stare meglio: ma cosa vuol dire esattamente stare meglio? È in realtà qualcosa che cambia da persona a persona. E nel caso del centro God's Promise, come è possibile per Cameron stare meglio se non può to pray away the gay, come recita il classico slogan di questi campi religiosi? Questo è stato il mio punto di partenza".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere La diseducazione di Cameron Post è Desiree Akhavan, regista e sceneggiatrice americana. Nata a New York nel 1984 da una famiglia di origine iraniana, dopo le scuole superiori ha studiato cinema e teatro, seguendo i corsi della New York University's Tisch School of the Arts. In seguito a diversi… Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

  • Errori educativi ed incertezze adolescenziali

    leggi la recensione completa di darkglobe
  • La regista Desiree Akhavan dimostra di saper affrontare con sensibilità ed intelligenza una tematica dura, confezionando un racconto di formazione che, grazie ad una sceneggiatura ricca di ironia riesce a trovare giusto equilibrio tra dramma e leggerezza, tra il trauma della repressione della propria identità e l'afflato di libertà adolescenziale

    leggi la recensione completa di port cros
  • Senza calcare ulteriormente su una drammaticità già evidente, Akhavan predilige un registro laconicamente ironico, puntando sul lato grottesco e assurdo delle varie vessazioni mostrate per farci sopra un sorriso amaro.

    leggi la recensione completa di pazuzu
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

pazuzu di pazuzu
7 stelle

  Nata e cresciuta in Montana, nella rigida provincia dell'entroterra americano, Cameron vive con la zia ultraconservatrice, ma lo fa nascondendole la propria vera indole: si lascia infatti corteggiare da un ragazzo a modo, con il quale ufficialmente è fidanzata, ma il vero amore lo esprime solamente con la coetanea Coley, ogni volta che sono sole, di nascosto da una… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

13° FESTA DEL CINEMA DI ROMA - SELEZIONE UFFICIALE Cameron è un'adolescente cresciuta dalla zia, dopo la scomparsa prematura della madre. Un giorno il suo ragazzo la scopre in macchina in atteggiamento compromettenti con una sua amica e la sua reazione indignata fa succedere uno scandalo presso la comunità locale ove vive la ragazza. La zia pertanto, anche per non esporre la… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2019
2019
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2018
2018

Recensione

darkglobe di darkglobe
7 stelle

La diseducazione di Cameron Post, diretto da Desiree Akhavan, affronta il tema della formazione della propria identità sessuale durante la fase adolescenziale, con una sceneggiatura sufficientemente solida e non scontata, scritta dalla stessa regista insieme alla produttrice Cecilia Frugiuele ed ispirata all’omonimo romanzo di Emily M. Danforth. Il film è ambientato in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

13° FESTA DEL CINEMA DI ROMA - SELEZIONE UFFICIALE Cameron è un'adolescente cresciuta dalla zia, dopo la scomparsa prematura della madre. Un giorno il suo ragazzo la scopre in macchina in atteggiamento compromettenti con una sua amica e la sua reazione indignata fa succedere uno scandalo presso la comunità locale ove vive la ragazza. La zia pertanto, anche per non esporre la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Uscito nelle sale italiane il 29 ottobre 2018

Recensione

port cros di port cros
7 stelle

XIII FESTA DEL CINEMA DI ROMA(2018)   Presentato alla 13° Mostra del Cinema di Roma due giorni prima di Boy Erased di Joel Edgerton, altra pellicola sul tema delle “terapie riparative”, The Miseducation of Cameron Post è il lato più indie del dittico,  premiato al Sundance, ma anche il più sfaccettato e brillante.   Siamo nel 1993, quando…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

pazuzu di pazuzu
7 stelle

  Nata e cresciuta in Montana, nella rigida provincia dell'entroterra americano, Cameron vive con la zia ultraconservatrice, ma lo fa nascondendole la propria vera indole: si lascia infatti corteggiare da un ragazzo a modo, con il quale ufficialmente è fidanzata, ma il vero amore lo esprime solamente con la coetanea Coley, ogni volta che sono sole, di nascosto da una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
locandina
Foto
locandina
Foto
Desiree Akhavan
Foto
2017
2017
Desiree Akhavan
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito