Vizio di forma

play

Regia di Paul Thomas Anderson

Con Joaquin Phoenix, Benicio Del Toro, Reese Witherspoon, Owen Wilson, Jena Malone, Katherine Waterston, Josh Brolin, Maya Rudolph... Vedi cast completo

In streaming
  • Chili
  • Tim Vision
  • Microsoft Store
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Larry Doc Sportello (Joaquin Phoenix) è un detective privato della Los Angeles del 1969. Dipendente dalle droghe e dai metodi insoliti, Sportello viene contattato da un'ex amante per risolvere un interessante caso che, tra miriadi di azioni criminali, riguarda un'infedeltà coniugale ma anche le istituzioni mentali e un gruppo di poliziotti chiamati Bigfoot.

Approfondimento

VIZIO DI FORMA: L'ADATTAMENTO DI UN ROMANZO DI THOMAS PYNCHEON

Vizio di forma, tratto dal settimo e divertente romanzo di Thomas Pyncheon, è il settimo film scritto e diretto da Paul Thomas Anderson e il primo adattamento cinematografico dell'inventiva, considerata leggendaria, di Pyncheon. Muovendosi tra noir, giallo e commedia, Vizio di forma è ambientato nella fumosa nebbia della controcultura americana (lo sfondo della storia è quello della California della fine degli psichedelici e allucinati anni Sessanta) e ha per protagonista lo sgangherato detective privato Doc Sportello, chiamato da una ex fidanzata a indagare su una trama ordita dall'ex moglie del suo nuovo milionario fidanzato. Compito più facile a dirsi che a farsi, l'indagine porterà Doc a relazionarsi con un manipolo di individui fuori dal normale e con una misteriosa entità sconosciuta, che gestisce il traffico internazionale di eroina e il business della riabilitazione e ha una perfetta copertura nel settore odontoiatrico.

Con la direzione della fotografia di Robert Elswit (che ha scelto come formato il 35 mm), le scenografie di David Crank, i costumi di Mark Bridges e le musiche di Jonny Greenwood, Vizio di forma sottintende a un mondo in cambiamento che, dopo la parentesi dei 'favolosi anni Sessanta', va incontro al periodo buio degli anni Settanta, partendo dalle conseguenze dettata da alcuni rilevanti episodi realmente accaduti: dall'elezione di Richard Nixon come presidente nel 1968 dopo l'assassinio di Kennedy agli scontri tra polizia e manifestanti, dai massacri della setta di Manson all'invasione della Cambogia e al coinvolgimento della Cia nel traffico di droga nel sud est asiatico.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista principale di Vizio di forma è l'attore Joaquin Phoenix, chiamato a interpretare il ruolo di Larry "Doc" Sportello. Detective privato e hippie di Gordita Beach (spiaggia californiana in voga tra il finire degli anni Sessanta e l'inizio degli anni Settanta per riconnettere l'uomo con la natura), Doc è costantemente sotto l'effetto di qualche sostanza (stupefacente o meno) che ne altera la percezione, aiutandolo a migliorare le sue capacità deduttive o complicando ulteriormente le sue indagini.

A contattare Doc per un nuovo spinoso caso è Shasta Fay Hepworth, l'ex fidanzata dallo spirito libero interpretata da Katherine Waterston. Ritornata a Gordita Beach dopo essersi lasciata alle spalle il sogno di sfondare a Hollywood, Shasta si ritrova impigliata in una situazione che più che da sogno è da incubo. In cerca di aiuto per capire cosa ruoti intorno al nuovo fidanzato Mickey Wolfmann, si rivolge a Doc aprendogli un mondo disorientante fatto di circostanze bizzarre, assurde e pericolose. Imprenditore immobiliare scomparso nel nulla e artefice della trasformazione dei sobborghi di Los Angeles in complessi residenziali lussuosi, Mickey ha il volto di Eric Roberts.

Le indagini di Doc sono però complicate dal rapporto di odio e amore che egli ha con Christian F. "Bigfoot" Bjorsen, il detective della polizia di Los Angeles (e attore part-time) impersonato da Josh Brolin. Entrambi si servono l'uno dell'altro per raggiungere i propri scopi e conoscono bene le armi che hanno a disposizione. Doc, inoltre, si consulta spesso con l'avvocato Sauncho Smilax, un esperto soprattutto di pratiche marittime che ha il volto di Benicio Del Toro. Un'altra esperta di legge concui Doc sovente si incontra (è una delle sue scappatelle) è la vice procuratore distrettuale di Los Angeles Penny Kimball, portata in scena da Reese Witherspoon.

Oltre che da Shasta, Doc viene contattato anche da Hope Harlinger, un'ex tossica interpretata da Jena Malone che desidera conoscere cosa è successo al marito Coy, dato per morto. Sassofonista che per ragioni sconosciute ha inscenato la propria morte per nascondersi in una banda di Topanga Canyon, Coy ha il volto di Owen Wilson. Coy, persona che ha affrontato tempi duri e che ha capito che il modo migliore per aiutare la moglie e il resto della sua famiglia è quello di diventare un informatore, si rivelerà utile per Doc per far luce sulla misteriosa associazione chiamata Golden Fang, nonostante le sue affermazioni siano più frutto della paranoia che della realtà.

Il posto in cui Doc capisce con che cosa ha veramente a che fare è il Chick Planet, un "centro massaggi" diretto dalla bella Jade. Impersonata da Hong Chau, Jade non conosce Doc ma il loro primo incontro fa sì che si crei un rapporto di reciproco aiuto senza aspettarsi nulla in cambio.

Altri cinque strani individui costellano poi le indagini di Doc: Tariq Khalil, l'ex assassino e membro della Black Guerilla Family interpretato da Michael Kenneth Williams, che gli chiede di rintracciare un membro della fratellanza ariana nonché guardia del corpo di Mickey Wolfmann; Crocker Fenway, meglio conosciuto come il 'principe oscuro di Palos Verdes', un avvocato ed ex cliente di Doc che rappresenta la Golden Fang portato in scena da Martin Donovan; Japonica Fenway, la figlia di Crocker che una volta Doc ha salvato da un non meglio specificato 'orrore hippie', portata in scena da Sasha Pieterse; il dottor Rudy Blatnoyd, un dentista cocainomane e donnaiolo fortemente coinvolto nell'impero della misteriosa Golden Fang supportato da Martin Short; e Sortilège, l'ex dipendente di Doc che grazie ai suoi invisibili doni vede forze inviibili, risolve enigmi emotivi e comprende l'amore, portata sullo schermo da Joanna Newsom (il personaggio di Sortilège fa anche da narratore per l'intero film).

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Un’impresa eccezionale di “riscrittura”, riuscita: il personaggio sullo schermo ha l’anima che invece ci pare manchi nel romanzo di Pynchon, dove è puro pre-testo, un McGuffin semovente. Merito anche di Joaquin Phoenix, magnifico. Forse non è un capolavoro, non sposta l’asticella della storia del cinema, ma diverte confermando il talento del suo autore.

Commenti (10) vedi tutti

  • Bigfoot è Josh Brolin, non un gruppo di poliziotti come scritto sul sito... Film originale ed interessante. La parte investigativa è alquanto fortuita e surreale,.. ma funziona abbastanza, Voto 7,5

    commento di Brady
  • Il film, tratto da Inherent vice, romanzo Di Thomas Pynchon, pubblicato in Italia nel 2011 dall’editore Einaudi, con lo strabiliante titolo Vizio di forma, mantenuto poi dai distributori italiani del film (strano, eh!). Il significato è opposto: difetto intrinseco alla natura stessa dell'oggetto che per questa ragione non può viaggiare assicurato.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Questa volta Anderson toppa. Non sopporto questo genere di film. Davvero inutile e sconclusionato. Voto 5

    commento di arcarsenal79
  • I vortici foschi dei film di Philip Marlowe miscelati con la bizzarria "stoned-out" da Big Lebowski. Non ci si capisce un tubo, già dal titolo, ma conta poco.

    commento di movieman
  • Il grande sonno vi concilierà

    leggi la recensione completa di hallorann
  • L'ho visto a tarda sera in dvd, ho fatto una fatica della madonna, a capirlo, troppe fasi "complicate", comunque la colonna sonora e' molto bella e gli attori all'altezza di un film un poco contorto, ma non per questo brutto.

    commento di NOG8
  • Viaggio nella mente di uno schizzato

    leggi la recensione completa di andry10k
  • Un malinconico ritorno verso una delle epoce più vive e straordinarie di sempre.

    leggi la recensione completa di Cruising
  • Dopo 40 minuti di visione e qualche sorriso la sesazione è quella di stare perdendo tempo…quindi perchè perderne ancora.

    commento di Tex Murphy
  • "Eccessiva inutilità". Uno spreco di eccellente attore per uno scarso film. Comunque andate a vedere …fumate una canna e ascoltate la colona sonora. Ma io qui non voglio sprecare il mio tempo…ma neache rubare il vostro.

    commento di Nobre
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

M Valdemar di M Valdemar
9 stelle

  Addentro l'intrico pynchoniano, P.T. Anderson non ne evita la stupefacente natura intrinseca, i vizi di una (ri)scrittura postmoderna che guarda con la malinconia del bambino un luogo nostalgico (i fine sessanta a L.A.) nel quale si tuffa con spirito nuovo e divertito, dissacrante. E così, guidati dal cuore puro e dagli occhi sconvolti/sopiti dell'indomito Larry "Doc"… leggi tutto

31 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

SillyWalter di SillyWalter
5 stelle

          Vizio di forma è un film che non cammina. È un brontosauro invertebrato. Ha i suoi momenti divertenti, arguti e ingegnosi (del resto è pedissequamente pynchoniano) ma è del tutto privo di uno scheletro. Due ore e venti di commedia (!) costruita su pretestuosi motivi noir che continuano a cambiare faccia, aprire strade, rivelare… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

barabbovich di barabbovich
3 stelle

Non ho mai letto Thomas Pynchon per intero. Al massimo sono arrivato a pagina 23 de L'arcobaleno della gravità. Non sono abbastanza intelligente per capirlo né abbastanza colto per afferrarne le sciarade e la prosa arzigogolatissima. Ma è colpa sua se quell'altro pazzoide di Paul Thomas Anderson (chi altro, altrimenti, avrebbe potuto avere l'ardire di portarlo sul grande… leggi tutto

3 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 29 settembre 2019 su Iris
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

laulilla di laulilla
9 stelle

    California – 1970.     Il detective privato Doc Sportello (Joaquin Phoenix) aveva visto ricomparire, nella sua casa alla periferia di Los Angeles, la donna che da un anno l’aveva lasciato, la bella Shasta (Katherine Waterston), sempre che si trattasse davvero di lei e non di un’allucinazione, non impossibile per lui, vecchio…

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 5 aprile 2019 su Iris
Trasmesso il 3 aprile 2019 su Iris
Trasmesso il 1 aprile 2019 su Rsi La1
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 18 febbraio 2019 su Rete 4
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 13 maggio 2018 su Rsi La1
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Capo ZERO di CINÉMATOGRAPHE: Presentazione di un'antologia di 121 ANNI DI CINEMA realizzata da 58 utenti di Film Tv. LA SUPERLISTA CHE ERA POCO VISIBILE: 1461 FILM DAL 1895 AL 2015. Con gli aggiornamenti successivi: fino a quando? Dipende solo da voi....

cherubino di cherubino

BUON GIORNO A TUTTI ! Vi debbo un po' di spiegazioni. Le butterò giù così come mi vengono alla mente e potranno essere migliorate eventualmente parlandone tra noi in questo spazio se vorrete.…

leggi tutto
2017
2017
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito