La famosa invasione degli orsi in Sicilia

play

Regia di Lorenzo Mattotti

Vedi cast completo

Uscito nelle sale il 7 nov 2019.

Trama

Tutto ha inizio il giorno in cui Tonio, figlio del re degli orsi, viene rapito dai cacciatori nelle montagne della Sicilia. Approfittando di un rigoroso inverno che minaccia una grande carestia, il re decide di invadere la piana dove vivono gli uomini. Con l'aiuto del suo esercito e di un mago, riesce a vincere e a ritrovare Tonio. Ben presto, però, si renderà conto che gli orsi non sono fatti per vivere nella terra degli uomini.

Approfondimento

LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA: DA UN RACCONTO DI DINO BUZZATI

Diretto da Lorenzo Mattotti e sceneggiato dallo stesso con Thomas Bidegain e Jean-Luc Fromental, La famosa invasione degli orsi in Sicilia racconta la storia di Leonzio, il Grande Re degli orsi che, nel tentativo di ritrovare il figlio da tempo perduto e di sopravvivere ai rigori di un terribile inverno, decide di condurre il suo popolo dalle montagne fino alla pianura, dove vivono gli uomini. Grazie al suo esercito e all'aiuto di un mago, riuscirà a sconfiggere il malvagio Granduca e a trovare finalmente il figlio Tonio. Ben presto, però, Re Leonzio si renderà conto che gli orsi non sono fatti per vivere nella terra degli uomini.

Con le musiche originali di René Aubry, La famosa invasione degli orsi in Sicilia è tratto dall'omonimo romanzo di Dino Buzzatti, pubblicato da Arnoldo Mondadori Editore. A spiegare le ragioni di tale scelta è lo stesso regista in occasione della partecipazione del film al Festival di Cannes 2019 nella sezione Un certain regard: "Il racconto di Buzzati, pubblicato nel 1945, è stato molto letto in Italia. Per intere generazioni, rappresenta un classico. È meno noto fra i bambini. Io non l'ho letto da giovane, credo di aver letto La famosa invasione degli orsi in Sicilia perché conoscevo Buzzati già da molto tempo attraverso altri suoi romanzi. In seguito ho iniziato a leggere tutto quello che aveva scritto. Poi ha realizzato un fumetto intitolato Poema a fumetti. La casa editrice Actes Sud lo ha ripubblicato. Mi ha segnato molto, quel libro. Era il 1970 e un grande scrittore conosciuto già per altri lavori realizzava un fumetto. All'epoca era un fatto molto insolito".

"Buzzati mi ha influenzato - ha continuato Mattotti - in tutto il mio lavoro. Ha scritto molti libri e realizzato anche dipinti. È la sua atmosfera ad avermi influenzato molto, il modo di raccontare, come se si trattasse di leggende, di storie antiche. Buzzati risulta sempre pieno di magia, di mistero e a volte di un'atmosfera cupa. Altri romanzi scritti da Buzzati mi avevano molto colpito per la sua capacità di raccontare, il suo tono... il suo modo di lavorare con le metafore, le fiabe, la fantasia e il mistero, l'atmosfera di attesa, di tensione. Ma l'idea di adattare il racconto La famosa invasione degli orsi in Sicilia è venuta dopo, con Valérie Schermann, la produttrice del film".

"Scritto per bambini, si percepisce distintamente che si parla della guerra e della dittatura", ha concluso il regista. "Nel racconto, si parla di molte cose. Buzzati ha iniziato a scriverlo per il Corriere dei Piccoli. Ne usciva un capitolo per volta, come un romanzo a puntate. A un certo punto, Buzzati ha disegnato una città ed è stato censurato, perché assomigliava troppo a Berlino. Gli hanno chiesto di modificarla. Il racconto non s'intitolava nemmeno La famosa invasione degli orsi in Sicilia ma La famosa invasione. Poi è diventato La famosa invasione della Maremma. Dopo aver smesso di lavorare per il Corriere dei Piccoli, Buzzati ha continuato a disegnare la storia per sua nipote. Uno o due anni più tardi ha deciso di fare un libro. Ha ripreso la storia dall'inizio, l'ha riscritta e ha aggiunto tutta la seconda parte. Le domande che emergono sono molte. Gli orsi simboleggiano i comunisti? I Russi? Non lo so. Credo che non dobbiamo insistere troppo su questo. Quando lessi il racconto non feci caso a tutti questi riferimenti".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere La famosa invasione degli orsi in Sicilia è Lorenzo Mattotti, regista, sceneggiatore e disegnatore italiano che vive e lavora a Parigi. Nato a Brescia nel 1954, dopo aver terminato gli studi di Architettura, Mattotti ha esordito alla fine degli anni Settanta come autore di fumetti e nei primi anni Ottanta… Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

  • Mi ha sorpreso per colori, paesaggi, certe idee, insoddisfatto per altro, come la caratterizzazione grafica dei personaggi (gli orsi e il mago). La sceneggiatura va ma non decolla, non ho apprezzato la spezzatura in due della storia, e i personaggi non prendono veramente, se non i cantastorie. Medio il doppiaggio eccetto lo stratosferico Camilleri

    commento di filobus
  • Un film indimenticabile, che dimostra in modo eccelso le potenzialità della fiaba e dell’animazione.

    leggi la recensione completa di Leman
  • Mattotti tradito da Mattotti, nella trascrizione di un Buzzati minore. Le voci modello-Giocagiò fanno il resto. Non prende.

    leggi la recensione completa di Contiway
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Leman di Leman
9 stelle

  La bellezza dell'animazione e della fiaba stanno nella libertà. Libertà di poter raccontare qualunque cosa senza avere alcun limite che non sia la fantasia dell'essere umano. L'animazione rappresenta questo concetto a livello visivo, in quanto ciò che si può fare con l'animazione mai e poi mai si potrà fare con il Live-action e pertanto… leggi tutto

1 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA - ALICE NELLA CITTA' - CONCORSO - OPERA PRIMA In una Sicilia montagnosa e boschiva, due musicanti - un uomo maturo ed una bambina - cercano di raggiungere la cittadina sul mare destinata ad accoglierli per lo spettacolo che aprirà le feste, ma l'imbrunire ed il freddo li costringono a rifugiarsi in una grotta, che presto scoprono abitata da un vecchio orso,… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2019
2019

Recensione

Leman di Leman
9 stelle

  La bellezza dell'animazione e della fiaba stanno nella libertà. Libertà di poter raccontare qualunque cosa senza avere alcun limite che non sia la fantasia dell'essere umano. L'animazione rappresenta questo concetto a livello visivo, in quanto ciò che si può fare con l'animazione mai e poi mai si potrà fare con il Live-action e pertanto…

leggi tutto

Recensione

Contiway di Contiway
5 stelle

Addio Buzzati, addio Mattotti. Questo film d'animazione tradisce entrambi; pur essendo voluto e diretto dallo stesso Mattotti. Il punto è che Buzzati è onirico, diverso dal dire puerile, anche quando scrive per la nipotina. E la grafica di Mattotti, stupenda nei suoi colori forti eppure sfumati, nelle sue immagini distorte e visionarie, un po’ espressioniste, ha bisogno di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 4 novembre 2019

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA - ALICE NELLA CITTA' - CONCORSO - OPERA PRIMA In una Sicilia montagnosa e boschiva, due musicanti - un uomo maturo ed una bambina - cercano di raggiungere la cittadina sul mare destinata ad accoglierli per lo spettacolo che aprirà le feste, ma l'imbrunire ed il freddo li costringono a rifugiarsi in una grotta, che presto scoprono abitata da un vecchio orso,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
locandina
Foto
2017
2017
scena
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito