Trama

Dopo la misteriosa scomparsa del padre scienziato, l'adolescente Meg, il fratello minore Charles e il loro amico Calvin vengono mandati nello spazio sulle sue tracce da tre creature trascendentali: Cos'è, Chi e Quale. Scopriranno così che la Terra è minacciata da forze oscure che tentano di prendere il sopravvento.

Approfondimento

NELLE PIEGHE DEL TEMPO: OLTRE OGNI LIMITE PER TROVARE SE STESSI

Diretto da Ava DuVernay e sceneggiato da Jennifer Lee e Jeff Stockwell, Nelle pieghe del tempo narra la storia di Meg Murry, una tipica ragazzina delle scuole medie alle prese con problemi di autostima  e adattamento. Figlia di due fisici di fama mondiale, Meg è intelligente e particolarmente dotata, come il fratello minore Charles Wallace, ma non ha ancora preso consapevolezza delle sue possibilità. A complicarle la vita è anche la misteriosa scomparsa del padre che, avvenuta quattro anni prima, ha devastato la famiglia. Mentre amici e insegnanti la invitano a superare l'evento, Meg in cuor suo sa che il genitore è da qualche parte ancora vivo. Prima di scomparire, suo padre - seguendo l'andamento degli eventi nel cosmo - aveva scoperto il tesseratto, ovvero l'insieme delle pieghe del tempo e dello spazio, attraverso cui teorizzava come possibili i viaggi intergalattici. Le sue teorie, però, non sono mai state dimostrate, anche a causa dello scetticismo della comunità scientifica. Una notte, Charles Wallace, Meg e il loro amico Calvin incontrano tre entità ultraterrene che sono arrivate sulla Terra con un messaggio importante per la ragazzina: suo padre ha sperimentato con successo la sua teoria ma, a causa della nuvola oscura che sta prendendo piede nell'universo, si ritrova ora in grave pericolo. I tre ragazzini partono allora in compagnia delle tre entità Cosè, Chi e Quale, a far loro da guida. Per salvare il padre, Meg dovrà prima di ogni cosa vincere le proprie insicurezze e trovare la forza per affrontare il male.

Con la direzione della fotografia di Tobias A. Schliessler, le scenografie di Naomi Shohan, i costumi di Paco Delgado e le musiche di Ramin Djawadi, Nelle pieghe del tempo è un'avventura epica che si basa sull'omonimo romanzo di Madeleine L'Engle, una storia in cui attraverso le dimensioni del tempo e dello spazio si prendono in esame dicotomie come le tenebre e la luce, il bene e il male, e l'amore e l'odio. Attraverso il viaggio di formazione di una ragazzina guidata da tre entità celesti, il romanzo mette in evidenza come accettarsi e scoprire le proprie peculiarità sia la chiave giusta per far trionfare il bene e non lasciarsi avvolgere dalle tenebre. Dall'immediato successo, il lavoro della scrittrice ha dato origine ad altri quattro libri aggiuntivi, è stato premiato con la prestigiosa Newbery Medal ed è stato tradotto in 35 lingue (vendendo milioni di copie). Nelle pieghe del tempo arriva dunque sullo schermo a 50 anni di distanza dalla sua pubblicazione per volere del produttore Jim Whitaker, che ha dichiarato: "Nelle pieghe del tempo è un viaggio incredibilmente emozionante, ambientato in un paesaggio magnifico e in un mondo che va ben oltre a quello che conosciamo. La storia è epica per dimensioni e portata ma è anche profondamente emotiva e divertente: è un'avventura a tutto tondo". A rendere possibile la trasposizione è stata però la produttrice Catherine Hand, che è rimasta a fianco di Madeleine L'Engle per più di trent'anni fino al momento della sua morte, sopraggiunta nel 2007 (la scrittrice ha lasciato a lei in eredità i diritti del libro). Ha ricordato la Hand: "Ho conosciuto Madeleine quando lavoravo con il leggendario produttore e sceneggiatore televisivo Norman Lear. Abbiamo avuto delle conversazioni meravigliose che mi hanno aiutato a capire quale significato avesse per lei la storia, quali temi volesse affrontare e come fosse strutturata. Ho letto il romanzo per la prima volta nel periodo dell'assassinio di Kennedy, durate il quale gli adulti che mi circondavano sottolineavano come la speranza fosse morta... Il lavoro di Madeleine allora mi ha ridato quella speranza e quel coraggio utili a capire come il male, che pur esiste, possa essere sfidato e vinto".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Nelle pieghe del tempo è Ava DuVernay, regista, sceneggiatrice e produttrice statunitense. Nata a Long Beach, in California, nel 1972, la DuVernay ha fatto il suo debutto cinematografico nel 2008 con il documentario This in the Life, incentrato sulla storia del movimento hip hop nella Los Angeles degli… Vedi tutto

Commenti (2) vedi tutti

  • favola per bambini. tremendamente noioso.

    commento di iperpollo
  • Un'ignobile parata di dialoghi aberranti e sconclusionati, morali stantie, situazioni buttate là e personaggi per i quali è impossibile tifare.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
4 stelle

  Si frullino insieme Interstellar (il tempo e lo spazio che separano una figlia dal padre), La storia infinita (la lotta della luce contro il buio) e Il mago di Oz (le bislaccherie visive, i colori abbaglianti e il sogno come lente per capire la propria realtà) ed ecco spuntare un'indigesta poltiglia tra fantasy e avventura che non sa intercettare alcun pubblico: gli adulti… leggi tutto

1 recensioni negative

Recensione

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
4 stelle

  Si frullino insieme Interstellar (il tempo e lo spazio che separano una figlia dal padre), La storia infinita (la lotta della luce contro il buio) e Il mago di Oz (le bislaccherie visive, i colori abbaglianti e il sogno come lente per capire la propria realtà) ed ecco spuntare un'indigesta poltiglia tra fantasy e avventura che non sa intercettare alcun pubblico: gli adulti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Uscito nelle sale italiane il 26 marzo 2018
locandina
Foto
Il meglio del 2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito