Espandi menu
cerca
La famosa invasione degli orsi in Sicilia

Regia di Lorenzo Mattotti vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 271
  • Post 174
  • Recensioni 4169
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La famosa invasione degli orsi in Sicilia

di alan smithee
6 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA - ALICE NELLA CITTA' - CONCORSO - OPERA PRIMA

In una Sicilia montagnosa e boschiva, due musicanti - un uomo maturo ed una bambina - cercano di raggiungere la cittadina sul mare destinata ad accoglierli per lo spettacolo che aprirà le feste, ma l'imbrunire ed il freddo li costringono a rifugiarsi in una grotta, che presto scoprono abitata da un vecchio orso, sonnecchiante in quanto in letargo. Per cercare di non alterarlo con la loro intrusione, i due improvvisano lo spettacolo anzitempo, e la circostanza ci introduce in una vicenda di molti secoli prima, quando la Sicilia era popolata da molti orsi. Il giorno in cui il re del branco, Leonzio, perde il figlioletto, Tonio, rapito dai cacciatori di frode, il gruppo approfitta della disperazione del capo per raggiungere i luoghi della civiltà, approfittando del freddo e della scarsità di cibo che li minacciava in quel particolarmente rigido inverno.

Ne deriverà una lotta orgogliosa senza quartiere contro il perfido Granduca, al termine della quale tuttavia il sovrano di quel popolo di grandi animali si renderà conto di come le regole della società umana ben poco si adattano all'indole ed allo spirito originario della tribù degli orsi.

Si ripete il connubio singolare e riuscito di Buzzati con le storie che hanno come protagonisti animali antropomorfizzati dalle circostanze (come ne Il segreto del bosco vecchio, essi parlano come esseri umani, sia tra loro che nei confronti degli umani), e ancor di più si completa il già fitto rapporto che lega il grande scrittore italiano col cinema.

Dopo Il deserto dei Tartari di Zurlini, dopo l'adattamento di Un amore del 65, dopo l'ottimo Barbabo delle montagne di Mario Brenta, il tormentato, coraggioso ed un po' complicato da trasporre Il segreto del bosco vecchio, curato da Ermanno Olmi, con La famosa invasione degli orsi in Sicilia, si completa ulteriormente la trasposizione di opere di Buzzati al cinema.

Inevitabile, nell'affrontare quest'opera pubblicata originariamente a puntate ne Il corriere dei piccoli, ricorrere all'animazione.

L'illustratore e disegnatore Lorenzo Mattotti, qui al suo esordio in regia, si cimenta in un progetto complesso coprodotto assieme ai francesi, che ha impiegato sei lunghi anni per vanire alla luce.

La circostanza curiosa è che questo adattamento presenta molti più pregi in capo alla regia, audace e disinvolta, che al disegno, ove gli orsi in particolare, appaiono piuttosto poco caratterizzati od espressivi, e di pregevole rimane quasi solo la rappresentazione di un'isola montana ed aspra inedita e suggestiva.

A dare una mano a favore della riuscita del progetto, il notevole apporto in sede di doppiaggio, che vede coinvolti personaggi eccellenti del nostro cinema, oltre ad altri interventi illustri come quello del compianto scrittore Andrea Camilleri.

  

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati