Espandi menu
cerca
Green Room

Regia di Jeremy Saulnier vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 188
  • Post 120
  • Recensioni 740
  • Playlist 224
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Green Room

di mck
8 stelle

C.S.I.

Gli Ain't Rights, aggiornando i Dead Kennedys (“Nazi Punks, Fuck Off!”), hanno un'idea da far impallidire “Joliet” Jake ed Elwood Blues; e la mettono in pratica...

“Non vi stiamo trattenendo, ma qui ci rimanete.”

 


Red State? Beaver State!
Oregon (North-Westerner Comfort). È l'End of the Tour per gl'indie-anarco-punk Ain't Rights [sullo schermo: Anton Yelchin al basso, Alia Shawkat ("Night Moves", "Duck Butter") alla chitarra, Joe Cole alla batteria e Callum Turner alla voce; in studio di registrazione: Joel Grind & C. del music department] che, non volendosene tornare a casa con meno soldi di quand'erano partiti, e con un po' troppa gasolina ad irritare loro la gola causa risucchi clandestini, accettano un ultimissimo ingaggio per un concerto [che si prospetta leggermente migliore del penultimo a 6.87 dollari, quasi 6.88 (“Avrei una proposta da farvi: pranzo, 50% sugli ingressi e vi esibirete per primi.” - “C'è qualcun altro in lista?” - “N...o...”), frutto dell'esibizione in un diner/tavola calda a mezzogiorno] ad un raduno perenne (sostituto della scuola dell'obbligo) di skinhead neonazifascsti (insurrezionazionalisti, razzisti/suprematisti bianchi, amanti dei cani). E no, se ve lo state chiedendo, non andrà a finire bene. Affatto.

 


Jeremy Saulnier tira dritto per un'ora d'atmosfera tra i due estremi di “Children of the Corn” e “Deliverance” in crescendo e caduta verso il “Red State” di Kevin Smith, e poi (non) vira e si butta in una Guerra dei Bottoni / PaintBall alla Alain Jessua (“les Chiens”) e Samuel Fuller (“White Dog”) con carne umana nel mirino, sulla lama e nella ciotola.

 


Patrick Stewart - attore shakespeariano che, nelle vesti del Capitano Picard, anche ricorrendo a qualsivoglia paradosso spaziotemporale fra Prime e Kelvin TimeLine, purtroppo non potrà più crossoverizzarsi col navigatore e primo ufficiale tattico agli armamenti e della sicurezza Pavel Checov interpretato dal giovane attore di “Hearts in Atlantis”, “Huff”, “the Beaver”, “Only Lovers Left Alive” e “Dying of the Light” - compare di nuca levandosi il berretto da baseball/militare e poi gigioneggia sottotono, e a fargli da compagnia altri tipi affidabili quali Macon Blair (sottilmente impressionante, come sempre), Mark Webber, Eric Edelstein... E David W. Thompson, quello con la cresta e l'ultimo discorso registrato, a far da tramite - senza rancore?! - fra i due mondi.

 


Imogen Poots assume le sembianze, indossa le vesti e prende il posto di Olga Kurylenko in “Centurion”, passando dal ruolo di dolce e bella contadinella barrylyndoniana a fiera guerriera babbbara.

 


Fotografia verde oliva, giallo ocra e blu ceruleo co-curata da Saulnier con Sean Porter (“Green Book”). Montaggio di Julia Bloch (“One, Two, Three, Four! One, Two , Three, Four! Legal...[...ize Drugs!]”, dal settimo solco di “Have Another Beer with FEAR” del '95). Cast della grande Avy Kaufman (l'unica concessione di Saulnier verso il mainstream degli Studios).

 


Musiche di Brooke e Will Blair [+ HardCore/Anarcho Punk-Rock Heavy/Death Metal a mazzi (la lista completa merita il florilegio essenziale: oltre ai già citati Fear e Dead Kennedys: Patsy's Rats, BattleTorn, HochStedder, the Human Brains, Corpus Rottus, Bio Ritmo, Spectre Folk, Poison Idea, Napalm Death, MidNight, Syphilitic Lust, Missionary Position, Obituary, Slayer, Harassor, Bad Brains...) e “Sinister Purpose” (John C. Fogerty) dei () Creedence ClearWater Revival].

 


* * * ¾ 

() Si, lo so che vorreste ripescare qualche band vecchia o nuova che merita ma che nominereste solo per fare bella figura (che so, i Pere Ubu o i Beirut), ma io vado sul classico: Pink Floyd, C.S.I./Massimo Volume e PortisHead. Cosa dite? Solo una? Sciogliete/liberate/rilasciate i cani, piuttosto.] 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati