The Boy

play

Regia di William Brent Bell

Con Lauren Cohan, Rupert Evans, Ben Robson, Diana Hardcastle, Jim Norton, Jett Klyne, James Russell Vedi cast completo

Guardalo su
  • Chili
  • Chili
  • iTunes
  • iTunes
In STREAMING

Trama

Greta è una giovane americana che viene assunta come tata in un remoto villaggio inglese prima di scoprire che deve prendersi in realtà cura di una bambola a grandezza naturale che i genitori curano come fosse un bambino di otto anni, avendo perso il loro vero figlio. Violando un elenco di regole rigorose, Greta si ritrova protagonista di eventi inquietanti e inspiegabili che la portano a credere che la bambola sia in realtà viva.

Approfondimento

THE BOY: UNA STRANA BAMBOLA A GRANDEZZA NATURALE

Diretto da William Brent Bell e sceneggiato da Stacey Menear, The Boy racconta la storia di Greta, giovane americana dal passato travagliato, che in cerca di un nuovo inizio trova rifugio in un isolato villaggio inglese per fare da tata a un anomalo 'bambino' finendo per ritrovarsi intrappolata in un incubo senza fine. Tutto ha inizio quando Greta, americana trasferitasi in Inghilterra, trova lavoro come babysitter di un bambino di otto anni: lo shock per lei è forte quando scopre che è stata assunta da una strana anziana coppia di genitori per prendersi cura di Brahms, una bambola a grandezza naturale che i due trattano come un bambino vero. Per i coniugi Heelshire si tratta di un modo anomalo per superare la tragica morte del figlio avvenuta vent'anni prima. Nel trattare con Brahms, Greta deve seguire altresì alla lettera una lunga lista di istruzioni. Rimasta da sola nell'abitazione, Greta ignora però le regole e inizia a flirtare con Malcolm, il bel ragazzo delle consegne del posto, fino a quando una serie di inquietanti e inspiegabili eventi iniziano a verificarsi. Convinta di essere di fronte a forze soprannaturali, Greta si ritroverà al centro di un mistero terrificante che prelude a un colpo di scena senza precedenti.

The Boy conta sulla direzione della fotografia di Daniel Pearl, sulle scenografie di John Willett, sui costumi di Jori Woodman e sulle musiche composte da Bear McCreary.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Interpretata da Lauren Cohan, Greta Evans è fuggita dalla sua piccola cittadina nel Montana per cercare rifugio nella campagna inglese, sperando di lasciarsi il passato alle spalle. Il nuovo lavoro come babysitter per conto della ricca famiglia Heelshire le offre la possibilità di poter mettere da parte dei soldi ma la porta lontano da amici e familiari per prendersi cura di una bambola di porcellana a grandezza naturale da trattare come un bambino vero e proprio. Determinata a dare il meglio di sé, ben presto si ritrova di fronte a strani eventi che iniziano a innervosirla e renderla inquieta. L'impegno e la dedizione la portano ad accettare Brahms come un bambino reale e a trattarlo di conseguenza, iniziando a vivere con lui momenti commoventi ed emozionanti.

L'unica persona in grado di tirarle su sin da subito il morale è Malcolm, il giovane uomo che lavora nel supermercato locale. Impersonato da Rupert Evans, Malcolm è destinato a innamorarsi di Greta e a condividere i segreti e le regole del suo lavoro. Per Greta, egli è un'ancora di salvezza per la sua sanità mentale e una fonte di conforto. Il loro legame, inoltre, si cementifica nel momento in cui entrambi testimoniano gli strani eventi che si susseguono in casa Heelshire.

I coniugi Heelshire hanno il volto di Diana Hardcastle e Jim Norton, una coppia che appartiene alla classe superiore inglese. Vivono insieme da molti anni e sono governati da un forte senso di correttezza e raffinatezza. Dei due, la più austera è Mrs. Heelshire ed è lei che ha avuto l'idea di creare la bambola Brahms, lasciandosi ossessionare da norme e regolamenti da seguire. Ciò deriva dal fatto che era una madre molto protettiva e che ha commesso in passato degli errori, a cui in un certo senso vorrebbe rimediare. Il signor Heelshire è invece il classico marito accomodante, che farebbe di tutto per vedere la moglie felice. Entrambi, però, non sono mai riusciti ad accettare la morte del figlio, di cui desiderano conservare intatta la memoria.

A complicare la già confusa esistenza di Greta è l'improvvisa ricomparsa dell'ex fidanzato Cole, portato in scena da Ben Robson. Cole, dall'indole aggressiva e all'esatto opposto di Greta, la rintraccia in Inghilterra perché vorrebbe riportarla a casa ma si ritrova coinvolto negli strani episodi legati a Brahms.

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (11) vedi tutti

  • Eccezionale lavoro, che esplora con coraggio territori dolorosi, nei quali convivono incubi e malinconie generate da lutti mal elaborati. Ma attenzione a non ridurre The boy al solo genere horror, perché sarebbe davvero limitativo...

    leggi la recensione completa di undying
  • Se non fosse per il colpo di scena finale il film sarebbe del tutto dimenticabile. Ma la grande trovata nel finale cambia totalmente le sorti del film e sicuramente lo porta alla sufficienza. Una visione la vale.

    leggi la recensione completa di VinnySparrow
  • Che calcolata per non dire altro voto 4

    commento di eros7378
  • Pellicola moscia dove i brividi latitano e le scopiazzature non mancano. Voto 4/10

    commento di alexio350
  • Film che a parere mio lascia l'amaro in bocca.Una ragazza si trasferisce dagli USA in,sembra Inghilterra,per fuggire da un ex geloso e violento per fare la baby sitter.Una volta arrivata la aspetta la sorpresa di dover fare da balia a una bambola.Col passare del tempo la ragazza capisce che nella bambola c'è qualcosa che non va...

    leggi la recensione completa di eddyBee
  • Horror di serie c

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • a chi piacciono i film con i bambolotti assassini,nulla di nuovo intendiamoci..ma quel finale....che bellino !!!

    commento di ezio
  • Parecchio ordinario per regia, ambientazione e recitazione, si riscatta nel finale meno scontato del previsto.

    commento di Fanny Sally
  • Una sorpresa gradevole questo horror che parte dagli stilemi della classica ghost story di marca britannica per approdare a qualcosa di completamente diverso. Tuttavia lo sviluppo della trama rivela pecche abbastanza clamorose e questo inficia il risultato finale.

    leggi la recensione completa di GIANNISV66
  • Filmetto horror senza pretese. Idea buona e a tratti inquietante che man mano prosegue s'inceppa in più punti. Peccato... l'atmosfera non manca, ma il regista non la coglie sempre. Tutto tra il mediocre e la sufficienza, che regalo perchè in fondo si lascia guardare.

    commento di GoonieAle
  • Il solito horror usa e getta.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

GIANNISV66 di GIANNISV66
6 stelle

Una giovane americana in fuga da una situazione personale piuttosto complicata accetta un incarico ben retribuito nella lontana Inghilterra per accudire il figlioletto di una ricca famiglia. Ma quando arriverà nella magione immersa nella verde campagna inglese troverà una situazione a dir poco sconcertante: gli Heelshire, suoi datori di lavoro, sono una coppia in età… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Gangs 87 di Gangs 87
7 stelle

Il genere horror ha perso il mordente, lo smalto degli anni che furono, ma questo è ormai noto da tempo. William Brent Bell spazia ottimamente nel genere pur utilizzando come fulcro una bambola, strumento ansiogeno già più volte sfruttato; riesce ad inserirlo in un contesto nuovo, ben strutturato, per tutto il primo tempo e poco oltre ma amplia il tutto con un finale quasi… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Karl78 di Karl78
4 stelle

Le opere (o i prodotti) dirette da Brent Bell fino ad ora non è che ci abbiano impressionato. Come pubblico e come patiti del genere. Se non forse per bruttezza e/o nullità. Chi si ricorda quanto era brutto L'altra faccia del diavolo? Non è nemmeno questione di regia, al limite. Con tale pochezza di soggetti e sceneggiatura si può far poco se non lasciarli nel… leggi tutto

9 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 29 luglio 2019 su Italia 1

Recensione

VinnySparrow di VinnySparrow
6 stelle

Menomale che non sono un tipo che da molta retta alle critiche, altrimenti penso che mi sarei perso un film tutto sommato gradevole e che non mi ha deluso più di tanto.  "The Boy" è un film che usa come "arma di spavento" una bambola, la solita bambola inquietante che uccide, posseduta da qualche spirito malefico eccetera eccetera.  La cosa interessante è che il…

leggi tutto
Recensione
2018
2018
Trasmesso il 1 dicembre 2018 su Rsi La1
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 30 luglio 2018 su Italia 1
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Karl78 di Karl78
4 stelle

Le opere (o i prodotti) dirette da Brent Bell fino ad ora non è che ci abbiano impressionato. Come pubblico e come patiti del genere. Se non forse per bruttezza e/o nullità. Chi si ricorda quanto era brutto L'altra faccia del diavolo? Non è nemmeno questione di regia, al limite. Con tale pochezza di soggetti e sceneggiatura si può far poco se non lasciarli nel…

leggi tutto
2017
2017

Recensione

FedericaWinslet di FedericaWinslet
6 stelle

Nel circuito dei nuovi horror mainstream The Boy sa difendersi, non benissimo (qualche ovvietá nello script) ma di sicuro bene. La regia di William Brent Bell è pulita, si muove a suo agio all'interno degli spazi chiusi della casa (forse la vera protagonista) e riesce a creare una certa atmosfera di attesa che alimenta suspense e tensione. Un accenno di pazzia geriatrica, alcuni…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

eddyBee di eddyBee
4 stelle

Film che a parere mio lascia l'amaro in bocca.Una ragazza si trasferisce dagli USA in,sembra Inghilterra,per fuggire da un ex geloso e violento per fare la baby sitter.Una volta arrivata la aspetta la sorpresa di dover fare da balia a una bambola.Col passare del tempo la ragazza capisce che nella bambola c'è qualcosa che non va...La fine ricorda uno di quei tanti film trash in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

undying di undying
9 stelle

    Greta (Lauren Cohan) per lasciarsi alle spalle una relazione disastrosa accetta un lavoro lontano, trasferendosi dagli Stati Uniti in uno sperduto paesino inglese: dovrà prendersi cura del bambino dei coniugi Heelshire. Giunta nell'enorme fabbricato, l'attende però una grossa sorpresa: Brahams non è esattamente il fanciullo di otto anni che si aspettava di…

leggi tutto
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
3 stelle

Horror modestissimo,scopiazzato alla men peggio da più parti,non offre nessun elemento nuovo e degno di nota. Una ragazza che fugge da un marito "stalker" si ritrova a fare da bambinaia ad un pupazzo di porcellana,trattato e accudito da due anziani come se fosse il loro figlio in carne ed ossa,Quando partono, per andarsi a suicidare,affidandolo alle cure della…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

will kane di will kane
4 stelle

Per affrancarsi da un recente passato molto travagliato, la giovane americana Greta si candida come babysitter del pargolo di due anziani e assai benestanti coniugi che vivono in un villone in Inghilterra: i due distinti e un pò strambi signori elencano le varie regole da tenere nella gestione del loro erede, ma quando alla ragazza viene presentato Brahms, si scopre che è un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito