Trama

Un gruppo di adolescenti, al termine delle vacanze, fa ritorno al collegio, ai suoi insegnanti e sorveglianti, alla sua rigida e mal sopportata disciplina. Tra trasgressioni, provocazioni e punizioni esemplari, la tensione cresce. Mentre un giovane sorvegliante passa al campo avverso, i ragazzi si coalizzano, capeggiati da un terzetto di ribelli, e arrivano a scatenare una vera e propria rivolta.

Note

Massacrato a suo tempo dalla censura e bollato come "antifrancese", immerso in un clima realistico e onirico insieme, è un film autobiografico, violento, anarchico e cattivo, che inaugura al cinema la rappresentazione smitizzata dell'infanzia. Memorabili numerose sequenze: la lotta a cuscinate con piume che volano come fiocchi di neve, il teatrino all'aperto con manichini e scheletri di cartapesta tra il pubblico delle autorità e la fuga conclusiva dei tre monellacci sui tetti del collegio.

Commenti (2) vedi tutti

  • Film solo in apparenza di denuncia o di satira, in realtà traboccante di umanità e speranza.

    leggi la recensione completa di giansnow89
  • Esperienza visiva ad alto tasso poetico.Jean Vigo era un genio clamoroso.Uno dei capolavori immortali della storia del cinema.

    commento di Wong
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

kotrab di kotrab
10 stelle

Titoli di testa: la canzone (musicata da Maurice Jaubert, uno dei principali compositori francesi per il cinema, morto a quarantanni nel 1940) che li accompagna sarà il centro, il simbolo, la bandiera sonora frizzante e sarcastica dei piccoli collegiali di Zero in condotta, il terzo film (compresi i corti) di J. Vigo, spirito esplosivo e combattivo consumato dalla tubercolosi a… leggi tutto

12 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

Terzo lavoro cinematografico di Jean Vigo, ventottenne che aveva dato alla luce fino a quel momento due bei cortometraggi (A proposito di Nizza e Taris, roi de l'eau); questa volta il promettente cineasta francese arriva al mediometraggio con un film più che "sull'infanzia/adolescenza", "dedicato all'infanzia/adolescenza". Ovvero: la storia di Zero in condotta mette in scena il periodo… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2019
2019
2017
2017
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

giansnow89 di giansnow89
7 stelle

Non si può discettare di Zéro de conduite senza passare in precedenza per il racconto della vita di Jean Vigo. E' uno di quei casi in cui film e autore sono un tutt'uno. Il film è solo apparantemente un manifesto ideologico, che incita alla ribellione popolare contro le dittature che negli anni '30 avevano steso un oscuro velo sull'Europa tutta: e dire che le analogie…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
2016
2016
locandina
Foto
2015
2015
2014
2014

Quando l'uomo si avvicina a Dio #5

Pietro1729 di Pietro1729

Saranno 10 playlist composte da 10 film per un totale di 100 film. 100 pellicole che sono riuscite ad rendere più sottile quella linea di separazione che è stata imposta tra Dio e l'uomo. Una serie di…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2013
2013
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Pietro1729 di Pietro1729
10 stelle

Se il cinema francese è così rinomato e ricercato lo deve soprattutto all'influenza di un uomo che in soli 2 film seppe rivoluzionare il cinema mondiale, tanto da essere definito come uno dei suoi massimi maestri, Jean Vigo. Il mediometraggio, capolavoro espressivo di Vigo, che definirei come una sottile opera di elevata intelligenza. Inizia delineando l'idea della spensieratezza universale…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2012
2012

Because is there!!

gene55 di gene55

Il buono,il brutto ed il cattivo - Totò,Peppino e i(l) fuorilegge - I men in black 3 - o,semplicemente,la triade napoletana,si è riunita ed ha posto,dopo digressioni più o meno frequenti su tutto il possibile ed…

leggi tutto
2011
2011

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Terzo lavoro cinematografico di Jean Vigo, ventottenne che aveva dato alla luce fino a quel momento due bei cortometraggi (A proposito di Nizza e Taris, roi de l'eau); questa volta il promettente cineasta francese arriva al mediometraggio con un film più che "sull'infanzia/adolescenza", "dedicato all'infanzia/adolescenza". Ovvero: la storia di Zero in condotta mette in scena il periodo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

kotrab di kotrab
10 stelle

Titoli di testa: la canzone (musicata da Maurice Jaubert, uno dei principali compositori francesi per il cinema, morto a quarantanni nel 1940) che li accompagna sarà il centro, il simbolo, la bandiera sonora frizzante e sarcastica dei piccoli collegiali di Zero in condotta, il terzo film (compresi i corti) di J. Vigo, spirito esplosivo e combattivo consumato dalla tubercolosi a…

leggi tutto
2010
2010

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Quattro ragazzini si ribellano alle rigide regole di un collegio, con la sorniona complicità di un sorvegliante che sembra essere l’unico adulto ad aver conservato l’innocenza e lo stupore dell’infanzia. Il film ha alcune trovate geniali: 1) incarnare l’autorità in un grottesco direttore nano dalla barba enorme; 2) immaginare un grandioso finale aperto, con…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito