Trama

Giovane donna alla ricerca di una nuova vita, Maria Maddalena è costretta dalle circostanze a sfidare la sua tradizionale famiglia e ad aderire a un nuovo movimento religioso (e sociale) guidato dal carismatico Gesù di Nazareth. Avrà così modo di trovare un posto per se stessa all'interno del movimento e di prendere parte a un viaggio che la porterà fino alla capitale Gerusalemme.

Approfondimento

MARIA MADDALENA: IL VANGELO SECONDO UNA DONNA

Diretto da Garth Davis e sceneggiato da Helen Edmundson e Philippa Goslett, Maria Maddalena racconta la storia dell'eponima protagonista, una giovane donna che nella Terra Santa del primo secolo abbandona la propria famiglia e il piccolo villaggio di pescatori in cui è nata per unirsi a un movimento nuovo. Ispirata da Gesù di Nazareth, dalla sua carismatica guida e dai suoi insegnamenti, Maria si incammina con gli altri discepoli per il viaggio verso Gerusalemme, ritrovandosi al centro del momento fondante del Cristianesimo.

Con la direzione della fotografia di Greig Fraser, le scenografie di Fiona Crombie, i costumi di Jacqueline Durran e le musiche di Hildur Guðnadóttir e Jóhann Jóhannsson, Maria Maddalena riporta sullo schermo la storia di Gesù Cristo, vista per la prima volta da una prospettiva radicalmente diversa, nata da una scoperta archeologica di importante valore: il ritrovamento di frammenti di pergamene in Egitto e Grecia, rivendicati in seguito come il Vangelo di Maria Maddalena, in grado di ripercorrere con un punto di vista femminile la vita e la morte di Cristo. Raccontano le due sceneggiatrici: "Sono sempre stata interessata alla storia di Gesù e ho la sensazione che quanto sia successo a Maria Maddalena e la sua identità possa essere definito una parodia. Si è creata l’opportunità di dare voce a qualcuno che è stato tenuto sotto silenzio per tutto questo tempo. L'aspetto stimolante del guardare la vita di Gesù da un punto di vista femminile è verificare le differenze, cogliendo cosa potesse cambiare nel resoconto dei momenti chiave del suo viaggio, oltre a valutare l’impatto che potesse lasciare il messaggio del profeta in una donna. Ci siamo confrontati con rabbini, preti, storici ebrei, studiosi della Bibbia, archeologi ed erano tutti in disaccordo fra di loro! Ognuno esprimeva una propria versione su Gesù e i suoi discepoli e il risultato è stato incredibilmente affascinante. Ma quello che ci ha stupito di più è che erano tutti d’accordo, senza eccezioni, nel considerare Maria Maddalena discepola e apostola. Il Vangelo di Maria Maddalena presenta Maria come una figura fondamentale nel movimento che ha accompagnato Gesù e prende la forma di un dibattito fra Maria e gli altri discepoli rivelando come sia stata una presenza molto vicina a Gesù, al punto da sviluppare una prospettiva unica sui suoi insegnamenti, che provò a diffondere anche con gli altri apostoli. Il fatto che fosse una donna, con una posizione così decisa, creò dei contrasti con gli altri, in particolare con Pietro, per una dinamica molto interessante". Fanno alle loro eco le parole della produttrice Liz Watts: "La comprensione del concetto di Regno e del messaggio da parte di Maria rimane ancora oggi nel cuore del Cristianesimo, in particolare nei termini di perdono, misericordia e umanità. Nel film, tutti i suoi discepoli esprimono una posizione diversa su cosa sarebbe stato il Regno di Dio sulla terra, o piuttosto, su come sarebbe iniziato. Come riuscirà Gesù a portare il Regno sulla terra e quando succederà? Maria capisce attraverso il corso del film che la risposta molto semplice risiede nel messaggio del profeta, ovvero che dobbiamo iniziare cambiando noi stessi nella prospettiva di cambiare il mondo attorno a noi. La scelta di rimanere al suo fianco durante la prova della crocifissione piuttosto che allontanarsi come fecero gli altri discepoli è un'altra differenza fondamentale. Dal contrasto che nel film emerge fra Maria e Pietro, è importante anche la questione del perdono: quando, successivamente, Gesù sarà apparso agli altri discepoli, tutti saranno d'accordo nel valutare questo evento come un messaggio di perdono".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Maria Maddalena è il regista australiano Garth Davis, che dopo essersi fatto notare come coregista della serie tv Top of the Lake - Il mistero del lago ha diretto nel 2016 Lion - La strada verso casa, nominato a sei premi Oscar e vincitore di due BAFTA. È stata probabilmente una motivazione inattesa a… Vedi tutto

Commenti (8) vedi tutti

  • Film bellissimo, con dialoghi intensi, teatrali (che non è un fatto negativo), da seguire soprattutto nell'epilogo della resurrezione. Interessante l'interpretazione psicologica del comportamento di Giuda. Dò un punto di erotismo per l'intesa, fatta di parole e di sguardi, tra Gesù e Maddalena, qui dai lunghi capelli corvini.

    commento di faumes
  • Film sotto le aspettative . Lento e spesso molto teatrale. Bellissimi gli paesaggi. voto 6

    commento di nicelady55
  • Una Maddalena insolita, dunque, diversa dall’immagine della prostituta redenta da Gesù Cristo diffusa dalla tradizione cristiano-cattolica

    leggi la recensione completa di laulilla
  • In un mondo smarrito, ieri come oggi, Maria di Magdala chiede la pace e la libertà. Gesù le ha sorriso,“ nessuno mi ha mai chiesto come mi sento” le ha detto un giorno, ma non ha risposto alla sua domanda:“ Com’è il regno dei cieli?”.

    leggi la recensione completa di yume
  • Il film di Garth Davis attraverso un racconto ellittico della passione di Cristo, rivaluta la figura e l'operato di Maria Maddalena, in quanto discepola e apostola, in accordo con recenti documenti e notizie di esperti, sanciti dalla Chiesa.

    leggi la recensione completa di bufera
  • Comunque sia....prima di tutto e nonostante tutto, Joaquin Phoenix è un Gesù Cristo scenograficamente fantastico....e pure Rooney Mara molto convincente, in una rivisitazione, dal cote' femminile rinnegato, degli albori cruciali della cristianità.

    leggi la recensione completa di alan smithee
  • Nei Vangeli non si parla mai di Gesu nella qualità di battezzatore.......

    commento di VINSENBAR
  • Film bellissimo con un’atmosfera sublime. Tutto in soggettiva visto attraverso gli occhi il cuore e la mente di Maria Maddalena interpretata alla perfezione da una straordinaria Rooney Mara.

    commento di claudio1959
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

yume di yume
8 stelle

  Maria di Magdala, la meglio nota Maddalena di biblica memoria, torna sugli schermi e suscita pareri discordi. Il dibattito sulle qualità o i difetti del film è ampio e divaricante, fino a tirare in ballo un inutile confronto con Scorsese (L’ultima tentazione di Cristo) e Pasolini (Il Vangelo secondo Matteo). Mondi lontanissimi tra loro, i confronti sono sempre… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

bufera di bufera
6 stelle

Maria Maddalena(2018)   Ennesimo film sulla Passione di Cristo, che però si incentra su Maria Maddalena, tradizionalmente vista come figura di contorno tra le pie donne o prostituta pentita e di recente riabilitata dalla Chiesa come discepola e apostola, dopo il ritrovamento di scritti riconducibili a un Vangelo di Maria Maddalena. Il regista australiano Garth Davis su uno… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

GoonieAle di GoonieAle
6 stelle

Rooney Mara e Joaquín Phoenix, due attori che amo molto. Se non ci fossero stati loro, dubito che avrei affrontato la visione. Non che il film sia brutto, sottile e delicato e' incentrato più sulla figura di Maddalena che di Gesù. Scorre via e finisce lì. Il film definitivo sulla figura di Maddalena, la prostituta (?), la moglie (?), l'amante (?), l'apostolo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Disponibile dal 4 luglio 2018 in Dvd a 15,99€
Acquista
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

hallorann di hallorann
7 stelle

Gesù era un profeta o un santone dal barbone hipster? La scelta di MARIA MADDALENA propende per un ibrido: era un guaritore dotato di “luccicanza” alla Shining che prometteva il Regno di Dio e fondò una religione post ebraica. Nel film di Garth Davis lo spirito rivoluzionario viene tenuto sottotraccia, affiora con i mercanti del tempio ma trattasi in prima analisi di un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 22 voti
vedi tutti

Recensione

laulilla di laulilla
8 stelle

Ambientato nella Palestina del I secolo, più precisamente nel 33, anno a cui si fa risalire la crocifissione di Cristo, il film ci racconta la storia di Maria (Rooney Mara), figlia ribelle di una altolocata famiglia ebrea di Magdala che l’aveva destinata al matrimonio contro la sua volontà. La giovane, che per questa ragione era fuggita dalla propria casa, era entrata a far…

leggi tutto

Recensione

yume di yume
8 stelle

  Maria di Magdala, la meglio nota Maddalena di biblica memoria, torna sugli schermi e suscita pareri discordi. Il dibattito sulle qualità o i difetti del film è ampio e divaricante, fino a tirare in ballo un inutile confronto con Scorsese (L’ultima tentazione di Cristo) e Pasolini (Il Vangelo secondo Matteo). Mondi lontanissimi tra loro, i confronti sono sempre…

leggi tutto
Recensione
Utile per 24 utenti

Recensione

nickoftime di nickoftime
7 stelle

Di certo non sfugge la coincidenza che mette in relazione i contenuti presenti nel nuovo film di Garth Davis con ciò che sta succedendo a Hollywood dopo le rivelazioni degli illeciti comportamenti tenuti da Harvey Weinstein nei confronti delle sue dipendenti. "Maria Maddalena" si presta infatti alle interpretazioni di chi adesso tende a leggere il protagonismo femminile con il senso di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

bufera di bufera
6 stelle

Maria Maddalena(2018)   Ennesimo film sulla Passione di Cristo, che però si incentra su Maria Maddalena, tradizionalmente vista come figura di contorno tra le pie donne o prostituta pentita e di recente riabilitata dalla Chiesa come discepola e apostola, dopo il ritrovamento di scritti riconducibili a un Vangelo di Maria Maddalena. Il regista australiano Garth Davis su uno…

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
7 stelle

La vicenda umana degli ultimi anni di Gesù Cristo, quelli fondamentali per la traccia indelebile che egli ha lasciato sia per credenti che agnostici, raccontata e ripresa dal punto di vista di Maria di Magdala, testimone privilegiato quanto sconfessato o rinnegato dalla testimonianza cattolica ufficiale.  Una figura misteriosa ed erroneamente bollata per secoli come una prostituta…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 12 marzo 2018
Il meglio del 2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito