Trama

Henri Husson e Séverine Serizy si incontrano dopo molti anni. Lei tenta di evitare l'uomo in ogni modo, ma Henri la assilla fino a quando riesce a ottenere la sua attenzione. Le promette di rivelarle un segreto che solo lui conosce e che riguarda Séverine e suo marito...

Note

Insomma: Oliveira non ha nessuna voglia di correre anche se il suo film è breve. Aspetta, si gode ogni momento come Husson i suoi doppi whisky, si guarda attorno come Husson durante la cena (stupefacente in questi momenti il bon vivant Piccoli!), si diverte a introdurre un tocco buñueliano sotto le sembianze di un simpatico animale, infine fa spazientire Sevérine che se ne va piccata mentre Husson se la ride con la misteriosa scatoletta con sibilo e il suo segreto tenuto ben stretto. Eleganza, divertimento, intelligenza, bellezza, acume, stramberie, facezie. Come dicono alla fine i camerieri: che bel tipo questo Oliveira che gioca con Buñuel.

Commenti (2) vedi tutti

  • Dall'alto dei suoi anni De Oliveira riesce a confezionare l'ennesimo piccolo gioiello. Inconfondibile regia, grandi interpretazioni e tanta tanta magnifica ironia. Delizioso!

    commento di fefy
  • tl momento più bello del film è l'inizio. musica spendida.eppoi le chiacchere con il giovane barista. peccato che lei, severine assoligli troppo alla giovanan elmi plastificata

    commento di maddye
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bufera di bufera
6 stelle

  Per Manoel de Oliveira, il grande regista portoghese che ci ha lasciato a 106 anni il 2 aprile del 2015, la manifestazione del genio artistico non ha seguito una tempistica e un ritmo normale. Prima di volgersi al cinema, aveva praticato lo sport delle corse automobilistiche e si era interessato anche dell’industria del padre, per poi negli anni 50 andare a studiare in Germania… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Il signor Husson (Michel Piccoli) è a teatro ed a un certo punto scorge tra il pubblico una donna che lui riconosce essere Sèverine (Bulle Ogier), la bella moglie di un suo vecchio amico. Cerca di incrociarla ma la donna, accortasi di lui, fa di tutto per sfuggirgli. A questo punto lo scopo del signor Husson diventa quello di avvicinarla per sapere da lei come gli sono andate le… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

piernelweb di piernelweb
4 stelle

Praticamente un seguito-omaggio del famoso Bella di giorno, film del 1967 di Luis Buñuel. De Oliveira alla stupefacente età di 98 anni è ancora capace di fare cinema, e solo questo basterebbe per gridare al miracolo. Tuttavia prescindendo dall'ammirazione per tale smisurata passione per il cinema non si può non riconoscere che Belle toujours è un film non del tutto riuscito. Nella cornice… leggi tutto

3 recensioni negative

2020
2020
2015
2015

Recensione

bufera di bufera
6 stelle

  Per Manoel de Oliveira, il grande regista portoghese che ci ha lasciato a 106 anni il 2 aprile del 2015, la manifestazione del genio artistico non ha seguito una tempistica e un ritmo normale. Prima di volgersi al cinema, aveva praticato lo sport delle corse automobilistiche e si era interessato anche dell’industria del padre, per poi negli anni 50 andare a studiare in Germania…

leggi tutto
2014
2014
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

ezio di ezio
4 stelle

Che devo dire ? grande regista e piccolo film,esteticamente perfetto ,ogni mossa e' centellinata ogni dialogo e' pulito e perfetto e qualche tocco bunuelliano.Qua e la si infila la noia e meno male che il film e' breve.....comunque Piccoli e' bravo....ma puo' bastare ??

leggi tutto
Recensione
2013
2013

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Il signor Husson (Michel Piccoli) è a teatro ed a un certo punto scorge tra il pubblico una donna che lui riconosce essere Sèverine (Bulle Ogier), la bella moglie di un suo vecchio amico. Cerca di incrociarla ma la donna, accortasi di lui, fa di tutto per sfuggirgli. A questo punto lo scopo del signor Husson diventa quello di avvicinarla per sapere da lei come gli sono andate le…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

vjarkiv di vjarkiv
8 stelle

Un maestro del cinema portoghese, de Oliveira, incontra e omaggia un maestro del cinema iberico, Bunuel. E lo fa "agganciando" uno dei film più noti di quest'ultimo "Belle de jour" e lo intitola "Belle toujours", parafrase che suona allo stesso modo in francese. Ovviamente lo fa a modo suo, con lo stile che lo contraddistingue. Riprende il personaggio principale del vecchio film Séverine (la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2011
2011
2009
2009

Recensione

Mathiasparrow di Mathiasparrow
8 stelle

Intento quasi commovente, quello di De Oliveira: donare l’eternità all’amato film buñueliano. Il cineasta portoghese attua i suoi intenti fin dalla scelta del titolo, ove la bellezza un tempo diurna è adesso divenuta infinita, svincolata da catene temporali. La vicenda viene traslata su una curiosa longitudine narrativa: il regista si colloca alla giusta distanza…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

luisasalvi di luisasalvi
6 stelle

Un vecchio signore distinto, anche se ormai, a detta sua, alcolizzato (pasteggia ad abbondanti doppi whisky), incontra per caso una vecchia conoscenza e, mentre cerca di recuperarla e costringerla a un incontro che lei vuole evitare, racconta a un barista una storia, che evidentemente è la sua. In questo ricorda Oci Ciornie, ma la storia è quella di Bella di giorno di…

leggi tutto
Recensione

Recensione

carlos brigante di carlos brigante
6 stelle

Quarant'anni dopo Bella di giorno, de Oliveira omaggia Bunuel e Carriere con questo Belle toujours; un'opera di silenzi, sguardi, musica, pochi e lievi movimenti di macchina, inquadrature lunghe e fisse (spesso in oggettiva). Lui, Henri Husson, ritorna con la memoria al passato e alla sana perversità di quella "bella di giorno"; lei, Séverine Serizy, rifugge quel periodo e sembra…

leggi tutto
Recensione

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

De Oliveira si avventura in un'impresa mastodontica, ovverosia quella di continuare un lavoro non soltanto di uno dei più grandi maestri del cinema, ma anche di uno dei più deliranti e dei più visionari. Fondamentalmente non ne esce male, anche se il progetto ambiziosissimo riesce soltanto in parte: il rito del cibo, la sessualità malata, il pollo nel corridoio, le citazioni di Bunuel ci…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Penso che nessuno sentiva il bisogno o pensava in una continuazione di Bella di Giorno, ma De Oliveira ha giovanilmente rotto queste aspettative, facendo una operazione corta ma incisiva, oltre che ironica, con un carino atto di devozione a Bunuel. Certo Piccoli incide moltissimo nell'operazione ed a differenza della Deneuve, ha accettato con divertimento questo pseudo sequel, dove ci si gode…

leggi tutto
Recensione

Recensione

chribio1 di chribio1
4 stelle

film che dura poco piu' di un'ora ma che non mi ha detto molto.deludente.voto.5.

leggi tutto
Recensione
2008
2008

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

Lo stile di Manoel de Oliveira può non piacere, per quel suo inconsueto modo di servire i sentimenti, spalmati come un velo di marmellata all'arancia su un pezzo di pane raffermo. Egli non ama i sapori forti e cedevoli al palato: è un poeta del retrogusto amarognolo, un artista della delicatezza a fior di labbra. In effetti, è solo nel pianto diluito e nel sorriso trascinato che il silente…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2007
2007

Recensione

piernelweb di piernelweb
4 stelle

Praticamente un seguito-omaggio del famoso Bella di giorno, film del 1967 di Luis Buñuel. De Oliveira alla stupefacente età di 98 anni è ancora capace di fare cinema, e solo questo basterebbe per gridare al miracolo. Tuttavia prescindendo dall'ammirazione per tale smisurata passione per il cinema non si può non riconoscere che Belle toujours è un film non del tutto riuscito. Nella cornice…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2006
2006

Recensione

Zarathustra di Zarathustra
8 stelle

97 anni e ne compierà 98 il 12 dicembre. Malgrado l'età ha ancora voglia di giocare con il pubblico e di farlo pure arrabbiare! Il suo è un cinema strano che si basa sulla lentezza e sull'ironia, i suoi film hanno un'atmosfera magica, affascinante e mettono sempre in discussione l'arte, come se il cinema non fosse solo cinema ma fosse una fusione delle più alte virtù umane; Truffaut diceva…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito