Espandi menu
cerca

Trama

Incaricato di restaurare un affresco dipinto da un pittore suicida in un paese del ferrarese, Stefano assiste a eventi e morti inquietanti, indagando sulle quali scopre (e ci svela) tutto il torbido e il sordido che si agita nelle pieghe profonde della provincia.

Note

Per chi conosce solo l'Avati degli ultimi anni questo film di vent'anni fa rappresenterà certamente una vera sorpresa.

Commenti (31) vedi tutti

  • Per essere stato una delle tante imitazioni dei primi gialli - thriller di Dario Argento, pare girato per ragioni economiche dopo il successo di "Profondo Rosso", questo film di Pupi Avati non è male ma se oggi è considerato uno dei film più "originali" di quel sottogenere nostrano chissà gli altri che banalità.

    leggi la recensione completa di Mr Rossi
  • 5 non capisco perché molti l hanno valutato con voti alti

    commento di eros7378
  • Commenti troppo indulgenti per questo mediocrissimo film. Mediocre per la trama, confusa ed inverosimile. Mediocre per i dialoghi, a volte al limite del ridicolo. Mediocre per la scelta degli attori. Mediocre per l'osannato finale, in realtà ridicolo. Si salva solo l'ambientazione della provincia ferrarese, più nelle corde di Avati. Troppo poco.

    leggi la recensione completa di ForestOne
  • Il film sicuramente cattura, ma risulta inverosimile la sequela di comportamenti dei personaggi e ingenuo come costruzione generale. Non condivido molto l'entusiasmo generale per un finale di poco senso

    commento di near87
  • Grandissimo ed inquietante film!!!

    commento di clarequilty
  • Di tanto in tanto compare la musica tipica dei film di Avati; a volte stona! Un buon film horror, un poco casereccio nelle situazioni topiche ,troppo accento regionale in bocca dell'assassino ,quasi lo delegittima. Colpo di scena finale credibile solo se si considera un'omertà inconsueta per quei luoghi. Non al livello del miglior Argento comunque.

    commento di stany11
  • Un capolavoro, altro che il sopravvalutato Argento

    commento di anto56
  • Ambientazione, attori, trama, montaggio, scene horror... tutto da Oscar. Un capolavoro. Visto da adolescente in tv, non ho spento la luce di notte per settimane. Voto 8.

    commento di ezzo24
  • Il miglior horror italiano di sempre.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Un grandioso film diretto da Pupi Avati. Paura, tensione, mistero e una sinistra atmosfera vanno a creare un film che mette veramente paura. Da non perdere.

    leggi la recensione completa di ClintZone
  • Grande film di genere, da vedere.

    commento di Stelvio69
  • Un piccolo gioiello del thriller italiano: trama solida e intrigante, ambientazione padana da incubo, colpo di scena finale spaventosamente meraviglioso. Un film che c'ha gli anni che c'ha, ma forse questo lo rende ancora più bello. Voto: 9 Buono (Legnani)

    commento di ProfessorAbronsius
  • Thriller che va avanti lentamente con una buona trama. Pensavo che fosse diverso sinceramente, ma anche così non è malvagio. Il colpo finale è qualcosa di epico e sorprendente!

    commento di IzzyCinephile
  • Horror lento e costante che trasmette suspense e curiosità, ambientato in un mondo che vive in una natura troppo silenziosa dietro le vesti dei suoi abitanti con le bocche chiuse,la storia d'amore è patetica e impaccciata.

    commento di wang yu
  • Film horror di Avati(genere poco frequentato dall'autore bolognese)Buono

    commento di antonio de curtis
  • Un film che si ripropone a spot nella memoria. Una magistrale regia e la fotografia avvolgente creano un'atmosfera di grande suggestione.

    commento di toni70
  • Piccolo capolavoro di Avati realizzato all'epoca con un budget ridotto, dalle atmosfere cupe e inquietanti e con un ottima fotografia. Da vedere e rivedere,soprattutto per gli amanti del genere.

    commento di metropolis79
  • Appassionante thriller di Pupi Avati, Inquietudine dietro lo sguardo di ogni personaggio. Atmosfera malata che trasuda dalle pareti di ogni casa. Come già scritto da qualcuno, finale davvero notevole.

    commento di miawallace
  • Il classico di Pupi Avati,ricco di atmosfera,molto angosciante.

    commento di SaintlySinner
  • penalizzato da una confezione molto artigianale (i dialoghi talvolta sono imbarazzanti) manca di ritmo ma si riscatta con un finale mitico!! Cupo come pochi altri.

    commento di robynesta
  • Inquietante thriller-horror che tiene attaccati alla poltrona per tutta la sua durata 8forse un pocp eccessiva). Ottima fotografia. Voto 7,5

    commento di jeffwine
  • stupendo!

    commento di Bet
  • Splendido giallo con l'affascinante ambientazione delle campagne emiliane ed un finale da saltare sulla poltrona. Il ritmo volutamente lento accoglie con fragore alcuni colpi di scena. Maestrale regia ed interpretazione

    commento di AlessandroM
  • Un film che presenta un bel finale spiazzante ma anche piuttosto lento.

    commento di florentia viola
  • Il capolavoro di Pupi Avati e il capolavoro, insieme a "Profondo rosso" di Dario Argento, dell'horror all'italiana. L'atmosgera di questo film non ha eguali, secondo me, nella storia del cinema italiano.

    commento di sasso67
  • STRACULT…cupo,inquietante ed avvolgente. I tanti autori di pseudo-horror che girano nelle sale di questi tempi dovrebbero andare a rivedere film come questi…

    commento di luca82
  • Un buon lavoro… c'è giallo, suspance e un pizzico di horror… ci sono affezionato anche perchè è stato girato a pochi chilometri da casa mia

    commento di Band24
  • Davvero una sorpresa. Non solo perchè si tratta di un genere che non pensavo potesse appartenere ad Avati ma soprattutto perchè è uno dei "thriller" italiani dal mio punto di vista più riusciti

    commento di Duke of New York
  • Anni 70, forse troppo anni 70, ma è pur sempre degli anni 70, e per essere degli anni 70 non è niente male.

    commento di Totoro
  • Il miglior film di Avati.un capolavoro della tensione con un finale bellissimo ed un' atmosfera veramante speciale.Compratelo in dvd!!!

    commento di superficie 213
  • piuttosto sopravvalutato, direi!!! Regia spesso e volentieri ingenua e comunque quasi mai particolarmente inventiva; livello di scrittura tutto sommato banalotto e bizzarro; attori insipidi; e, quel che e' peggio, scarsa atmosfera

    commento di ed wood
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Baliverna di Baliverna
8 stelle

Davvero dignitoso quest'originale giallo-horror, che cattura l'attenzione non tramite l'inizio veloce l'azione a tutti i costi, ma tramite i silenzi, l'aria di mistero, gli strani personaggi, e la torbida vicenda. E' da questo che si vede la capacità di un regista. Avati conduce con sicurezza il tutto, e riesce a raccontarci questa storia in modo originale e un po' bizzarro, caratteristiche… leggi tutto

54 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Gangs 87 di Gangs 87
6 stelle

Nell'ampia filmografia di Pupi Avati, la pellicola in questione, segna il passaggio, del regista, dalla commedia all'horror, genere a cui si affaccerà in un altro paio di occasioni meno fortunate. Il soggetto di base, sceneggiato dal regista e dal fratello Antonio, è la storia di Stefano, un restauratore incaricato di rimettere in sesto un affresco, situato all'interno di una… leggi tutto

12 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

marlucche di marlucche
4 stelle

Non me ne voglia Pupi Avati... autore di successo che sempre e comunque non è nelle mie corde... non avevo mai visto questo suo film... e tutti mi dicevano "Come? Non l'hai mai visto?? Inconcepibile! Un caposaldo dell'horror italiano..". Ebbene l'ho finalmente visto e devo dire che più che una delusione si è trattato di una noia mortale, di una sceneggiatura basata sulle incongruenze, di… leggi tutto

7 recensioni negative

2022
2022
Trasmesso il 6 agosto 2022 su Italia 1
Trasmesso il 5 maggio 2022 su Canale 5

Recensione

Luna84 di Luna84
10 stelle

Forse la  punta più alta del cinema "horror" avatiano, " La casa delle finestre che ridono" riesce a insinuarsi e sconvolgere, con la sua inquietante provincialità,attraverso una carrellata di personaggi tra il grottesco e l'assurdo, ma senza cadere negli eccessi (voluti) di titoli come " La mazurka del barone,della santa e del fico forone" o " Balsamus". La tensione è…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2021
2021
Trasmesso il 5 dicembre 2021 su Cine34
Trasmesso il 4 dicembre 2021 su Cine34
Trasmesso il 21 agosto 2021 su Italia 1

Troppi Preti e Troppe Suore.

mck di mck

Il Vaticano ha chiesto al governo di modificare il ddl Zan. Secondo il Corriere ha inviato una richiesta formale in cui tira in ballo anche il documento che regola i rapporti con lo Stato…

leggi tutto
Trasmesso il 19 giugno 2021 su Cine34
Trasmesso il 17 giugno 2021 su Cine34

Recensione

Mr Rossi di Mr Rossi
6 stelle

  Negli anni cinquanta il giovane restauratore Stefano arriva in desolato un paese delle campagne ferraresi per restaurare un affresco dipinto in una chiesa isolata da un pittore locale morto suicida molti anni prima, raffigurante il martire cristiano San Sebastiano pugnalato a morte da due streghe invece che trafitto dalle frecce dei legionari romani. Dopo la morte misteriosa di un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2020
2020

I magnifici di SamHookey

SamHookey di SamHookey

I film della vita, di ogni stagione. Quelli che mi hanno cresciuto, accudito, intrattenuto, spaventato, consolato, divertito, fatto pensare, arrabbiare o innamorare. I film a cui mai rinuncerei e che porterò…

leggi tutto

Recensione

ChrisR di ChrisR
8 stelle

Questa piccola pietra miliare del cinema italiano rappresenta il quarto film del maestro Pupi Avatie si presenta come uno dei capolavori dell'horror italiano.  Ambientata nelle campagne ferraresi, la pellicola racconta di Stefano, un giovane maestro di restauro chiamato a riportare alla luce un affresco situato in una piccola chiesa. Si tratta della raffigurazione del martirio di San…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

ForestOne di ForestOne
3 stelle

Commenti troppo indulgenti per questo mediocrissimo film. Mediocre per la costruzione della trama, confusa ed inverosimile. Mediocre per i dialoghi, a volte al limite del ridicolo. Mediocre per la scelta degli attori, inespressivi (Capolicchio) o troppo sopra le righe (Cavina) o semplicemente un po'... cani (Marciano). Mediocre per il finale, così tanto osannato ma in verità…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 13 maggio 2020 su Cine34
Trasmesso il 12 maggio 2020 su Cine34

TOP HORROR (da non perdere)

JackMastro86@ di JackMastro86@

Perchè essere appassionati al genere HORROR? Perchè si è strani o perversi? O magari potenziali Serial killer? No, semplicemente perchè chi vede un film o va al cinema vive di emozioni (o…

leggi tutto
Playlist
Trasmesso il 30 gennaio 2020 su Cine34
Trasmesso il 29 gennaio 2020 su Cine34
2019
2019
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito