Knight of Cups

play

Regia di Terrence Malick

Con Christian Bale, Cate Blanchett, Natalie Portman, Brian Dennehy, Antonio Banderas, Freida Pinto, Wes Bentley, Isabel Lucas... Vedi cast completo

Guardalo su
  • RakutenTv
  • Google Play
  • Chili
  • iTunes
In STREAMING

Trama

Rick (Christian Bale) è uno schiavo del sistema hollywoodiano. Egli è assuefatto al successo ma allo stesso tempo si dispera per il vuoto della sua vita. A suo agio nel mondo delle illusioni, è alla ricerca della vita vera. Come il cavaliere di coppe dei tarocchi, Rick si annoia facilmente e ha bisogno di stimoli esterni, perseguendo la sua natura di artista, romantico e avventuriero.

Approfondimento

KNIGHT OF CUPS: UN CAVALIERE ERRANTE E IL SENSO DELLA VITA

«C'era una volta un giovane principe che il padre, il re d'Oriente, inviò in Egitto a cercare una perla. Ma, quando il principe arrivò, la gente gli porse una tazza. Una volta bevuto, si dimenticò di essere il figlio del re, dimenticò anche la perla e cadde in un sonno profondo». Il padre di Rick era solito leggere al figlio, ancora ragazzino, questa storia. Rick (Christian Bale) è adesso un commediografo che vive nella Santa Monica dei nostri giorni. Egli desidera qualcos'altro, qualcosa che va oltre la vita che conosce, senza sapere bene cosa sia o come fare per trovarla. Non sa che pesci prendere.

La morte del fratello Billy lo segue come un'ombra. Suo padre Joseph (Brian Dennehy) porta con sé il senso di colpa per la morte di Billy. Barry (Wes Bentley), l'altro fratello, in cerca della fortuna che l'ha abbandonato si è appena trasferito a Los Angeles dal Missouri, dove i fratelli sono cresciuti. Rick lo sta aiutando a rimettersi in piedi.

Rick cerca distrazione nella compagnia delle donne: Della (Imogen Poots); Nancy (Cate Blanchett), un medico con cui era una volta sposato; una modella di nome Helen (Freida Pinto); Elizabeth (Natalie Portman), una donna che ha messo incinta; una spogliarellista di nome Karen (Teresa Palmer); e una giovane di nome Isabel (Isabel Lucas), che lo aiuta a guardare avanti. Le donne gli sembra che conoscano più di quanto egli veda e lo portano al cuore delle cose, più vicino al mistero della vita.

Rick non ha ancora raggiunto le vette. Le feste, le schermaglie amorose e la carriera non lo soddisfano. E ogni donna così come ogni uomo che ha incontrato lungo il cammino gli sono serviti in qualche modo come guida, come messaggeri. La strada per l'Oriente si stende davanti a lui. Riuscirà a percorrerla? Ne avrà il coraggio o fallirà? Riuscirà a rimanere sveglio? O lascerà che tutto sia solo un sogno, una speranza, una moda passeggera?

Il viaggio è appena iniziato.

Scritto e diretto da Terrence Malick, Knight of Cups presenta un eroe tormentato alla ricerca di un senso, costantemente accompagnato da una camera che sembra essergli cucita addosso. Ancora una volta, una voce fuori campo si sovrappone alle immagini in cerca di una propria autenticità. E ancora una volta Malick sembra mettere il mondo alle strette: il suo flusso sinfonico di immagini contrappone le fredde e funzionali architetture con la bellezza senza età della natura. Il monologo interiore di Rick si fonde con le voci delle donne che attraversano il suo percorso, donne che rappresentano principi diversi della vita: mentre una rappresenta il mondo reale, un'altra contrappone bellezza e sensualità. Quale dei due percorsi Rick sceglierà? Riuscirà a trovare la sua strada nella città degli angeli e del deserto circostante?

Leggi tuttoLeggi meno

Note

La storia di un uomo: tentazioni, celebrità ed eccessi.

Commenti (9) vedi tutti

  • Capolavoro assoluto o puro esercizio di stile? Eccellenza visionaria o complesso lavoro di montaggio?…

    commento di vjarkiv
  • E' Malick anni '10, prendere o lasciare. Però solo lui è così, o osa esserlo.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Lo uso come sonnifero per dormire...

    commento di mrraffy
  • Immagini 10 e lode,dialoghi zero assoluto!!!!..fate un po' voi,io di Malick ne ho le scatole piene.

    commento di ezio
  • La verità sta dentro i tarocchi o ci sono film che propinano verità lampanti da sembrare taroccati? Se affidassimo lo sguardo alle immagini, Knight of Cups potrebbe soddisfare ogni palato, ma la rinuncia definitiva alla forma racconto espone il film a definirsi come un oggetto anti cinematografico più vicino alle suggestioni della video arte.

    leggi la recensione completa di Kurtisonic
  • Malick ripete e copia sé stesso in un'opera che, purtroppo, non offre niente di nuovo.

    leggi la recensione completa di Isin89
  • Seconda puntata di To the Wonder, uno stream of consciousness filmato fitto di immagini glamour e appunti mentali frammentati e confusi, astratti al punto giusto da significare tutto o niente. Anti-narrativo (e questo non e' certo un problema) e anti-interessante (questo forse si').

    leggi la recensione completa di Utente rimosso (Cantagallo)
  • "Vanità delle vanità", disse Qoelet. Tutti siamo alla ricerca. La Luce si trova negli occhi degli altri: bisogna solo cominciare a vederLa.

    leggi la recensione completa di Marsil_Claritz
  • Irritante.

    commento di YuzoAB
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

amandagriss di amandagriss
6 stelle

  La grande bellezza secondo Terrence Malick.   Languido e insapore polpettone pseudo filosofico-esistenziale con un perennemente in quadro Christian Bale a vestire, per la 3 volta, i panni -metaforici- del tormentato Cavaliere Oscuro. È lui il Fante di Coppe del titolo, carta dei Tarocchi, simbolo di una personalità creativa e sensibile, la cui forza risiede nel cuore… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

alan smithee di alan smithee
8 stelle

Guardare il mondo che ci sta attorno con lo sguardo appassionato e penetrante di Terrence Malick, è  un privilegio che sarebbe sufficiente per rendere unica l'esperienza, contemplativa e ascetica, che deriva dalla visione del suo ultimo film.  Un cinema, quello del grande regista americano, che ha ormai da tempo valicato i limiti e i vincoli del tessuto narrativo, della… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni
2019
2019
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

tobanis di tobanis
7 stelle

Si dice che ormai Malick, il regista, faccia sempre lo stesso film. Pochissimo produttivo per gran parte della vita, ora sforna quasi un film ogni due anni e dicono sia in fondo sempre lo stesso. Da La rabbia giovane e I giorni del cielo, unici due film che girò negli anni ’70 (inciso, sono tra i pochissimi “detrattori” de La rabbia giovane, che trovai datato e in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2018
2018
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

GoonieAle di GoonieAle
6 stelle

Un flusso di immagini senza fine, esteticamente perfette, pure troppo. Alla fine del film, non me rimane una dentro... Si possono prendere gli ultimi lavori di Malik, miscelarli, e nessuno se ne accorgerebbe! Secondo me il suo cinema si ferma a La sottile linea rossa: un capolavoro incredibile, pazzesco, enorme. Dopo, si è perso nel suo stesso stile andando a cercare qualcosa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2017
2017
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
6 stelle

"..Pensi che quando arrivi ad una certa età le cose cominceranno ad avere un senso, invece scopri che sei perso esattamente come prima.." (Knight of Cups)   Abbagliante e celebrativo di sé il cinema di Malick riesce sempre a far discutere, ha l'indubbia capacità di lasciare una traccia che nel caso di un autore maiuscolo come lui non può cadere nel vuoto o…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

Isin89 di Isin89
6 stelle

Lunga attesa per la nuova opera del maestro Terrence Malick, anni di gestazione che hanno portato alla realizzazione di una pellicola che, purtroppo, riprende e ripete allo sfinimento quanto di più malickiano abbiamo visto in questi quarant'anni or sono. Knight of Cups sembra quasi la brutta copia del precedente To the Wonder, un viaggio tormentato nei meandri della psiche del…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Dompi di Dompi
7 stelle

Caro Malick ti scrivo, Sei diventato troppo umano. E ora cosa dico a quelli che "Eh ma ormai non è più il Malick dei Giorni del cielo"? Dico che sei diventato umano. Prima eri una figura mitologica, nessuno ti ha più visto per 20 anni, ti hanno chiesto cosa hai fatto in quel lasso di tempo che corrispondono agli anni che ho ora, tu incurante rispondevi:"Ho vissuto. Tu…

leggi tutto
2016
2016

Meglio e Peggio 2016

Isin89 di Isin89

Classifica dei migliori e peggiori film del 2016. Prenderò in considerazione solamente i film usciti al cinema a partire dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016, non importa l'anno di produzione. A parte la top 3 dei…

leggi tutto

(ALCUNI) FILM DEL 2016

kaosentus di kaosentus

Primo anno che seguo le nuove uscite cinematografiche in maniera più o meno “seria”, di conseguenza primo anno che pubblico una classifica più o meno “seria” (per quanto possa…

leggi tutto
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 11 voti
vedi tutti

Recensione

Utente rimosso (Cantagallo) di Utente rimosso (Cantagallo)
4 stelle

Potrebbe non essere l’anti-narratività l’elemento più critico con cui lo spettatore di Knight of Cups è chiamato a confrontarsi, chi ha visto To the wonder incontrerà un’opera del tutto analoga mentre chi ne è digiuno riconoscerà rapidamente uno stream of consciousness per fotogrammi, un profluvio di immagini attraenti e raffinate,…

leggi tutto

Recensione

SillyWalter di SillyWalter
8 stelle

L'appeso.  Un pellegrino in questa terra. Uno straniero.  Illuminata radiante automanifestazione Un dio che dorme sott'acqua e sogna l'origine dell'universo Tu vivi in un piccolo mondo di fantasia, vero? E tu? Sì. Perché è molto più divertente.  Ho preso della droga una volta e in me si è aperta una finestra.  La luce negli occhi…

leggi tutto

Recensione

Marsil_Claritz di Marsil_Claritz
9 stelle

È un cammino cristiano: c'è un Dio ormai solo Denaro, idolo, ricco, potente, lussurioso, divoratore d'anime, anfetaminico e che alla fine fa sentire infernalmente solo; e c'è la ricerca della Perla, la Luce che si trova negli occhi del prossimo, nei miserabili, in una spiaggia popolarmente affollata (forse anche il banale traffico inserito nei titoli di coda vuol dire…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito